Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
105476 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
Al rendiconto manca la nota esplicativa? La delibera deve essere annullata. Primi orientamenti giurisprudenziali
Problema condominiale? Inviaci un quesito

Al rendiconto manca la nota esplicativa? La delibera deve essere annullata. Primi orientamenti giurisprudenziali

Annullabile la delibera che approva un rendiconto condominiale non contenente la nota esplicativa

Avv. Maurizio Tarantino  

La vicenda. La presente controversia ha ad oggetto l'impugnativa della delibera assembleare.

Nello specifico, gli attori condomini (Tizio e Caia) eccepivano che la delibera assembleare con la quale era stata accordata una riduzione delle spese di riscaldamento del 35% in favore della condomina Caia, in particolare, ad avviso delle parti attrici, tale delibera sarebbe stata assunta in violazione dell'art. 9 del regolamento condominiale ed avrebbe comportato un aggravio delle spese di riscaldamento in capo agli altri condomini.

Inoltre veniva precisato che la delibera assembleare con la quale era stato approvato il rendiconto consuntivo relativo all'anno 2014, posto che lo stesso, secondo gli attori, non sarebbe conforme al disposto di cui all'art. 1130-bis c.c (privo della nota esplicativa); inoltre, mancavano le "pezze giustificative" della documentazione contabile a supporto della formazione del rendiconto.

Infine, veniva contestata la delibera assembleare in quanto il Condominio aveva autorizzato un'azione giudiziaria nei confronti della condomina Sempronia senza che tale argomento fosse posto all'ordine del giorno (nello specifico non riguardava la gestione del Condominio e le attribuzioni dell'assemblea di cui all'art. 1135 c.c.).

=> Rendiconto condominiale: criterio di cassa, di competenza o misto?

=> Come redigere il rendiconto condominiale?

Il ragionamento del Tribunale di Torino. In merito alla questione del distacco da parte di un condomino dal servizio e dall'impianto condominiale di riscaldamento, il giudice torinese ha precisato che l'art. 1118 c.c., al quarto comma, recependo la giurisprudenza di legittimità (cfr. ad es. Cass., 29 settembre 2011, 19893), è venuto a stabilire, per effetto della riforma approvata nel 2012, in vigore dal 18 giugno 2013, che "Il condomino può rinunciare all'utilizzo dell'impianto centralizzato di riscaldamento o di condizionamento, se dal suo distacco non derivano notevoli squilibri di funzionamento o aggravi di spesa per gli altri condomini.

 Continua [...]

Per continuare a leggere la notizia gratuitamente clicca qui...

Cerca: note esplicativa rendiconto condominiale

Commenta la notizia, interagisci...

    in evidenza

Dello stesso argomento


Rendiconto falsato o errato. Ecco le differenze...

Rendiconto falsato o errato. Ecco le differenze... Quando un rendiconto condominiale può dirsi errato?Quando il medesimo documento può essere considerato falsato?Quali sono le differenze delle conseguenze