Condominio Web: Il portale N.1 sul condominio
110400 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
Parola d'ordine: corretta gestione condominiale e contabilità accurata
Problema condominiale? Inviaci un quesito

Parola d'ordine: corretta gestione condominiale e contabilità accurata

Convegno Revcond: IL FUTURO PROSSIMO VENTURO, Milano 25 settembre

 

Nata nel giugno del 2014, REVCOND è un'Associazione che raggruppa più professionisti con esperienze maturate nel campo dei servizi formativi, dell'assistenza contabile e fiscale e della consulenza professionale.

L'entrata in scena ufficiale della figura del Revisore Condominiale è strettamente legata all'approvazione della legge n. 220/2012 "Modifiche alla disciplina del condominio negli edifici" (nota ai più come Riforma del Condominio, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 293 del 17/12/2012 con messa in vigore il 18 giugno 2013) e precisamente a quanto definito nel nuovo art. 1130 bis del codice Civile.

Ovvero che l'assemblea condominiale per verificare la correttezza della contabilità del condominio, può nominare un proprio revisore condominiale.

Possibilità questa data anche ad altri soggetti come l'amministratore, il giudice, le banche. Su quanto statuito dalla norma c'è, però, da aprire una piccola parentesi.

E cioè, appurata l'importanza di introdurre questa nuova figura professionale, sono state indicate semplicemente le sue funzioni da "revisore" senza fare alcun accenno alle competenze e alla formazione scolastica necessarie per svolgere questa professione.

Per cui, allo stato attuale e, soprattutto, a una prima lettura, sembrerebbe che chiunque possa essere un Revisore Condominiale. Invece non è così.

Perché sul campo è fondamentale possedere sia requisiti tecnici/contabili sia competenze in materia condominiale, elementi chiave che rendono ottima qualsiasi selezione. Essendo una professione che non si può improvvisare, e, soprattutto, volendo evidenziare l'alta professionalità dei revisori contabili, REVCOND (Revisori Condominiali Associati), nata nel giugno 2014 per raggruppare più professionisti con esperienze maturate nel campo dei servizi formativi, dell'assistenza contabile e fiscale e della consulenza professionale ha dato vita ad una serie di azioni per contribuire in maniera seria e concreta al riconoscimento di questa figura professionale. Procediamo per step.

Nell'ambito della sua attività l'associazione, presieduta da Deborah FURCI, ha creato un percorso formativo con lo scopo di formare i revisori condominiali. Il percorso offre la possibilità di avere gli strumenti necessari e adeguati per esercitare la propria professione in maniera trasparente e competente (rispettando i principi di indipendenza, di imparzialità e di riservatezza) ed essere al servizio degli stakeholders nel risolvere le complesse attività di revisione.

In questo senso la formazione del revisore condominiale, prevista nei corsi organizzati dall'associazione, ha una grande rilevanza in considerazione di due fattori fondamentali.

E cioè, il primo: la scarsa chiarezza sulle competenze necessarie per svolgere una professione che assolutamente non si può improvvisare (come tanti credono). E poi, il secondo (ma solo per cadenza cronologica): si parla di contabilità condominiale.

Un ambito, questo, che deve tenere conto di destinatari diversi, di differenti esigenze amministrative e contabili e di ogni ulteriore previsione giurisprudenziale e prescrizione introdotta dalla Riforma del Condominio.

In linea con la L. 220/2012, REVCOND dunque promuove servizi di consulenza e di specializzazione con particolare attenzione alla formazione permanente dei propri associati . Sostiene la diffusione e la promozione dell'importanza economica e sociale del ruolo del revisore condominiale professionista a tutela dell'amministrazione e della gestione di patrimoni immobiliari e condominiali e, in particolare, dei consumatori, fruitori ultimi dei servizi in ambito condominiale. Ha avviato un percorso di riconoscimento giuridico della figura e dell'attività professionale del Revisore Condominiale ai sensi della L. 4/2013 e perseguendo la qualità professionale della categoria si è iscritta a UNI (Ente Nazionale di Normazione) dove, in qualità di socio effettivo, è stata invitata a partecipare al tavolo di discussione sulla modifica della UNI 10801.

REVCOND

REVCONDA corollario di questa attività, in occasione dell'evento più importante dell'anno, EXPO 2015, REVCOND con la collaborazione di PRIMA RETE ha organizzato, a Milano, per il 25 settembre prossimo il convegno "Il futuro prossimo venturo" ispirandosi al tema della manifestazione mondiale "Nutrire il pianeta, energie per la vita".

L'evento patrocinato dal Comune di Milano, dalla Regione Lombardia, da Confassociazioni, vede la partecipazione di un notevole parterre di rappresentanti del settore immobiliare e del condominiale nello specifico che, attraverso le diverse tavole rotonde strutturate, discuteranno sui temi di più stringente attualità e interesse del variegato universo condominiale (servizi, diritti e doveri del condomino, mediazione, contabilità e fiscalità) .

Scarica il programma del convegno IL FUTURO PROSSIMO VENTURO, Milano 25 settembre

Cerca: condominiale gestione contabilità

Commenta la notizia, interagisci...

    in evidenza

Dello stesso argomento