Condominio Web: Il portale N.1 sul condominio
118803 utenti
Registrati
chiudi
Inviaci un quesito

Nessuna revoca dell'amministratore per omessa presentazione dei rendiconti 2019 e 2020

I chiarimenti in un decreto del Tribunale di Palermo del gennaio 2022
Redazione Condominioweb Redazione Condominioweb 

Il rendiconto deve essere approvato dall'assemblea dei condomini convocata dall'amministratore entro centottanta giorni dalla chiusura dell'esercizio (art. 1130, ultimo comma, n. 10, c.c.).

Di conseguenza "integra grave irregolarità - e conseguentemente integra comportamento legittimante la revoca giudiziale ex art. 1129 c.c. - la condotta dell'amministratore condominiale che presenti il rendiconto della gestione oltre il termine di 180 giorni dalla data di chiusura dell'esercizio di riferimento previsto dall'art. 1130, ultimo comma, c.c., anche laddove l'assemblea lo approvi" (sul punto Trib. Taranto, sez. II, 21/09/2015);

Attenzione, però, perché la legge 13 ottobre 2020 n. 126, conversione in legge, con modificazioni, del Decreto-Legge 14 agosto 2020, n.104, ha sospeso il termine di presentazione dei rendiconti condominiali previsto fino alla fine dell'emergenza nazionale dovuta all'infezione Covid 19.

Tuttavia il Dl 23 luglio 2021 n. 105 aveva posticipato la scadenza dello stato di emergenza dal 31 luglio al 31 dicembre 2021; la situazione è ulteriormente cambiata per effetto del Dl 24 dicembre 2021 n. 221 che ha prorogato ulteriormente lo stato di emergenza: attualmente la nuova scadenza è fissata al 31 marzo 2022.

Quindi il nuovo termine ultimo per la presentazione dei rendiconti condominiali sarà il 27/09/2022.

Ciò premesso, mettiamo il caso che un amministratore ometta di presentare i rendiconti di cui agli esercizi 2018, 2019 e 2020 e convochi soltanto il 7 giugno 2021 l'assemblea dei condomini per la contestuale discussione e approvazione dei rendiconti relativi alle annualità dal 2018 al 2020.

L'amministratore per i rendiconti 2019 e 2020 non ha commesso errori perché - come detto - il termine di convocazione dell'assemblea condominiale è stato sospeso più volte dalla normativa emergenziale.

Al contrario avrebbe dovuto redigere e presentare il rendiconto della gestione relativa all'anno 2018 entro il termine di 180 giorni dalla chiusura dell'esercizio (e dunque entro il giugno 2019).

In un caso simile il Tribunale di Palermo con decreto ha revocato l'amministratore pro tempore (Trib. Palermo decreto 14 gennaio 2022).

Sentenza
Scarica Trib. Palermo decreto 14 gennaio 2022

Commenta la notizia, interagisci...
Luca
Luca 10-02-2022 16:05:32

Eventualmente un amministratore che dia le dimissioni nell' assemblea posticipata, Ha diritto al compenso per il periodo Di ritardo per l' emergenza?

rispondi
Gianni
Gianni 10-02-2022 20:43:58

Dall'articolo in questione capisco che se l'amministratore non ha potuto fare riunioni nel 2020 e ª causa del Covid, chiaramente non ha avuto modo di presentare i rendiconto. Cosa succede invece se l'amministratore ha regolarmente fatto riunioni condominiali ed ha omesso di presentare il rendiconto di gestione nei termini previsti?
Es. Gestione 2020 termini per la presentazione del rendiconto giugno 2021 ... nel 2021 fatte 2 riunioni condominiali in aprile ed ottobre.

rispondi
Alex
Alex 11-02-2022 14:15:03

Quindi la legge dice che l' amministratore puo non presentare i bilanci per 2-3 anni? Allora l'assessore al bilancio di un comune perche lo deve presentare? Un azienda?? Quale e' la differenza? Il paese e' questo nn si cambiera' mai..

rispondi
Pepita
Pepita 14-02-2022 17:00:24

sono pienamente d accordo ma purtroppo nn possiamo fare niente

rispondi
Luca
Luca 14-02-2022 17:08:49

Per il superbonus, però, le assemblee sono permesse. Le fanno a go go. Evidentemente c'è un vuoto, si sono persi e hanno lasciato questo "cavillo", senza senso ormai, per noi condomini.

rispondi
Gianni
Gianni 14-02-2022 12:10:02

CONFUSIONE IN ATTO !
La redazione/presentazione del RENDICONTO di fine anno finanziario NON DEVE AVVENIRE entro i 180 giorni !!!!!
BENSI' appena possibile ! (10-20 giorni)
La CONVOCAZIONE dell'assemblea per la discussione/approvazione del rendiconto PUO' essere indetta NON OLTRE i 180 giorni dalla chiusura dell'anno finanziario.
MEGLIO CHIARIRE

rispondi
Luca
Luca 14-02-2022 17:11:35

Chi lo dice? art.1130 "...redigere il rendiconto condominiale annuale della gestione e convocare l'assemblea per la relativa approvazione entro centottanta giorni..."
A me sembra chiaro che entro 180 giorni l'amministratore deve redigere il rendiconto e convocare l'assemblea.

rispondi
Gianni
Gianni 15-02-2022 10:11:37

@Luca:
Alla fine di ogni anno finanziario bisogna presentare IL RENDICONTO.
Questo documento si compone di un registro di contabilità, di un riepilogo finanziario, nonché una nota esplicativa. VISTO che i primi due devono essere SEMPRE aggiornati, L'UNICO documento da produrre è LA NOTA ESPLICATIVA.
Dovesse arrivare la Guardia di Finanza per una verifica DETTO DOCUMENTO (rendiconto di fine anno finanziario) DEVE ESSERE PRESENTATO.

Altra cosa rappresenta L'APPROVAZIONE dell'Assemblea.

rispondi
Gianni
Gianni 15-02-2022 09:58:20

Le cose da fare sono DUE :
1) redigere il rendiconto annuale ;
2) convocare l'assemblea per la relativa approvazione;

rispondi
Annulla

  1. in evidenza

Dello stesso argomento