Condominio Web: Il portale N.1 sul condominio
106940 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
I condomini possono sempre richiedere le fatture sulle quali si basa la contabilità tenuta dall'amministratore
Problema condominiale? Inviaci un quesito

I condomini possono sempre richiedere le fatture sulle quali si basa la contabilità tenuta dall'amministratore

Richiesta pezze d'appoggio: i condomini hanno diritto a prenderne visione

Avv. Alessandro Gallucci 

Il condominio è dei condomini e quindi ognuno di loro ha diritto di avere piena contezza dell'andamento della gestione in qualsiasi momento dell'anno. Detta diversamente: i condomini hanno diritto a prendere visione della documentazione condominiale in generale e delle pezze d'appoggio in particolare, fatture in primis.

Con il termine pezze d'appoggio si fa riferimento alla documentazione giustificativa delle spese e più in generale della gestione.

(Ricorso per decreto ingiuntivo contro il condomino moroso: quali documenti allegare affinché la richiesta sia accolta?)

D'altra parte l'amministratore è un mandatario che gestisce il condominio in nome e per conto dei condomini, i quali, poiché sono mandanti, hanno diritto di conoscere l'attività del loro legale rappresentante.

La situazione del diritto d'accesso al carteggio condominiale è stata oggetto d'intervento legislativo; la legge n. 220/2012 ha normato questo aspetto sostanzialmente riprendendo gli orientamenti giurisprudenziali fino ad allora formatisi.

Ogni proprietario può chiedere di ottenere con un congruo anticipo tutta la documentazione che riguarda gli argomenti all'ordine del giorno in assemblea: un eventuale rifiuto opposto dall'amministratore determina l'annullabilità delle delibere successivamente approvate sul punto, atteso che tale rifiuto incide sul procedimento di formazione delle maggioranze in assemblea (Cass. 19 maggio 2008 n. 12650).

Non solo: con specifico riferimento alle pezze d'appoggio, la Cassazione ha avuto modo di specificare che " il potere di ottenere dall'amministratore del condominio l'esibizione dei documenti contabili spetta ai condomini non soltanto in sede di rendiconto annuale e di approvazione del bilancio da parte dell'assemblea, ma anche al di fuori di tale sede, senza la necessità di specificare la ragione per cui essi intendono prendere visione o estrarre copia dei documenti medesimi, sempre che l'esercizio di tale potere non intralci l'attività amministrativa, non sia contrario ai principi di correttezza ed i relativi costi siano assunti dai condomini istanti" (così Cass. 20 novembre 2001 n. 15159).

La legge di modifica della disciplina del condominio negli edifici ha riconosciuto espressamente questi diritti ai condomini.

Innanzitutto ai sensi del secondo comma dell'art. 1129 c.c., l'amministratore, al momento dell'accettazione dell'incarico e ad ogni rinnovo, deve comunicare " il locale ove si trovano i registri di cui ai numeri 6) e 7) dell'articolo 1130, nonché i giorni e le ore in cui ogni interessato, previa richiesta all'amministratore, può prenderne gratuitamente visione e ottenere, previo rimborso della spesa, copia da lui firmata".

Si tratta dei così detti registri di anagrafe, di contabilità, di nomina e revoca e dei verbali con allegato regolamento condominiale.

Quanto alle pezze d'appoggio la norma di riferimento è rappresentata dall'art. 1130-bis, primo comma, c.c. a mente del quale " i condomini e i titolari di diritti reali o di godimento sulle unità immobiliari possono prendere visione dei documenti giustificativi di spesa in ogni tempo ed estrarne copia a proprie spese".

In definitiva a partire dal 18 giugno 2013 (data di entrata in vigore della riforma del condominio) i condomini hanno diritto di prendere visione dei documenti giustificativi di spesa per espressa disposizione normativa.

Cerca: appoggio pezze visione

Commenta la notizia, interagisci...
Antonella Massari
Antonella Massari giovedì 30 giugno 2016 alle ore 09:42

Abito in una quadrifamiliare al piano terreno con giardino. L'affittuario del piano di sopra ha installato un'antenna parabolica all'esterno del suo balcone (chiaramente perché non gli desse fastidio...) che dà direttamente sul mio giardino. Sinceramente, al di là che esteticamente è obrobriosa, non posso accettare che ogni volta che mi siedo in giardino mi trovo davanti questa antenna. Ora vorrei sapere: deve essere spostata o va a buon senso? Grazie

Cutillo Annamaria
Cutillo Annamaria mercoledì 06 luglio 2016 alle ore 08:08

L'amministratore è obbligato a fornire copia del registro anagrafe?Il mio ,nonostante la richiesta,non risponde.Grazie!

Avv. Alessandro Gallucci
Avv. Alessandro Gallucci mercoledì 06 luglio 2016 alle ore 08:42

Sì, è obbligato (art. 1129, secondo comma, cod. civ.)

