Condominio Web: Il portale N.1 sul condominio
117749 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
Giacenza raccomandata: come capire di che si tratta?
Inviaci un quesito

Giacenza raccomandata: come capire di che si tratta?

Avviso di giacenza: i principali codici raccomandata per risalire al mittente. Quando si realizza la compiuta giacenza?

Avv. Mariano Acquaviva  

La raccomandata è lo strumento, messo a disposizione dalle Poste Italiane, che consente di spedire in tutta Italia corrispondenza fino a due kg di peso.

La raccomandata ha valore legale: l'avviso di ricevimento, infatti, fa prova dell'invio e dell'avvenuta ricezione della raccomandata da parte del destinatario. Anche in ambito condominiale la raccomandata è strumento comune: ai sensi dell'art. 66 disp. att. c.c., l'avviso di convocazione dell'assemblea deve essere comunicato a mezzo di posta raccomandata o di strumento equivalente.

Compiuta giacenza raccomandata

Il problema è che non sempre il portalettere trova il destinatario o altra persona legittimata al ritiro; in casi del genere, nella cassetta della posta viene lasciato un avviso di giacenza che testimonia il tentativo di consegna della raccomandata. Come capire di chi si tratta in caso di giacenza della raccomandata?

Come si dirà, l'avviso di giacenza è la comunicazione che viene lasciata quando non è possibile consegnare la raccomandata al destinatario, a un soggetto abilitato o a un delegato. In caso di assenza, il destinatario può ritirare la raccomandata presso l'ufficio postale indicato nell'avviso, entro trenta giorni.

In questi casi, quando il destinatario riceve l'avviso di raccomandata non conosce né il contenuto né il mittente; nell'avviso è però presente un codice che consente di risalire a entrambi. Vediamo allora come sapere il mittente di una raccomandata.

Giacenza: cos'è?

Prima di vedere come capire di che si tratta in caso di giacenza della raccomandata, è il caso di spiegare cosa siano la giacenza e il relativo avviso.

Per giacenza si intende il periodo di tempo durante il quale il destinatario della raccomandata potrà trovare la stessa presso l'ufficio postale.

La giacenza è la conseguenza dell'impossibilità di consegnare la raccomandata: ciò accade di solito perché né il destinatario né altri familiari conviventi o soggetti legittimati a prendere in sua vece l'atto sono in casa.

L'avviso va inviato all'indirizzo di residenza anche se il condomino è in vacanza al mare

Giacenza: quanto dura?

La giacenza della raccomandata è di trenta giorni. Ciò significa che, se il portalettere non trova nessuno abilitato alla ricezione, il destinatario potrà trovare la raccomandata presso l'ufficio postale, ove vi resterà per un mese. Decorso questo periodo di tempo, la raccomandata verrà restituita al mittente.

La giacenza degli atti giudiziari, invece, è di centottanta giorni (sei mesi): ciò significa che, se qualcuno (un avvocato, ecc.), ha notificato a mezzo posta un qualsiasi atto giudiziario (un atto di citazione, ad esempio) e il portalettere non ha trovato il destinatario, questi potrà andare alle poste e ritirare l'atto fino a sei mesi successivi al tentativo di notifica.

Compiuta giacenza: cosa significa?

La giacenza indica il periodo massimo di tempo durante il quale la raccomandata o l'atto giudiziario viene custodito presso l'ufficio postale prima di essere restituito al mittente. La compiuta giacenza, invece, indica il tempo necessario decorso il quale la notifica si intende perfezionata per il mittente.

E' sufficiente l'avviso di giacenza per il rispetto del termine di convocazione in assemblea

Mentre la giacenza è pari a trenta oppure a centottanta giorni a seconda che si tratti di una raccomandata o di un atto giudiziario, la compiuta giacenza per gli atti giudiziari è di soli dieci giorni (resta di trenta per le raccomandate).

In pratica, la compiuta giacenza serve ad evitare che il ritardo del destinatario nel ritirare l'atto giacente non ricada sul mittente, per il quale la notifica si intende perfettamente valida a partire dal decimo giorno successivo al tentativo di consegnare l'atto.

Avviso di giacenza: cos'è?

