Condominio Web: Il portale N.1 sul condominio
107942 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
Nuove metodologie di installazione dei pannelli solari su superficie piana
Problema condominiale? Inviaci un quesito

Nuove metodologie di installazione dei pannelli solari su superficie piana

Installazione ottimale degli impianti fotovoltaici

 

Negli ultimi anni è stata introdotta una tecnica innovativa per la posa dei moduli, ovvero una struttura per pannelli su copertura piana.

Oltre che dalla località d'installazione, la producibilità di un impianto fotovoltaico dipende dall'esposizione del pannello, descritta da due parametri: l'inclinazione del modulo rispetto alla superficie orizzontale e l'angolo di azimuth, ovvero la posizione della superficie rispetto all'asse N-S.

Quest'ultimo valore risulta pari a 0° quando la superficie è rivolta a sud, a -90° quando è rivolta ad est e 90° se rivolta a Ovest.

È di fondamentale importanza, dunque, tener conto dell'esposizione del modulo durante la progettazione di un impianto, in modo da massimizzare la radiazione solare incidente sullo stesso. Tale scelta risulta libera negli impianti a terra, mentre è di limitata attuazione per impianti installati sui tetti o sulle pareti di un edificio.

Per catturare l'irraggiamento solare perpendicolarmente, i moduli fotovoltaici devono sempre essere rivolti verso il sole. Nell'emisfero boreale, il percorso della stella avviene nella zona Sud ed è per questo che l'orientamento ottimale dei moduli risulta proprio essere il Sud, ovvero angolo di azimuth pari a 0°.

Per quanto riguarda l'inclinazione ottimale, l'angolo di tilt è influenzato essenzialmente da due fattori: la latitudine del luogo di installazione e il periodo dell'anno in cui si necessita maggiore produzione di energia.

Il Italia il valore ottimale si aggira intorno ai 30°, valore valutato in modo da avere in media il massimo risultato durante tutto l'anno.

Tale valore aumenta spostandoci verso il Nord Italia e diminuisce verso Sud, con valori che variano dai 35° a Trento ai 28° di Palermo.

Proprio a proposito dell'installazione ottimale degli impianti fotovoltaici, negli ultimi anni è stata introdotta una tecnica innovativa per la posa dei moduli, ovvero una struttura per pannelli su copertura piana.

Si tratta di un nuovo prodotto lanciato da un'azienda italiana in forte espansione nel settore della produzione di accessori per il fotovoltaico, che permette l'installazione di pannelli su copertura piana, terra battuta, asfalto e pavimentazione con pendenza massima di 15°.

Tale struttura è costituita da un cuneo in cemento armato, che ricopre la duplice funzione di supporto facilmente adattabile a qualsiasi pannello e di zavorra al pannello stesso.

La posa di questi prodotti risulta semplice e rapida, essendo il prodotto strutturato come pezzo unico: non richiede l'uso di strumentazioni elettriche e l'installazione può essere fatta in contemporaneità a quella dei moduli senza richiedere costi aggiuntivi. Le strutture permettono inoltre di ridurre del 70% i tempi di montaggio dei moduli.

La nuova struttura risponde efficacemente all'esigenza di risolvere i problemi di installazione, ideando un sistema capace di unire sicurezza e praticità e di mettere in sintonia i progettisti con gli installatori.

Il cemento armato, materiale con cui sono realizzate le strutture, garantisce resistenza nel tempo all'usura, e permette di resistere anche alle perturbazioni più intense, oltre che alle diverse condizioni climatiche. Il supporto è modulabile in termine di inclinazione e di peso.

La modulazione dell'inclinazione viene fatta grazie ai diversi modelli disponibili, mentre quella del peso dalla possibilità di inserire zavorre supplementari nelle zone più sollecitate dalla spinta del vento.

=> Novità e limiti per l'installazione di impianti per la produzione di energia alternativa.

=> Se il fotovoltaico abbaglia il vicino va riposizionato

Cerca: pannelli superficie moduli

Commenta la notizia, interagisci...

    in evidenza

Dello stesso argomento