Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
95800 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
Le spese per acqua e gas vanno ripartite in base ai consumi effettivi.
Problema condominiale? Inviaci un quesito

Le spese per acqua e gas vanno ripartite in base ai consumi effettivi.

Corretta ripartizione delle spese per consumo di acqua ed altri servizi di fornitura

Avv. Giuseppe Donato Nuzzo - Foro di Lecce  

E' errato utilizzare il criterio del “consumo personale” per la suddivisione delle spese per consumo di acqua e per gli altri servizi di fornitura.

=> Vi siete mai chiesti come si ripartisce la bolletta dell'acqua quando mancano i contatori individuali?

=> Come ripartire le spese d'acqua in condominio senza errori

Nulla la delibera con la quale si ripartiscono i le spese di riscaldamento in base alla tabella generale dei millesimi di proprietà, anziché in base ai consumi effettivi riferibili a ciascuna unità immobiliare.

Questo, in sintesi, il principio affermato dal Tribunale di Treviso con la sentenza depositata il 18 ottobre 2016 (vedi allegato). Secondo il giudice veneto, la delibera assembleare impugnata è radicalmente nulla perché, ripartendo i consumi del gas in base ai millesimi, ha violato l'art. 1123 c.c. Stesso discorso per le spese relative al consumo dell'acqua.

Una deroga dei criteri legali ex art. 1123 c.c. ed a quelli eventualmente previsti dal regolamento contrattuale è ammissibile, ma solo con accordo unanime sottoscritto dei condomini.

=> Bollette acqua. I consumi pregressi, privi di specifica causale, non sono dovuti.

 Continua [...]

Per continuare a leggere la notizia gratuitamente clicca qui...

Scarica Tribunale di Treviso del 18 ottobre 2016

Cerca: spese acqua consumo ripartizione

Commenta la notizia, interagisci...

    in evidenza

Dello stesso argomento