Vai al contenuto
Serena.S

Amministratore non paga l'acqua e l'ACEA sospende la fornitura

Buonasera,

eccomi qui con il mio primo problema da amministratore entrante.

Tra qualche giorno verrà indetta l'assemblea per la revoca/nomina dell'amministratore e verrò eletta io.

 

Oggi pomeriggio una condomina mi ha telefonato dicendomi che nel condominio era stata sospesa la fornitura d'acqua poichè risultavano insoluti dei pagamenti.

 

Il condominio ha sempre pagato regolarmente, (tranne un inquilino che è moroso da anni di cui non si riesce a trovare il proprietario dell'immobile che pare risedere all'estero), ma l'amministratore non è venuto a riscuotere gli ultimi bollettini (luglio).

 

Non ha saputo dirmi a quanto ammonta l'ammanco, ma dall'ultimo rendiconto il bilancio sembra corretto, senza alcuna bolletta pendente.

 

Le ho consigliato di contattare i carabinieri per rendere noto il fatto e di recarsi dall'amministratore per farsi dare il codice dell'utenza, per poi recarsi in banca e versare le quote mancanti, o un acconto nel malaugurato caso la quota mancante sia troppo alta.

 

Ora, come amministratore subentrante nel condominio qual'è la procedura da seguire appena verrà fatto il passaggio di consegne?

 

Denunciare l'amministratore per non aver avvertito il condominio del rischio di distacco del servizio?

Denunciare l'ACEA per non aver informato il condominio?

 

 

Spero di non trovare irregolarità nei bilanci anche se credo sarà così, è il mio primo condominio e non vorrei fosse una gatta da pelare più grossa del previsto...

 

Grazie a chi risponderà.

Peppe come ho scritto sopra è il primo condominio e quello che è accaduto è molto grave.

Non so che lavoro fai, ma non credo che un amministratore al suo primo mandato sia capace di muoversi agevolmente in un pasticcio del genere...

Detto questo, se puoi essere d'aiuto scrivi pure, altrimenti il silenzio è un apprezzabile alleato.

Peppe come ho scritto sopra è il primo condominio e quello che è accaduto è molto grave.

Non so che lavoro fai, ma non credo che un amministratore al suo primo mandato sia capace di muoversi agevolmente in un pasticcio del genere...

Detto questo, se puoi essere d'aiuto scrivi pure, altrimenti il silenzio è un apprezzabile alleato.

secondo me non sei ancor pronta . saluti .

Peppe come ho scritto sopra è il primo condominio e quello che è accaduto è molto grave.

Non so che lavoro fai, ma non credo che un amministratore al suo primo mandato sia capace di muoversi agevolmente in un pasticcio del genere...

Detto questo, se puoi essere d'aiuto scrivi pure, altrimenti il silenzio è un apprezzabile alleato.

a parte non mi sembra che sia qualcosa di cosi pasticciato (di solito i veri pasticci sono molto piu' complicati ),comunque un amministratore che vuole subentrare DEVE essere capace di risolvere il pasticcio senno' non accetta l'incarico .(ovvero se ci sono problemi dev' essere in grado di sapere come risolverli sennno non e' un amministratore ma un apprendista)

×