Condominio Web: Il portale N.1 sul condominio
105418 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
Imposta sull'igiene ambientale (TIA). Illegittima l'IVA che finisce in bolletta. Il contribuente ha diritto al rimborso
Problema condominiale? Inviaci un quesito

Imposta sull'igiene ambientale (TIA). Illegittima l'IVA che finisce in bolletta. Il contribuente ha diritto al rimborso

TIA: riconosciuta l'illegittimità dell'IVA che finiva in bolletta

Avv. Maurizio Tarantino 

Tribunale di Firenze, in grado di appello, con la sentenza n. 1044 del 29 marzo 2017 in merito all'applicazione dell'Iva sulla tassa dei rifiuti ha riconosciuto l'illegittimità dell'IVA che finiva in bolletta e che l'utente non avrebbe dovuto pagare, come peraltro avevano già stabilito la Corte Costituzionale e la Corte di Cassazione.

Si ringraziano gli Avvocati Silvia Polli, Elena Savelli e Simona Meozzi per le gentile segnalazione dell'interessante sentenza in commento.

=> Inapplicabile l'IVA alla Tariffa di Igiene Ambientale (TIA)

=> IVA sulla tassa dei rifiuti. Il privato può chiedere la restituzione entro dieci anni.

=> Scatta la riduzione della Tari in caso di interruzione del servizio

I fatti di causa. Nel giudizio di primo grado, il Giudice di Pace adito aveva condannato la società di gestione della raccolta dei rifiuti solidi urbani del Comune di Firenze alla ripetizione in favore di Tizio dell'Iva (pari a € 81.49) indebitamente pagata dallo stesso sulla Tariffa d'Igiene Ambientale (TIA).

A parere del ricorrente, difatti, la detta IVA sarebbe stata indebitamente pagata in quanto in contrasto con i principi consolidati della Corte Costituzionale e della Corte di Cassazione in merito alla natura tributaria della TIA (non assoggettabile ad IVA).

 Continua [...]

Per continuare a leggere la notizia gratuitamente clicca qui...

Scarica Tribunale di Firenze, n. 1044 del 29 marzo 2017

Cerca: iva bolletta tia rimborso

Commenta la notizia, interagisci...

    in evidenza

Dello stesso argomento