Condominio Web: Il portale N.1 sul condominio
109015 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
L'amministratore di condominio non paga la fornitura del gas.Condannato al risarcimento del danno
Problema condominiale? Inviaci un quesito

L'amministratore di condominio non paga la fornitura del gas.Condannato al risarcimento del danno

Mancato pagamento della fornitura del gas. I condomini ricorrono ad ulteriori fonti per il riscaldamento e propongono azione di risarcimento per il ristoro del danno patito

Avv. Leonarda Colucci  

La vicenda. Un condominio, esasperato da una gestione del condominio a dir poco libertina, cita in giudizio l'ex amministratore che una volta cessato dalla carica aveva omesso di consegnare la documentazione contabile al nuovo amministratore e, cosa ancor più grave, aveva omesso di restituire le somme ricevute dal condominio pari ad otre sessantamila euro.

Il condominio, pertanto, ha agito in giudizio chiedendo oltre alla restituzione della somma indebitamente trattenuta dall'amministratore anche il risarcimento dei danni patiti a causa della cattiva gestione.

L'amministratore si costituisce negando ogni addebito e formulando, con domanda riconvenzionale peraltro tardivamente proposta, domanda di restituzione delle anticipazioni effettuate per conto dell'attore.

Come utilizzare correttamente il fondo cassa condominiale

Gestione approssimativa. L'ex amministratore di condominio condannato a ricostituire il fondo cassa.

La sentenza. La sentenza del Tribunale di Roma, dopo aver respinto la domanda riconvenzionale proposta dall'amministratore poiché tardivamente proposta, si sofferma sulle domande formulate dal condominio attore ed attinenti alla mancata consegna della documentazione da parte dell'amministratore, nonché alla mancata restituzione delle somme ricevute dai condomini, ed al risarcimento dei danni scaturenti dalla mala gestio del condominio stabilendo che le stesse meritano accoglimento. (Tribunale di Roma, 15.5.2018)

Per quanto concerne la domanda di ripetizione dell'avanzo di cassa la pronuncia evidenzia che, così come previsto dall'art. 1713 del codice civile, il mandatario (amministratore) ha l'obbligo, una volta cessato l'incarico, di rimettere al mandante (condominio) tutto ciò che ha ricevuto a causa del mandato.

Pertanto per la disciplina degli obblighi gravanti sull'amministratore nel rapporto che lo lega al condominio, in virtù del rinvio previsto dall'art. 1129 del codice civile, si applicano le disposizioni sul mandato.

E' evidente, quindi, che fra gli obblighi gravanti sull'amministratore vi è, innanzitutto, quello di restituire le somme di denaro appartenenti al condominio, ricevute durante l'espletamento del mandato, che non possono essere utilizzate per fini estranei all'interesse comune.

Ecco perchè il sindaco non può ordinare di ripristinare il riscaldamento centralizzato

 Continua [...]

Per continuare a leggere la notizia gratuitamente clicca qui...

Sentenza inedita
Scarica Tribunale di Roma, del 15.5.2018

Cerca: mancato pagamento fornitura gas

Commenta la notizia, interagisci...

    in evidenza

Dello stesso argomento