Condominio Web: Il portale N.1 sul condominio
113080 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
Appello del Presidente UNAI al Senatore Sergio Vaccaro
Problema condominiale? Inviaci un quesito

Appello del Presidente UNAI al Senatore Sergio Vaccaro

Il Presidente Unai dott. Rosario Calabrese ha scritto un appello alla Commissione Parlamentare Industria Commercio Turismo : qui di seguito il testo dell'appello

Redazione Condominioweb 

Stimato Senatore,

abbiamo avuto conoscenza che si sta per emanare un nuovo DPCM.

Siamo grati al Governo per aver inserito, sul sito della Presidenza del Consiglio, fra le Faq (1 ) , il riconoscimento che gli studi di amministratore condominio possono rimanere aperti, ma indubbiamente non è sufficiente.

Occorre che, nel prossimo decreto emanando, nell'elenco delle attività autorizzate a restare operative sia incluso anche il Codice Ateco 683200,

Fatto salvo il rispetto di tutte le cautele e le accortezze sancite dai vari DPCM per quanto attiene ai rapporti interpersonali e il contenimento del coronavirus, tale codice, che individua gli studi di amministratore di condominio, occorre che sia espressamente indicato onde consentire il funzionamento della vita condominiale e fugare i dubbi e le incertezze, avanzate dai più, a riguardo.

Mi corre l'obbligo ricordare che la stragrande maggioranza degli italiani vive in condominio e che l'unico garante della vita condominiale, in grado di far funzionare i servizi condominiali e quindi garantire una vita decorosa delle persone e anche la sicurezza per chi resta in casa, è l'amministratore di condominio.

Non si può continuare a ignorare questa figura che è determinante per la tenuta stessa del tessuto sociale italiano e l'unica in grado di garantire a questi ultimi una vita decorosa, nell'ambito di quel microcosmo sociale che è il condominio, oltre a coordinare l'attività dei servizi essenziali condominiali (acqua, riscaldamento etc.) e quella del portiere in condominio.

Nella filosofia del "#IoRestoaCasa" ci sono alcune domande inespresse cui occorre dare risposta; Quale casa? Quella dove abitiamo.

Dove? Nel condomino, ovvio!

Di conseguenza non possono fermarsi gli studi di amministrazione condominiale , dovendo garantire la reale fruibilità del diritto costituzionale alla casa ad una vita decorosa , ma anche e soprattutto perché nell'allegato al DCPM 22.03.2020, alla riga 94 della elencazione, fra le attività autorizzate a restare operative troviamo "attività di organizzazioni economiche, di datori di lavoro e professionali "

Chiediamo quindi che, nel prossimo provvedimento della Presidenza del Consiglio dei Ministri, si tenga conto che l'imperativo "#IoRestoaCasa" significa, di fatto "restiamo in condominio", e si dia all'amministratore di condominio la possibilità di far si che i condòmini (cioè la quasi totalità degli italiani) vi possano rimanere decorosamente, potendo fruire appieno dei servizi condominiali, garantiti da uno studio professionale funzionante.

Il Presidente Nazionale

Rosario Calabrese

Cerca: presidente consiglio ministri unai

Commenta la notizia, interagisci...

    in evidenza

Dello stesso argomento


Presidente dell'assemblea di condominio, breve focus

Presidente dell'assemblea: chi può assumere il ruolo, compiti e responsabilità. Il codice civile non contiene alcun riferimento al presidente dell'assemblea di condominio.Prima dell'entrata in vigore della