Condominio Web: Il portale N.1 sul condominio
108363 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
La mancata partecipazione in mediazione: ecco cosa si rischia
Problema condominiale? Inviaci un quesito

La mancata partecipazione in mediazione: ecco cosa si rischia

Effettività della mediazione: un elemento essenziale da non sottovalutare. Un monito ed un avvertimento dalla giurisprudenza

Avv. Fabrizio Plagenza 

Sono passati oltre cinque anni da quando, con una delle prime sentenze che si pronunciarono sul punto dall'entrata in vigore del D.Lgs. 28/2010, il Tribunale di Roma, nell'accogliere la domanda di risarcimento danni in un giudizio che avevo introdotto citando in giudizio una nota compagnia assicurativa, sanzionava la convenuta valutando negativamente la condotta dell'Assicurazione e condannandola ex Art. 96 c.p.c. al pagamento di una somma di denaro (Sent. n. 4140/14 Tribunale Civile di Roma) che il Tribunale romano, con una recente sentenza, la n. 15767del 29/07/2019 è tornato con forza sull'argomento.

=> Partecipazione effettiva in mediazione e condizione di procedibilità. Cosa ne pensa il Tribunale di Milano?

Si badi bene. Sebbene il caso trattato dal Tribunale di Roma non abbia ad oggetto la materia condominiale, la questione assume la medesima importanza nell'ambito che ci riguarda, atteso che la decisione ha riguardato una materia soggetta per legge al rispetto della condizione di procedibilità (responsabilità medica) che, in termini procedurali, si pone in perfetta analogia con la materia condominiale (anch'essa, come noto, soggetta a mediazione obbligatoria).

E' bene, dunque, sapere cosa si rischia ad avere una condotta responsabile per non aver partecipato alla mediazione, sia quando si verta in materia condominiale che nelle altre per cui la mediazione è obbligatoria oppure è demandata dal Giudice.

La questione sottoposta al Tribunale di Roma aveva ad oggetto una domanda di risarcimento danni da responsabilità professionale, richiesta a seguito della infezione ospedaliera contratta dal danneggiato in occasione di un ricovero ospedaliero del maggio 2010, nel corso del quale questi era stato sottoposto ad intervento neurochirurgico.

Gli attori chiedevano il risarcimento di tutti i danni patrimoniali e non patrimoniali, ritenendo che in occasione del predetto ricovero, il loro congiunto aveva contratto una grave infezione da batterio, cui si associava nei giorni immediatamente successivi una ulteriore infezione da altri ceppi batterici che causavano, successivamente, shock settico che vedeva il paziente morire.

=> La mancata partecipazione in mediazione non costituisce motivo di improcedibilità dell'azione

 Continua [...]

Per continuare a leggere la notizia gratuitamente clicca qui...

Sentenza inedita
Scarica Tribunale di Roma n. 15767del 29/07/2019

Cerca: mancata partecipazione alla mediazione

Commenta la notizia, interagisci...

    in evidenza

Dello stesso argomento


La mediazione nel condominio

Speciale mediazione e condominio. La normativa.Il c.d. decreto del fare (d.l. 21.06.2013 n.69), convertito con modificazioni nella legge n. 98/2013, ha reintrodotto l'obbligo della mediazione civile e commerciale,