Condominio Web: Il portale N.1 sul condominio
114636 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
Legge di Bilancio, prorogati tutti i bonus ed istituito il bonus idrico
Inviaci un quesito

Legge di Bilancio, prorogati tutti i bonus ed istituito il bonus idrico

Bonus mobili, bonus facciate, ecobonus e bonus ristrutturazioni prorogati al 31 dicembre 2021

Redazione Condominioweb  

Bonus casa prorogati di un altro anno, innalzato il bonus mobili e introdotto il bonus idrico.

Con la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del 30 dicembre 2020 la Legge n. 138 intitolata Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2021 e bilancio pluriennale per il triennio 2021-2023, altrimenti nota come Legge di Bilancio è ufficialmente in vigore e assieme le proroghe e novità citate.

Tra le misure inserite nella norma la proroga di tutti i bonus riguardanti la casa fin ora in vigore e non solo. Previsti anche un bonus di € 1.000,00 per sostituzione di sanitari e simili, il così detto bonus idrico.

Bonus mobili e decesso acquirente

Legge di Bilancio e ecobonus

I commi da 58 a 60 dell'art. 1 (articolo unico) della Legge di Bilancio, prorogano tutti i noti bonus casa vigenti fino al 31 dicembre 2021.

In particolare, leggendo le norme e il Dossier redatto dal Servizio di Bilancio del Senato, per quanto riguarda gli interventi in materia di riqualificazione energetica è stato prevista:

«- la proroga della detrazione nella misura del 65% delle spese sostenute fino al 31 dicembre 2021 per gli interventi di efficienza energetica nonché per l'acquisto o posa in opera delle schermature solari di classe M fino ad un valore massimo della detrazione di 60.000 euro e delle spese per l'acquisto e la posa in opera di micro-cogeneratori in sostituzione degli impianti esistenti, sostenute dal 1 gennaio 2020 al 31 dicembre 2021 fino ad un valore massimo della detrazione di 100.000 euro;

- la detrazione nella misura del 50% anche per le spese sostenute nell'anno 2021 per l'acquisto e la posa in opera di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili, fino ad un valore massimo della detrazione di 30.000 euro».

Legge di Bilancio, ristrutturazioni edilizie e bonus mobili

Prorogate al 31 dicembre 2021 anche le detrazioni del 50% per interventi di recupero del patrimonio edilizio, anche per quelli già iniziati nel 2020.

Ricordiamo che per la detrazione del 50% opere su una spesa massima di € 96.000,00 ed è ripartita in dieci rate annuali.

Rinnovato anche il bonus mobili connesso agli interventi di ristrutturazione, con la novità in questo caso che è stato elevato da 10.000 euro a 16.000 euro l'ammontare massimo di spese detraibili nella misura del 50%.

Detrazione per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici destinati alle aree comuni condominiali

Legge di Bilancio e bonus facciate

Rinnovato fino al 31 dicembre 2020 anche il bonus facciate, la detrazione del 90% ripartita in dieci rate annuali per interventi di manutenzione, anche di semplice pitturazione delle facciate principali - o comunque anche parzialmente visibili dall'esterno - degli edifici situati nelle Zone A e B dei comuni italiani, zone definite da un dm del 1968.

Legge di Bilancio e bonus idrico, il nuovo contributo…fino ad esaurimento fondi

Fa il suo esordio il così detto bonus idrico, un contributo pari a 1.000 euro per ciascun beneficiario da utilizzare, entro il 31 dicembre 2021, per interventi di sostituzione di vasi sanitari in ceramica con nuovi apparecchi a scarico ridotto e di apparecchi di rubinetteria sanitaria, soffioni doccia e colonne doccia esistenti con nuovi apparecchi a limitazione di flusso d'acqua, su edifici esistenti, parti di edifici esistenti o singole unità immobiliari.

Bonus facciate: per quali interventi?

Oltre a queste spese, si legge nei commi 61-65 che disciplinano il beneficio, l'erogazione riguarda anche spese per:

a) la fornitura e la posa in opera di vasi sanitari in ceramica con volume massimo di scarico uguale o inferiore a 6 litri e relativi sistemi di scarico, compresi le opere idrauliche e murarie collegate e lo smontaggio e la dismissione dei sistemi preesistenti;

b) la fornitura e l'installazione di rubinetti e miscelatori per bagno e cucina, compresi i dispositivi per il controllo di flusso di acqua con portata uguale o inferiore a 6 litri al minuto, e di soffioni doccia e colonne doccia con valori di portata di acqua uguale o inferiore a 9 litri al minuto, compresi le eventuali opere idrauliche e murarie collegate e lo smontaggio e la dismissione dei sistemi preesistenti.

Per modalità e termini di erogazione è necessario apposito decreto dell'Ministero dell'Ambiente, presso il quale è istituito il fondo.

=> => Bonus facciate e società a responsabilità limitata

Cerca: bonus facciatte bonus mobili legge bilancio

Commenta la notizia, interagisci...
Annulla

    in evidenza

Dello stesso argomento


Bonus mobili, a chi aspetta e come richiederlo

Bonus mobili, a chi aspetta e come richiederlo. Il bonus mobili è una agevolazione fiscale introdotta recentemente che permette di godere di una detrazione irpef del 50 % nel caso di acquisto vengano acquistati