Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
88663 utenti
Registrati


Il portale N.1 sul Condominio
Tabelle millesimali redatte dal costruttore

Tabelle millesimali redatte dal costruttore

Applicare le tabelle millesimali redatte dal costruttore

Letabelle millesimali del costruttore per essere applicate devono essere votate in assemblea condominiale? O l'amministratore deve solo informare l'assemblea della loro applicazione?

Questa la domanda che è stata posta nel nostro forum e sulla quale riteniamo utile soffermarci.

Sebbene a prima vista la risposta al quesito sia di facile soluzione, ad avviso di chi scrive è utile soffermarsi su alcuni aspetti.

Partiamo dall'ipotesi più ricorrente e usuale: tabelle millesimali redatte dal costruttore e allegate agli atti d'acquisto.

Al pari del regolamento condominiale – di cui le tabelle rappresentano un allegato – l'origine pattizia non è di per sé sola in grado di determinate la natura contrattuale. Insomma come accade per il regolamento (cfr. Cass. SS.UU. n. 943/00) anche le tabelle millesimali approvate in simile modo possono avere natura assembleare, ossia rispettare i criteri legali di ripartizione delle spese e di conseguenza non rappresentare quella diversa convenzione cui fa riferimento l'art. 1123, primo comma, c.c.

Tale precisazione è importante in quanto ci consente di specificare che le tabelle millesimali allegate al contratto di acquisto, ma redatte in osservanza dei criteri legali di ripartizione delle spese possono essere revisionate a maggioranza nelle ipotesi in cui non siano più rispondenti alla situazione di fatto che vanno a regolamentare o comunque siano frutto di errore (cfr. art. 69 disp. att. c.c.).

=> Deliberare l'approvazione delle tabelle millesimali

Può accadere – e la situazione non è nemmeno tanto inusuale – che il costruttore non riesca a redigere le tabelle millesimali in tempo utile per allegarle agli atti d'acquisto e quindi faccia impegnare gli acquirenti ad accettare quelle che sta redigendo, impegnandoli a rispettarle.

Una prassi questa, si diceva, abbastanza diffusa ma illegittima; in tal senso quando s'è pronunciata sull'argomento con riferimento al regolamento (del quale ricordiamo le tabelle rappresentano un allegato) la Corte di Cassazione ha avuto modo di affermare che “il regolamento di condominio, predisposto dall'originario unico proprietario dell'edificio, è vincolante, purché richiamato ed approvato nei singoli atti di acquisto sì da far parte per relationem del loro contenuto, solo per coloro che successivamente acquistino le singole unità immobiliari, ma non per coloro che abbiano acquistato le unità immobiliari prima della predisposizione del regolamento stesso, ancorché nell'atto di acquisto sia posto a loro carico l'obbligo di rispettare il regolamento da "redigersi" in futuro, man-cando uno schema definito, suscettibile di essere compreso per comune volontà delle parti nell'oggetto di negozio (Cass. n. 3104 del 16/02/2005 - Rv. 579726; Cass. n. 856 del 2000 - Rv. 533182; Cass n. 8486 del 1999 Rv. 529218)” (Cass. 11 aprile 2014, n. 8606).

In questo contesto, ha specificato la Corte, il regolamento “può vincolare l'acquirente solo se, successivamente alla sua redazione, quest'ultimo vi presti adesione" (Cass. 11 aprile 2014, n. 8606).

Identico discorso vale per le tabelle millesimali: in buona sostanza il costruttore può anche impegnarsi a redigerle successivamente alle stipule, ma queste saranno valide ed efficaci solamente se in un momento successivo verranno accettate dai condòmini o dall'assemblea.

Quanto all'approvazione assembleare è utile rammentare che la stessa può avvenire a maggioranza (maggioranza intervenuti all'assemblea e metà del valore millesimale dell'edificio) laddove le tabelle siano rispettose dei criteri legali.

Deliberare l'approvazione delle tabelle millesimali

Cerca: tabelle millesimali costruttore

Commenta la notizia, interagisci...
Virginia
Virginia giovedì 04 febbraio 2016 alle ore 11:40

Chi deve redigere le nuove tabelle millesimali
dopo la costruzione di un nuovo appartamento (in base al piano casa)sulla terrazza di proprieta' esclusiva , e entro quanto tempo dopo la fine dei lavori?Devono essere approvate dall'assemblea condominiale? Grazie.

Cerchi un amministratore?

In Evidenza

Dello stesso argomento

L'assemblea può approvare le tabelle millesimali a maggioranza e non è necessario trascriverle nel verbale

Non sempre è necessario ricorrere in giudizio per revisionare le tabelle millesimali.

Non sempre è necessario ricorrere in giudizio per revisionare le tabelle millesimali. In tema di condominio negli edifici le tabelle millesimali, anche se approvate con il consenso di tutti i condomini,

Sono errate le tabelle che non considerano i locali a piano terra a meno che…

Perchè è un errore non considerare i locali a piano terra nella redazione delle tabelle millesimali. La cronaca giudiziaria condominiale ci sottopone un'altra sentenza in materia di approvazione e revisione

Revisione delle tabelle millesimali contrattuali, quando basta la maggioranza?

L'approvazione delle tabelle millesimali può avvenire a maggioranza, ma non può sempre avvenire in tal modo in quanto solo le tabelle conformi ai criteri legali sono adottabili dall'assise condominiale senza la necessità del consenso di tutti i condomini.