Condominio Web: Il portale N.1 sul condominio
110117 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
Decreto Sblocca cantieri. Proposta ANCI: la TARI nella bolletta della luce
Problema condominiale? Inviaci un quesito

Decreto Sblocca cantieri. Proposta ANCI: la TARI nella bolletta della luce

La proposta ANCI. La tassa potrebbe essere spalmata in 6 rate, una ogni due mesi, andando a dare un contributo sostanziale alla crescita dell'importo

Redazione Condominioweb 

La tassa sui rifiuti. La Tari è uno dei tre tributi di cui si compone la Iuc (imposta unica comunale), insieme all'Imu (imposta municipale) e alla Tasi (tributo sui servizi indivisibili).

Si tratta di una tassa comunale destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti a carico dell'utilizzatore, istituita dall'art. 1 c. 639 L. n. 147/2013 (cd. legge di stabilità per l'anno 2014), che ha sostituito le precedenti Tia (tariffa di igiene ambientale), Tarsu (tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani) e Tares (tributo comunale sui rifiuti e sui servizi).

La Tari, pertanto, deve essere corrisposta da chiunque possiede o detiene un immobile idoneo a produrre rifiuti urbani, ne sia o meno proprietario, con la precisazione che, in caso di pluralità di possessori o detentori, gli stessi rispondono in solido del pagamento dell'unica obbligazione tributaria ex art. 1 c. 641 L. n. 147/2013.

=> La Tari nella bolletta della luce sarà solo su scelta del Comune

La proposta dell'ANCI. Al momento, la riscossione della TARI comporta numerose problematiche e costi extra per le amministrazioni locali risultando un procedimento laborioso e dispendioso, soprattutto per le realtà in maggiore difficoltà.

Detto ciò, l'Associazione Nazionale Comuni Italiani, punta ad arricchire il decreto Sblocca Cantieri con l'aggiunta di un provvedimento che, includendo la tassa sui rifiuti nella bolletta della luce, vada a minimizzare l'evasione della TARI permettendo ai comuni italiani di poter contare sui fondi necessari per poter gestire, al meglio, il bilancio.

In pratica l'importo della bolletta della luce già include, per 10 mesi su 12, il Canone RAI; sicché, con l'aggiunta della TARI, chiaramente, l'importo della bolletta aumenterà.

La tassa potrebbe essere spalmata in 6 rate, una ogni due mesi, andando a dare un contributo sostanziale alla crescita dell'importo. Secondo l'ANCI, l'inclusione della TARI in bolletta permetterà di ottenere significativi miglioramenti nelle percentuali di riscossione, a cominciare dagli enti in crisi finanziaria, o comunque con maggiori difficoltà sotto questo profilo

=> Tassa sui rifiuti nella bolletta della luce?

Alcune osservazioni critiche. Da quanto appresto dagli organi di stampa, secondo le associazioni dei consumatori, suddividendo la tassa in 6 rate, l'importo delle bollette bimestrali della luce potrebbe crescere di oltre 50 Euro a bolletta andando ad aggravare in misura considerevole le bollette stesse che, oltre al Canone RAI, devono fare i conti imposte e con tariffe in costante crescita negli ultimi anni.

C'è da considerare, inoltre, il rischio di dover fare i conti con doppi addebiti, errori di calcolo per gli importi da saldare e, più in generale, addebiti impropri e non dovuti.

In conclusione, l'ipotesi della tassa dei rifiuti nella bolletta della luce più che combattere l'evasione aumenterebbe i rischi di morosità e di distacco della corrente per le famiglie in difficoltà.

=> Tari: chi alleva polli in casa paga meno tasse

Cerca: tari bolletta luce

Commenta la notizia, interagisci...

    in evidenza

Dello stesso argomento