Quando il postino non trova nessuno in casa e deve consegnare una raccomandata oppure un atto giudiziario, lascia nella buca delle lettere un avviso di giacenza con cui avverte il destinatario che ha tentato la notifica ma essa non è andata a buon fine perché non c'era nessuno che poteva validamente firmare per l'accettazione.

E' sufficiente l'avviso di giacenza per il rispetto del termine di convocazione in assemblea

L'avviso di giacenza ha la forma di un bigliettino di carta molto simile ad uno scontrino, nel quale il portalettere inserisce, oltre alle informazioni riguardanti il luogo ove provvedere al ritiro della lettera, il giorno dal quale ciò è possibile e gli orari dell'ufficio postale, anche il codice raccomandata, cioè una serie di numeri posta al di sopra di un codice a barre.

Codice raccomandata: cos'è?

Per risalire al mittente oppure al contenuto della raccomandata dall'avviso di giacenza lasciato nella buca delle lettere occorre conoscere quali sono i principali codici presenti sull'avviso stesso. Ogni codice, infatti, indica (in maniera approssimativa, si badi) qual è il contenuto della raccomandata, permettendosi così di farsi un'idea sul possibile mittente.

Come anticipato, il codice raccomandata è un numero composto di circa dieci cifre posto al di sopra di un codice a barre; il codice serve a individuare il contenuto della raccomandata in giacenza. Più in particolare, le prime tre cifre del codice sono utili per farsi un'idea di ciò che ci aspetta alle poste.

Atti giudiziari, avvenuta notifica per compiuta giacenza

Codici raccomandata: quali sono i più importanti?

Come appena ricordato, in ogni avviso di giacenza è presente un codice a cui corrisponde un oggetto e una spedizione diversa; in particolare, i primi numeri del codice indicano il mittente.

Amministratore, convocare l'assemblea consegnando manualmente gli avvisi di convocazione

I principali codici raccomandata sono i seguenti:

  • Codici 12, 13, 14, 15. individuano una raccomandata semplice, dunque non si tratta di multe o cartelle esattoriali;
  • Codici 75, 76, 77, 78, 79: indicano una multa o un atto giudiziario (anche eventualmente un provvedimento notificato da un tribunale, una citazione, un giudizio);
  • Codici 608 e 609: solitamente si tratta di comunicazioni che un ente pubblico fa per dare avviso di aver tentato la notifica di un proprio atto;
  • Codici 612 e 614: generalmente si tratta di raccomandate di comunicazione provenienti da banche o da altro istituto di credito (questo include naturalmente le stesse Poste Italiane quando appunto operano da istituti di credito);
  • Codici 613 e 615: indicano comunicazioni da parte delle agenzie delle entrate;
  • Codice 616: comunicazioni varie.

    Può trattarsi tanto di un avviso per mancato pagamento del bollo auto quanto di una comunicazione dell'Agenzia delle Entrate, di un richiamo di un veicolo per problemi tecnici da risolvere in officina;

  • Codice 649 e 669: si potrebbe trattare di trasmissioni carte e bancomat da parte delle banche, di comunicazione da parte di altre aziende;
  • Codice 665: potrebbe essere usato per l'invio di comunicazioni concernenti sinistri stradali o le assicurazioni in generale;
  • Codice 670, 671 e 689: si tratta di una cartella dell'Agenza delle Entrate Riscossione.

    Potrebbe pertanto trattarsi di una cartella di pagamento;

  • Codice 630 e 650: identifica le comunicazioni o gli atti provenienti dall'Inps.

Basta l'avviso di giacenza della raccomandata per la tempestiva comunicazione dell'avviso di convocazione

Cerca: giacenza raccomandata contenuto come saperlo

Commenta la notizia, interagisci...
Cate
Cate 17-04-2021 15:22:12

Codice 068 che cos'è?

rispondi
Annulla

    in evidenza

Dello stesso argomento


Compiuta giacenza raccomandata

La compiuta giacenza della raccomandata, cosa vuol dire?. Che cosa vuol dire che rispetto ad una lettera raccomandata si è compiuta la giacenza?Partiamo dalla definizione di lettera raccomandata e dalla