Condominio Web: Il portale N.1 sul condominio
105481 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
Il creditore opposto non attiva la mediazione? Peggio per lui, il decreto ingiuntivo va revocato
Problema condominiale? Inviaci un quesito

Il creditore opposto non attiva la mediazione? Peggio per lui, il decreto ingiuntivo va revocato

I Giudici della Corte di Appello di Bologna snobbano le decisioni della Suprema Corte di Cassazione

Avv. Michele Zuppardi 

Il proprietario non percepisce i soldi del fitto? Come sappiamo, può richiedere ed ottenere un decreto ingiuntivo. Ma attenzione: se poi riceve un'atto di opposizione deve attivarsi in prima persona per "mediare" con il suo inquilino.

Ove non vi provveda, l'ingiunzione ottenuta per il pagamento dei canoni arretrati va revocata.

E' quanto deciso dalla II Sezione Civile della Corte di Appello di Bologna con sentenza n. 1730/2019 pubblicata lo scorso 1 ottobre 2019, in assoluto contrasto con il principio espresso già quattro anni fa dalla Suprema Corte di Cassazione, la quale ebbe a ritenere - con sentenza 24629/15 - che in tema di opposizione all'ingiunzione per canoni scaduti e non corrisposti spetta al debitore opponente attivare il procedimento di mediazione.

=> Condominio, mediazione obbligatoria e condizione di procedibilità: quando la materia è realmente "condominiale"?

"Gli argomenti con i quali la Corte di Cassazione nella citata sentenza (la n. 24629/15) sostiene l'opposta soluzione, non sono condivisi da questa Corte", si legge nel testo licenziato dalla Corte di Appello di Bologna.

E dunque, nel silenzio della legge, il malcapitato proprietario intimante, opposto dal suo locatario, si troverà ora a dover valutare con attenzione se uniformarsi alle statuizioni della Corte di Cassazione oppure a quelle dei Giudici bolognesi.

Storie di ordinaria burocrazia, condite da opinabili diversità di vedute, utili soprattutto a creare incertezza e confusione.

 Continua [...]

Per continuare a leggere la notizia gratuitamente clicca qui...

Sentenza inedita
Scarica Corte di Appello di Bologna n. 1730 del 1 ottobre 2019

Cerca: mediazione locazione

Commenta la notizia, interagisci...
Togato
Togato venerdì 11 ottobre 2019 alle ore 17:35

E'facile prevedere che anche tale sentenza d'appello finirà col venire inesorabilmente cassata a tutto scorno del ricorrente. A meno che la Suprema Corte non decidesse di ulteriormente trasformarsi in quella 'dei miracoli'. Ma siccome siamo un paese dove la giurisprudenza 'creativa' normalmente alligna, tutto è possibile.

    in evidenza

Dello stesso argomento