Condominio Web: Il portale N.1 sul condominio
114040 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
Superbonus 110% e amministratore di condominio: come affrontare la sfida con motivazione
Inviaci un quesito

Superbonus 110% e amministratore di condominio: come affrontare la sfida con motivazione

Superbonus del 110% e ruolo dell'amministratore, una sfida da affrontare al meglio. In che modo?

Dott.ssa Elena Cavedagna  

Superbonus o Supermalus? Gli amministratori sono divisi, chi vede grosse opportunità, chi lo percepisce come una grande scocciatura, chi ne ha una immensa paura perché sa di non essere strutturato per gestirlo in autonomia, chi segue tutti ma proprio tutti gli webinar come se per osmosi potesse assumere i superpoteri che pensa gli necessitino, chi fa finta di nulla.

Vi riconoscete in una di queste categorie? Vivete il superbonus come una sfida?

La sfida di per sé è un concetto che si presta a una duplice interpretazione:

è sfidante una situazione che ci pone di fronte a nuove circostanze che possono metterci in crisi, è sfidante una situazione che ci può portare all'errore. Una sfida però può essere anche lo stimolo ad acquisire nuove competenze, nuove capacità.

Il superbonus quindi rischia di mettere a nudo la nostra fragilità di professionisti e metterci in crisi perché non ci sentiamo all'altezza. Una situazione che mette in discussione la nostra attitudine al cambiamento.

Superbonus per le villette a schiera, quando è possibile?

Indubbiamente per gestire il Superbonus e uscirne vincenti, occorrono alcune soft skills che tra l'altro sono utili in ogni ambito della professione di amministratori condominiali:

Superbonus del 110% e ruolo dell'amministratore, il problem solving

Credo che questa sia la Soft Skill principale per un amministratore condominiale, saper trovare soluzioni è un esercizio quotidiano.

Saper trovare soluzioni nell'ambito degli strumenti che il legislatore e l'Agenzia delle Entrate ci danno, è un livello avanzato di questa competenza, non bisogna mai dimenticare che l'ambito nel quale ci muoviamo è fatto di regole, a volte difficili da rispettare e a volte non condivisibili, ma che un professionista è tenuto a osservare.

Figura 1 https://pixabay.com/it/illustrations/problema-soluzione-del-problema-98377/

Superbonus del 110% e ruolo dell'amministratore, la comunicazione

Le capacità comunicative in questo ambito sono indispensabili, verso i condomini e verso i fornitori. Saper creare relazioni efficaci con le persone basate sull'ascolto e sull'assertività è indispensabile per evitare tensioni e incomprensioni.

Fondamentale è riuscire a coinvolgere nella giusta misura i condomini, bilanciando il loro potere decisionale con l'autonomia dell'amministratore.

Lasciare troppa autonomia ai condomini e soprattutto ai consiglieri può portare l'amministratore a perdere il controllo della situazione, per contro decidere e procedere senza delibere lo espone a responsabilità professionale.

Figura 2https://pixabay.com/it/illustrations/megafono-altoparlante-parlare-forte-2374502/

Superbonus del 110% e ruolo dell'amministratore: leadership e attitudine al team work

Nella gestione del Superbonus l'amministratore si trova a confrontarsi, o meglio a gestire due team diversi, l'assemblea dei condomini e il gruppo di aziende che lavora in condominio.

Nel primo caso, la leadership ossia la capacità di portare il gruppo a prendere decisioni (restandone in questo caso imparziale) è indispensabile perché il processo non si fermi.

I condomini vanno motivati nelle loro decisioni e va evitato a qualsiasi costo l'empasse decisionale.

In questo ambito anche la spinta verso le teleassemblee può essere decisiva per gestire il processo.

Amministratore adempimenti fiscali Superbonus

Gestire per contro il team di azienda è una scelta alternativa rispetto a quella di affidarsi a un general contractor "chiavi in mano". L'amministratore non deve dimenticare mai che dopo la fine dei lavori resterà in condominio e che eventuali vizi, problemi rimarranno da gestire in capo a lui.

La scelta di affidarsi a un general contractor o anche solo di proporlo ai condomini deve essere ponderata con attenzione in termini di affidabilità dello stesso e in termini di gestione di eventuali contenziosi che dovessero nascere.

Figura 3https://pixabay.com/it/illustrations/lavoro-di-squadra-team-2188038/

Superbonus del 110% e ruolo dell'amministratore: la gestione dello stress

Lo stress accompagna gli amministratori ogni giorno, è normale provarlo, ma occorre imparare a gestirlo ed evitare che prenda il sopravvento e che l'ansia da prestazione diventi limitante rispetto alle nostre azioni.

Superbonus e altre detrazioni fiscali, si possono cumulare?

Figura 4https://pixabay.com/it/illustrations/donna-faccia-bullismo-stress-2775273/

Superbonus del 110% e ruolo dell'amministratore: time management e project management

La capacità di gestire il tempo proprio e quello degli altri coordinandoli per il raggiungimento dei risultati è fondamentale in ambito Superbonus.

Può essere utile utilizzare programmi che agevolino il controllo delle fasi di lavoro, il coordinamento tra i vari soggetti in campo e la comunicazione tra questi ultimi.

Ci sono in rete versioni gratuite di programmi di Project Management estremante utili per il lavoro di gruppo come Asana o Trello. Possono essere utilizzati per ogni aspetto di gestione dello studio.

Se invece cercate uno strumento cartaceo, o comunque non digitale il Kanban potrebbe essere la soluzione che fa per voi, sviluppato in Toyota è un sistema efficacissimo per gestire i processi.

=> Superbonus del 110% il "Piano d'Azione" dell'amministratore

Figura 5https://www.pexels.com/it-it/foto/agenda-avviare-compiti-concetto-7376/

Posti davanti alla sfida del Superbonus, occorre essere molto sinceri con se stessi e analizzare la propria situazione attuale e la propria situazione desiderata. La domanda da porsi è: sono in grado di gestirlo? Voglio farlo, sopportandone i costi? E se così non fosse posso forse fare finta di nulla, glissando le richieste dei condomini? Se lo studio non ha una struttura tale per poter gestire questo tipo di lavori la fuga non è mai una ottima soluzione, occorre delegare e chiedere aiuto attraverso collaborazioni esterne.

La paura del fallimento è particolarmente limitante ma può essere agevolmente superata, attraverso la definizione di un team di tecnici affidabili che possano supportare l'amministratore, di procedure chiare e compiti per definiti in capo a ciascuno e se ciò non bastasse per migliorare il focus una seduta con un coach professionista.

Vendere l'appartamento ad un parente per costituire il condominio e usufruire del superbonus?

Cerca: superbonus amministratore condominio sfida motivazione

Commenta la notizia, interagisci...
Annulla

    in evidenza

Dello stesso argomento