Roberta
Roberta venerdì 31 marzo 2017 alle ore 08:58

Buongiorno, ho comprato casa nel mese di novembre del 2015. A giugno ho sollecitato l'amministratore del supercondominio perché non mi arrivava il Mav da pagare.
Ora nel consuntivo mi ritrovo addebitate € 50,00 perché l'ex proprietaria aveva richiesto i conteggi relativi alla vendita ed € 20,00 per un sollecito di pagamento che mi dicono aver mandato a giugno 2016 (quando sono stata io a sollecitare l'invio del mav per pagare).
E' possibile contestare in qualche modo i due addebiti?
Grazie per la cortese attenzione
Roberta

Tatiana
Tatiana mercoledì 07 febbraio 2018 alle ore 22:14

Ho chiesto più volte al amministratore di vedere le fatture etc ma lui non mi ha mai risposto,cosa dovrei fare,a chi mi devo rivolgere? Grazie

Avv. Alessandro Gallucci
Avv. Alessandro Gallucci mercoledì 14 febbraio 2018 alle ore 10:32

@Tatiana: probabilmente è bene rivolgersi ad un avvocato, per valutare il da farsi.

Enrico
Enrico sabato 17 marzo 2018 alle ore 22:58

Possibile, sono anni che impugno le delibere assembleari e mi trovo in difficoltà di visionare e chiedere copia dei documenti. L'amministratore fa orecchie da mercante. Mi devo sempre rivolgere all'avvocato per risolvere il problema? Ma se ho il diritto di esercitare, non posso recarmi dai carabinieri? Le leggi sono belle, scritte bene, ma un conto la teoria e un conto la pratica. Per esercitare i miei diritti devo pagare o andare sempre in tribunale? Grazie!!!

Avv. Alessandro Gallucci
Avv. Alessandro Gallucci mercoledì 21 marzo 2018 alle ore 15:36

@Enrico: sì, se ritieni che i tuoi diritti siano stati lesi e la controparte non riconosce l'errore, l'unica strada è quella dell'azione giudiziaria civile e/o penale a seconda delle violazioni (insomma l'azione da intraprendersi va valutata caso per caso)

Antonio Chiauzzi
Antonio Chiauzzi venerdì 06 aprile 2018 alle ore 16:17

Da un po di anni sollecitiamo all'amministratore di far rimuovere alcune paraboliche poste sulla facciata del condominio e farle mettere sul tetto o fare collegamento alla centralizzata- come possiamo difenderci da questo problematica?

Lily
Lily giovedì 04 ottobre 2018 alle ore 11:34

Buongiorno!
Anno scorso mi ha pignorato condominio per per un debito al quale ho provveduto completo pagamento come era d'accordo con avvocato di amministrazione che mi assicurato che cifra tale ed e saldata . Quest'anno nel bilancio del gestione precedente mi ritrovo con debito di anno scorso da pagare urgentemente se no mi ritrovo con altri solleciti. .. Domanda è : Cosa ho pagato fin adesso, non ho ricevuto nessuna fattura che specifica come stato distribuito tot che ho pagato? Vorrei scrivere amministratore una lettera per richiedere fatture ma non so come.

Biagio
Biagio lunedì 28 gennaio 2019 alle ore 18:41

Se l'amministratore non porta le pezze giustificative dell'anno di gestione in cui si deve approvare il consuntivo nella sede assembleare nonostante sia stata fatta formale richiesta tramite PEC,cosa succede? Che tipo di procedura da adottare? Grazie.

Gabriella
Gabriella venerdì 31 maggio 2019 alle ore 10:36

Siamo in quattro, comproprietari di un appartamento residenziale, l'amministratore gestisce le quote condominiali mandando ad ognuno di noi la quota condominiale spettante ad ognuno senza che si conosca quale sia l'ammontare totale ripartito, le date di riferimento della bolletta e se gli altri comproprietari sono solventi!!!
Volevo sapere:
E' un mio diritto che venga specificato l'ammontare totale, se pur deducibile ?
E' mio diritto conoscere i periodi di riferimento?
E' mio diritto conoscere eventuali insolvenze altrui?
E nel caso ci fossero insolvenze su chi ricado?

Daniel
Daniel mercoledì 04 settembre 2019 alle ore 08:31

Buongiorno, da due anni sono affittuario di un appartamento e pago regolarmente le spese condominiali al mio proprietario di casa. In due anni non ho mai ricevuto il resoconto delle spese pagate. Quando ho chiesto all’amministratore il bilancio delle mie spese, mi ha risposto che dovevo chiederle al proprietario dato che pago a lui le spese, così ho fatto. Lui mi ha risposto che dovevo richiederle all’amministratore e che per averle devo pagare 50 euro all’anno. Non è un mio diritto averle? Perché devo pagare 50 euro? Grazie per il vostro aiuto.

Mattia
Mattia mercoledì 06 novembre 2019 alle ore 18:55

Perdonatemi se la domanda è già stata posta, ma quanto sarebbe questo "congruo anticipo"?
Grazie

    in evidenza

Dello stesso argomento