Condominio Web: Il portale N.1 sul condominio
114148 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
Quanto vale la nuda proprietà?
Inviaci un quesito

Quanto vale la nuda proprietà?

Calcolare il valore della nuda proprietà.

 

Negli ultimi giorni abbiamo avuto modo di comprendere cosa sia la nuda proprietà, e in che modo si possa sfruttare questa particolare forma contrattuale per cercare di concludere buoni affari sul fronte immobiliare. Ma in che modo si calcola il valore della nuda proprietà?

Come abbiamo già avuto modo di ricordare in un'altra occasione, il valore dell'usufrutto - e, di conseguenza, della nuda proprietà - dipende fondamentalmente dall'età anagrafica dell'usufruttuario che ha ceduto la nuda proprietà.

=> Nuda proprietà e usufrutto: sfruttarli al meglio.

Considerato che l'usufrutto vitalizio dura fintanto che l'usufruttuario è invita, il valore dello stesso non potrà che dipendere dalle sue speranze di vita. E così, per poter calcolare proficuamente (ma in maniera solo indicativa) il valore dell'usufrutto e della nuda proprietà, si ricorre generalmente a una tabella convenzionale di questa natura:

ETA' DEL BENEFICIARIO

COEFFICIENTE

Da 0 a 20

95

Da 21 a 30

90

Da 31 a 40

85

Da 41 a 45

80

Da 46 a 50

75

Da 51 a 53

70

Da 54 a 56

65

Da 57 a 60

60

Da 61 a 63

55

Da 64 a 66

50

Da 67 a 69

45

Da 70 a 72

40

Da 73 a 75

35

Da 76 a 78

30

Da 79 a 82

25

Da 83 a 86

20

Da 87 a 92

15

Da 93 a 99

10

Stabilito quanto sopra, facciamo alcuni esempi.

Se intendiamo vendere la nuda proprietà di un appartamento che ha un costo di 300 mila euro (ovvero, il valore della piena proprietà), e abbiamo un'età anagrafica pari a 58 anni, l'usufrutto avrà un valore pari a 180.000 e, di conseguenza, potremo vendere la nuda proprietà a 120 mila euro.

Per comprendere quanto sia più "economica" la nuda proprietà con l'abbassarsi o con l'incrementarsi dell'età anagrafica dell'usufruttuario, facciamo due esempi più estremi.

Ipotizziamo cioè che, a parità di valore della piena proprietà (300 mila euro), la nostra età anagrafica sia pari a 32 anni: in questo caso il valore dell'usufrutto sarà pari a 255 mila euro, mentre il valore della nuda proprietà sarà pari a 45 mila euro.

Se invece ipotizziamo, a parità di altre condizioni, che la nostra età sia pari a 88 anni, il valore dell'usufrutto sarà pari a 45 mila euro e, di conseguenza, il valore di vendita della nuda proprietà sarà pari a 255 mila euro.

Cerca: proprietà nuda mila

Commenta la notizia, interagisci...
F. Stima
F. Stima 26-08-2015 13:40:07

quando l'usufruttuario non paga le spese condominiali dovrà di queste dovrà rispondere il nudo proprietario?

rispondi
Annulla

    in evidenza

Dello stesso argomento


In calo il numero delle compravendite immobiliari

In calo il numero delle compravendite immobiliari. Che il 2012 fosse stato un anno particolarmente difficile lo si era compreso già a margine delle prime impressioni degli scorsi mesi di gennaio e di febbraio.