Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
100344 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
Il perimento parziale del condominio
Problema condominiale? Inviaci un quesito

Il perimento parziale del condominio

Il perimento parziale del condominio - Prima Parte

Avv. Giuseppe Donato Nuzzo  

Premessa

L'estinzione del condominio comprende tutte quelle situazioni di fatto diverse dallo scioglimento ex artt. 61 e 62 disp. att. c.c., idonee ad interrompere la coesistenza tra proprietà esclusiva e comproprietà di beni e servizi comuni, ponendo fine al condominio.

Tali situazioni possono essere le più varie. L'art. 1128 c.c. si occupa della particolare ipotesi di estinzione dovuta al perimento dell'edificio condominiale. La norma distingue tra:

  • perimento totale (se l'edificio perisce interamente o per una parte che rappresenti i tre quarti del suo valore)
  • perimento parziale (nel caso di perimento di una parte minore ai tre quarti del valore dell'edificio).

Il codice civile, riferendosi al “perimento” dell'edificio, considera esclusivamente gli effetti della distruzione dovuta a caso fortuito o, comunque, a cause estranee alla volontà dei condomini (terremoto, evento bellico, incendio, alluvione, ecc.).

La norma, al contrario, non trova applicazione quando il perimento derivi da fatto volontario dei condomini (Cass. Civ., 15.10.1977, n. 4414) o da un fatto doloso o colposo riconducibile a un condomino o a un terzo (R; T).

La Cassazione ha precisato che, agli effetti dell'art. 1128 c.c., per perimento dell'edificio condominiale deve intendersi il materiale venir meno del bene, determinato da fatti o avvenimenti accidentali, cui sia rimasta estranea la volontà dei condomini.

Ne consegue che la disciplina in esame non dovrebbe trovare applicazione, di regola, nell'ipotesi di demolizione dell'edificio a scopo di ricostruzione, salvo che ciò non sia reso necessario dall'esigenza di evitare crolli che possano causare danni a cose o persone (Cass. Civ., 14.9.2012, n. 15482).

 Continua [...]

Per continuare a leggere la notizia gratuitamente clicca qui...

Cerca: perimento condominio

Commenta la notizia, interagisci...
Pepita
Pepita mercoledì 14 settembre 2016 alle ore 15:07

vorrei gentilmente una informazione, sono proprietaria di un appartamento comprato dagli IACP, vorrei sapere le parti comuni come, ascensore, giardino,cortili ecc sono di proprietà anche mia? mi spiego nel piano acquisto abbiamo pagato una cifra x per rifacimento palazzetti e ascensore, ma sia le parti comuni che l'ascensore vengono ancora oggi amministrate dagli IACP, noi non paghiamo ne manutenzione ascensore, ne giardinieri ecc. se non sono stata chiara sono disponibile per capire come stanno le cose grazie

    in evidenza

Dello stesso argomento


Gatti randagi in condominio. Ecco come accudirli.

Gatti randagi in condominio. Ecco come accudirli. Chi decide di prendersi cura dei gatti randagi sul terrazzo di proprietà esclusiva, deve provvedere alle necessarie vaccinazioni ed altre incombenze relative