Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
104282 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
Legge Bilancio 2018. Ecco tutti i bonus fiscali inerenti gli immobili in una pratica scheda di lettura
Problema condominiale? Inviaci un quesito

Legge Bilancio 2018. Ecco tutti i bonus fiscali inerenti gli immobili in una pratica scheda di lettura

Legge Bilancio 2018. Revisionati i bonus fiscali inerenti gli immobili

Redazione Condominioweb  

Con la Legge Bilancio 2018, vengono revisionati i bonus fiscali inerenti gli immobili, con un occhio di riguardo alla riduzione del rischio sismico, all'efficientamento energetico, al verde; previste anche facilitazioni nella cessione dei crediti fiscali, con possibilità di monetizzare immediatamente lo sconto del quale si usufruisce e un maxi bonus cumulativo.

Abbiamo realizzato una pratica scheda riepilogativa. Buona lettura

GLI ECOBONUS

Ristrutturazioni

50% di bonus fiscale per gli interventi di ristrutturazione per tutto il 2018, con un tetto di spesa pari a 96.000 € per singola unità immobiliare (spalmati in 10 quote annuali di pari importo)

Ecobonus

Caldaie

50% di bonus per la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione, con efficienza almeno pari alla classe A

nessun bonus se l'efficienza si stabilizzerà al di sotto della classe A

65% di bonus per la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione, con efficienza almeno pari alla classe A, e la contestuale installazione di sistemi di termoregolazione

65% di bonus per impianti ibridi costituiti da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione (concepiti per funzionare in abbinato fra loro)

65% di agevolazione per l'acquisto e l'installazione di generatori d'aria calda a condensazione

Infissi e schermature solari

il bonus scende al 50%

Micro-cogeneratori

65% per acquisto e posa in opera, in sostituzione di impianti esistenti, che consentano un risparmio di almeno il 20% di energia primaria, per una spesa massima pari a 100.000 €

BONUS SULL'ACQUISTO DI MOBILI E GRANDI ELETTRODOMESTICI

Riconfermato, dopo gli ottimi riscontri dell'ultimo triennio, il bonus sull'acquisto di mobili e grandi elettrodomestici, associabile a quello per le ristrutturazioni laddove l'intervento è successivo al 1° gennaio 2017.

Mobili

50% di sconto fiscale sull'acquisto di mobili, con spesa massima di 10.000 € per arredi e elettrodomestici a partire dalla classe A+; la detrazione sarà spalmata in dieci anni e sarà concessa a chi ha avviato un intervento di ristrutturazione a partire dal 1° gennaio 2017

IL BONUS VERDE

Viene introdotto un nuovo bonus che punta ad agevolazioni sul verde urbano, allargando le detrazioni sugli immobili anche alla sistemazione delle aree verdi condominiali, nonché balconi, terrazze, giardini pure di singole unità immobiliari.

Bonus

verde

36% di bonus fiscale per la sistemazione a verde di balconi, terrazzi, giardini, coperture, spalmabile in 10 quote annuali;

  • la spesa massima è di 5000 € per singola unità immobiliare ad uso abitativo
  • la spesa va moltiplicata per il numero totale delle unità abitative, laddove gli interventi di sistemazione a verde interessino le parti comuni esterne degli edifici condominiali; in particolare, dovranno interessare aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e pozzi, realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili
  • saranno detraibili anche le spese relative alla manutenzione e alle attività di progettazione

Il bonus potrà essere richiesto anche per interventi su condomìni eseguiti sulle parti comuni esterne degli edifici condominiali, fino a un importo massimo complessivo di 5mila euro per unità immobiliare a uso abitativo.
In questo caso, ha diritto alla detrazione il singolo condòmino nel limite della quota a lui imputabile a condizione che la stessa sia stata effettivamente versata al condominio entro i termini di presentazione della dichiarazione dei redditi.

CESSIONE CREDITI FISCALI

Si punta a rendere più facilmente cedibili i crediti fiscali per consentire una monetizzazione immediata dello sconto fiscale senza attendere il recupero sulla dichiarazione dei redditi.

Cessione

crediti fiscali

Si vuole consentire a chi usufruisce degli sconti, di monetizzare immediatamente saldando almeno una quota dei lavori direttamente con il trasferimento del bonus;

  • sarà possibile il trasferimento dei crediti per tutti gli interventi soggetti ad ecobonus relativi alle parti comuni condominiali e alle singole unità immobiliari;
  • potranno essere ceduti solo gli interventi che beneficiano del sismabonus eseguiti sulle parti comuni o per demolizione con relativa ricostruzione

MAXI BONUS CUMULATIVO

Viene inserito un nuovo maxi bonus cumulativo che associa la spesa relativa alla messa in sicurezza antisismica con quella per l'efficientamento energetico dell'immobile per le parti comuni condominiali; nello specifico:

Bonus

cumulativo

Per la messa in sicurezza antisismica e l'efficientamento energetico che prevedano interventi rilevanti (vedasi cappotto termico), su parti comuni di edifici condominiali che ricadono nelle zone sismiche 1, 2 e 3, si otterrà una detrazione unica nella misura:

  • dell'80% per il miglioramento di almeno una classe del rischio sismico;
  • dell'85% per il miglioramento di almeno due classi del rischio sismico;

la detrazione sarà applicabile per un tetto di spesa pari ad un massimo di 136.000 € (moltiplicato per il numero delle unità immobiliari del singolo edificio)

BONUS_BILANCIO_2018_-_scheda_di_lettura.pdf

Cerca: legge di bilancio 2018 condominio

Commenta la notizia, interagisci...

    in evidenza

Dello stesso argomento