Condominio Web: Il portale N.1 sul condominio
111357 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
Nulla l'assicurazione stipulata dall'amministratore del condominio senza autorizzazione dell'assemblea
Problema condominiale? Inviaci un quesito

Nulla l'assicurazione stipulata dall'amministratore del condominio senza autorizzazione dell'assemblea

Privo di effetti il contratto assicurativo stipulato dall'amministratore senza preventiva autorizzazione dell'assemblea.

Avv. Giuseppe Nuzzo 

Il caso. La Compagnia assicurativa otteneva decreto ingiuntivo contro il Condominio per il pagamento del premio relativo ad un contratto di assicurazione che era stato concluso a tutela del fabbricato.

Il Condominio si opponeva al decreto ingiuntivo affermando che il precedente amministratore aveva sottoscritto la polizza assicurativa autonomamente e senza alcuna autorizzazione dell'assemblea. Di conseguenza, citava nel giudizio di opposizione anche l'ex amministratore.

Quest'ultimo si costituiva in giudizio sostenendo di aver sottoscritto il contratto per dare esecuzione a quanto disposto dal regolamento condominiale, che prevede obbligatoriamente la copertura assicurativa dell'edificio.

=> Amministratore di condominio privo dei requisiti legali necessari per la nomina. Quali conseguenze?

Il Tribunale di Torino ha accolto le ragioni del Condominio e dichiarato l'inefficacia del contratto di assicurazione in questione. Secondo il giudice piemontese,infatti solo l'assemblea dei condominio avrebbe potuto conferire all'amministratore il potere di sottoscrivere detto contratto in nome e per conto del Condominio.

Legittimazione a contrarre dell'amministratore. Il Tribunale richiamata la giurisprudenza di legittimità, secondo la quale l'amministratore del condominio non è legittimato a stipulare il contratto di assicurazione del fabbricato se non sia stato autorizzato da una deliberazione dell'assemblea dei partecipanti alla comunione. Su questo specifico argomento, i precedenti della Corte di Cassazione parlano chiaro.

Infatti, «la disposizione dell'art. 1130, comma 1 n. 4 del codice civile, obbligando l'amministratore ad eseguire gli atti conservativi dei diritti inerenti alle parti comuni dell'edificio, ha inteso chiaramente riferirsi ai soli atti materiali (riparazioni di muri portanti, di tetti e lastrici) e giudiziali (azioni contro comportamenti illeciti posti in essere da terzi) necessari per la salvaguardia dell'integrità dell'immobile, tra i quali non può farsi rientrare il contratto di assicurazione, perché questo non ha gli scopi conservativi ai quali si riferisce la suddetta norma, avendo, viceversa, come suo unico e diverso fine, quello di evitare pregiudizi economici ai proprietari dell'edificio danneggiato" )Cass. civ. 06/07/2010, n. 15872).

 Continua [...]

Per continuare a leggere la notizia gratuitamente clicca qui...

Sentenza inedita
Scarica Tribunale sez. IV , Torino, 31/05/2018, n. 2610

Cerca: stipula polizza assicurazione

Commenta la notizia, interagisci...
PALMIERI ANTONIO
PALMIERI ANTONIO mercoledì 16 gennaio 2019 alle ore 10:03

Il condomino avendo un'Assicurazione propria sulla sua unità immobiliare può decidere di non pagare la quota della polizza condominiale?

    in evidenza

Dello stesso argomento