L'amministratore di condominio può partecipare all'assemblea di condominio in veste di segretario?
Assemblea

L'amministratore di condominio può partecipare...

Concessione di un immobile in comodato per uso portierato
Assemblea

Concessione di un immobile in comodato per uso portierato

Pannelli solari in condominio e manutenzione
Impianti

Pannelli solari in condominio e manutenzione

Il giardino condominiale può essere adibito ad area di manovra?
Parti comuni

Il giardino condominiale può essere adibito ad area di...

Il portale N.1 sul Condominio
La seconda auto davanti ai box si può parcheggiare

La seconda auto davanti ai box si può parcheggiare

Seconda auto davanti al garage? Si, purché ci sia una delibera legittima.

La seconda auto davanti ai box si può parcheggiare

È legittima la delibera, assunta con il voto favorevole della maggioranza dei condomini rappresentanti la metà del valore dell'edifico, che autorizza i condòmini a parcheggiare la seconda autovettura in prossimità del proprio garage

La proprietaria di un appartamento collocato all'interno di un edificio condominiale, con ricorso ex art. 1137 c.c., impugna la delibera assembleare che, apportando modifiche all'art. 2 del Regolamento condominiale, riconosce ai singoli condomini la possibilità di parcheggiare la seconda auto in prossimità dei propri garage.

La ricorrente nell'atto introduttivo del giudizio conclusosi con la sentenza in commento ribadisce che la delibera è stata adottata in violazione delle norme antincendio (Decreto Ministero dell'Interno 1.2.1986), nonché in violazione del principio sancito dal terzo comma dell'art. 1120 del codice civile secondo cui sono vietate le delibere che pregiudicano la stabilità o la sicurezza dell'edificio che ne alterino il decoro architettonico e che rendano talune parti comuni inservibili all'uso anche di un solo condomino.

La ricorrente, inoltre, a tal riguardo puntualizza che il parcheggio della seconda auto davanti ai box dei singoli condomini "avrebbe potuto compromettere la tempestività e l'efficacia di alcuni interventi di soccorso, ovvero l'accesso ed il transito di mezzi quali ambulanze o veicoli dei vigili del fuoco".

Il Tribunale di Vicenza respinge tutti i motivi posti dalla ricorrente a fondamento del ricorso per l'annullamento della delibera dell'assemblea condominiale.

In particolare, precisa la sentenza, la delibera in questione che, ricordiamo, autorizza tutti i condomini al parcheggio della seconda autovettura dinanzi ai propri box, non determina un pericoloso restringimento dell'area comune che, così come organizzata e strutturata, consentirebbe comunque anche il transito agevole di mezzi di soccorso.

Per quanto riguarda, invece, la presunta violazione della normativa antincendio ad opera della delibera impugnata, la sentenza ha puntualizzato che il motivo è infondato poiché la normativa richiamata dalla ricorrente (Decreto del Ministero dell'Interno del 1.2.1986 punto 3.6.3) si riferisce alle autorimesse con possibilità di ricovero di veicoli di numero superiore a nove, mentre nel caso di specie oggetto della delibera in questione sono i singoli box ai quali si accede dall'area comune nei confronti dei quali trova applicazione quanto sancito dal punto n. 2 del citato decreto ministeriale che prevede uno spazio per l'accesso dei mezzi di soccorso pienamente rispettato anche in seguito a quanto autorizzato dalla delibera oggetto di impugnazione.

Sempre in merito alla piena legittimità della delibera in questione la sentenza ha puntualizzato che la stessa, senza riconoscere diritti reali ai singoli condomini, ha solamente introdotto una ulteriore modalità di utilizzo della cosa comune consentendo di parcheggiare le auto dinanzi ai box di proprietà dei singoli condomini, nell'area destinata al parcheggio e transito di veicoli già precedentemente individuata dalla planimetria allegata al Regolamento condominiale.

In pratica valutati i vari aspetti la sentenza in commento, disattendendo la tesi della ricorrente, ha evidenziato che la delibera in questione:

a) Non crea alcuna disparità di trattamento tra i condomini, in quanto autorizza tutti i condomini inclusa la ricorrente a parcheggiare l'eventuale seconda vettura dinanzi al proprio garage e quindi può essere adottata con le maggioranze previste dall'art. 1136 del codice civile ( voto favorevole dei condomini che rappresentano la metà del valore dell'edificio),

b) Non determina alcuna modifica alla destinazione d'uso del bene comune;

c) Non lede i diritti acquisiti da singoli condomini;

d) Infine il parcheggio delle seconde autovetture dinanzi ai box, così come appurato, consente comunque l'eventuale accesso e transito nell'area comune di mezzi di soccorso senza alcuna difficoltà.

il Tribunale di Vicenza rigetta il ricorso del condòmino che considerava illegittima la delibera in questione, e con la condanna di quest'ultimo al pagamento delle spese di giudizio.

=> Il parcheggio che disturba il vicino può essere penalmente rilevante: condomino condannato per violenza privata

=> Parcheggio selvaggio in condominio. Le conseguenze possono essere molto gravi.

Scarica Tribunale di Vicenza, II sez. civ., 27.5.2015, n. 984

Cerca: delibera seconda box parcheggio

Commenta la notizia, interagisci...
Paola
Paola sabato 12 marzo 2016 alle ore 12:00

E che dire della seconda auto parcheggiata in garage davanti ai rispettivi box? Premetto che il tunnel ha una sola entrata ed è omologato per 12 vetture e non per il doppio! A nulla sono valse le proteste e le lettere inviate dall'amministratore, il parcheggio selvaggio continua con tutti i disagi di manovra che ne derivano, figuriamoci poi in caso di incendio! Che fare a questo punto?

Cerchi un amministratore?

In Evidenza

Dello stesso argomento

Parcheggi sotterranei e norme sulle distanze legali

Anche i parcheggi sotterranei devono rispettare le distanze fra edifici

Parcheggi sotterranei e norme sulle distanze legali. Il Consiglio di Stato ha stabilito che nella realizzazione dei parcheggi sotterranei è necessario rispettare le norme sulle distanze legali che devono

Parcheggio in condominio ed uso paritario

Uso turnario del parcheggio. L'area-garage di un condominio è da considerarsi comune

Parcheggio in condominio ed uso paritario. L'utilizzazione da parte di ciascun comproprietario di un bene comune trova un limite nella concorrente ed analoga facoltà degli altri di fare altrettanto In tema di condominio,l'uso

Parcheggi in condominio e vincoli di destinazione

Parcheggi in condominio: ecco la «formula perfetta»

Parcheggi in condominio e vincoli di destinazione. La Cassazione, con sentenza 2236 del 4 febbraio 2016, fornisce anche alcuni chiarimenti sul calcolo delle superfici e sulla natura del vincolo di destinazione