Condominio Web: Il portale N.1 sul condominio
109189 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
La visura catastale
Problema condominiale? Inviaci un quesito

La visura catastale

Visura catastale, ecco come ottenerla

 

Per ottenere una visura catastale il proprietario dell'immobile, o chi vanta un diritto reale di godimento, ha la possibilità di effettuare gratuitamente una richiesta attraverso le seguenti modalità:

  • Richiesta effettuata direttamente all'ufficio Provinciale - Ufficio del Territorio (ad eccezione degli uffici dell'Agenzia delle entrate di Trento e Bolzano, ove il servizio di consultazione visure catastali è fornito direttamente dalle rispettive provincie);
  • Richiesta inoltrata agli sportelli del catasto decentrati che sono attive presso le sedi dei comuni, delle Unione di Comuni o presso le Comunità montane;
  • Con modalità telematica attraverso il servizio "consultazione personale"; al fine di utilizzare il suddetto servizio occorre che il contribuente sia registrato al servizio Entratel o al servizio Fisconline.

In alternativa è possibile rivolgersi a un professionista abilitato all'accesso oppure online nei vari siti specializzati. In media il costo è di 9,00 €.

Qualora il cittadino che richieda la visura catastale non sia un proprietario o un soggetto che vanta diritto reale (pertanto anche un condominio) lo stesso potrà effettuare richiesta, versando i tributi dovuti.

In particolare si avrà la possibilità di inoltrare richiesta attraverso le modalità sopra esposte oltre che attraverso l'applicativo Sister, attraverso una delle sedi degli uffici postali denominati "sportello amico" che possono utilizzare tale tipo di servizio (al costo della visura dovrà essere aggiunto anche il pagamento del servizio), attraverso il servizio Certitel sempre di Poste italiane (anche in questo caso il cittadino sarà tenuto al versamento dei tributi catastali oltre che del costo del servizio stabilito da Poste italiane).

Dati contenuti nelle visure catastali

Per quanto concerne le visure catastali, le stesse contengono le seguenti informazioni:

  • Dati identificativi e dati reddituali inerenti i beni immobili oggetto della visura (possono comprendere sia terreni che fabbricati);
  • Dati anagrafici dei soggetti proprietari degli immobili oggetto di visura (i soggetti possono essere sia persone giuridiche che persone fisiche);
  • Mappa catastale dei terreni oppure planimetria aggiornata per quanto riguarda gli immobili oggetto di visura.

Ogni visura catastale conterrà pertanto il Codice relativo al Comune ove è ubicato l'immobile (in genere il comune catastale riportato coincide con il comune catastale), la porzione del territorio comunale individuata dal catasto (Foglio), la Particella o mappale che indica una porzione all'interno del Foglio, il Subalterno che identifica il singolo bene immobile, compresa la singola unità immobiliare.

Significato di visura

Nel dettaglio in caso di visura richiesta al Catasto Fabbricati le informazioni fornite saranno le seguenti:

  • Indirizzo dell'immobile, con civico, scala, piano interno dell'unità immobiliare;
  • Zona censuaria ossia porzione del territorio comunale, all'interno del quale la redditività del fabbricato è uniforme;
  • Categoria dell'unità che indica la tipologia dell'unità immobiliare all'interno di una zona censuaria;
  • Classe dell'immobile suddivisa nei gruppi A,B e C che indica il grado di produttività dell'unità immobiliare;
  • Consistenza dell'unità immobiliare espressa in vani per gli immobili di categoria catastale A, mentre per negozi, magazzini, rimesse è espressa in metri quadri.

Inoltre da Novembre 2015 le visure dei beni immobili iscritte nell'ex ufficio del catasto e corredate di planimetria mostrano anche la superficie dell'immobile espressa in mq (la stessa viene calcolata in base a quanto stabilito dal disposto legislativo del Dpr n. 138/98 ossia "Regolamento per la revisione delle zone censuarie e delle tariffe d'estimo come previsto dalla legge n. 662/96").

  • Rendita dell'unità immobiliare che viene calcolata moltiplicando la consistenza per la tariffa unitaria del Comune.

=> Da oggi sarà più semplice scovare i condòmini "furbetti" con la nuova versione di visura catastale.

Nel caso di immobili che sono censiti al Catasto Terreni le informazioni contenute all'interno di una visura catastale sono le seguenti:

  • Qualità è la dicitura che riporta il tipo di macrocoltura agraria riportata all'interno della particella del Catasto terreni;
  • La Classe ossia il grado di produttività delle particelle di una intera coltura;
  • Le dimensioni del terreno oggetto di visura espresse in Ha (ettari) Are (are) e Ca (centiare);
  • Reddito del terreno distinto in reddito dominicale e reddito agrario.

    Il reddito dominicale è la parte del reddito medio ordinario che è possibile ottenere dall'esercizio delle attività agricole (varia in funzione della qualità e della produttività del terreno).

    Il reddito agrario è rappresentato dal reddito medio ordinario dei terreni relativo al capitale di esercizio e il lavoro di organizzazione impiegati nell'esercizio delle attività agricole.

Il proprietario dell'immobile, o chi vanta un diritto reale di godimento, ha la possibilità di chiedere la rettifica del dato sulla superficie catastale del fabbricato nel caso in cui lo stesso non fosse presente all'interno degli archivi Catastali.

Elaborato planimetrico del condominio

Per un condominio l'amministratore, o alcuni condomini, potrebbero avere l'esigenza di effettuare il calcolo Imu per le parti comuni dell'edificio e per le multiproprietà. Pertanto occorrerà richiedere una visura dell'intero condominio.

In questo caso il servizio non è offerto dall'Agenzia entrate ma vi sono diverse società che provvedono a redigere in forma gratuita un documento planimetrico che conterrà i vari subalterni che fanno parte di un palazzo, le porzioni comuni, gli accessi alle varie unità immobiliari ed inoltre saranno anche contenute le varie parti comuni censite o non censite come box, cantina, garage condominiale, alloggio del portiere, ecc.

=> Nessuna IMU sulle pertinenze degli immobili non risultanti dagli atti catastali. tasse

Ricordiamo che tale tipo di elaborato planimetrico, a seguito dell'entrata in vigore della Circolare n. 9 del 26.11.2001 è obbligatorio nei seguenti casi:

  • Denuncia di nuova costruzione nel caso siano presenti più unità con porzione in comune;
  • denunce di unità in corso di costruzione, indipendentemente dal numero di unità immobiliare con parti comuni;
  • Denunce di variazione con elaborato già acquisito dagli enti competenti.

Per effettuare la richiesta di visura catastale il contribuente dovrà essere in possesso di uno dei seguenti dati:

  • Estremi catastali del bene per il quale si effettua la richiesta della visura ossia la particella catastale (per una visura relativa ad un terreno) o l'unità immobiliare urbana per il Catasto urbano;
  • Indirizzo e civico dell'unità immobiliare urbana;
  • Estremi del soggetto proprietario del bene; pertanto nel caso di persona fisica cognome, nome, sesso, codice fiscale o nel caso di persona giuridica denominazione e sede legale.

=>

Ecco come il nuovo catasto ci porterà delle sgradite sorprese.

Cerca: visura catastale

Commenta la notizia, interagisci...

    in evidenza

Dello stesso argomento