Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
100300 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
Doppio vantaggio per chi installa una pergola sul terrazzo o in giardino: Ecobonus 2015
Problema condominiale? Inviaci un quesito

Doppio vantaggio per chi installa una pergola sul terrazzo o in giardino: Ecobonus 2015

Gli Ecobonus 2015 per chi hi desidera allestire nel proprio giardino o terrazzo una tenda da sole

 

Chi desidera allestire nel proprio giardino o terrazzo una tenda da sole, una pergola addossata con copertura in tessuto, o una più innovativa pergola bioclimatica con lame basculanti, per tutto il 2015 potrà godere di un doppio vantaggio: della detrazione fiscale fino a un valore massimo di 60.000 euro, prevista dall'Ecobonus per l'acquisto e la posa delle schermature solari, e di un bel risparmio in bolletta, poiché le schermature solari mantengono gli ambienti degli edifici più freschi e riducono così la necessità di accendere ventilatori o impianti di condizionamento dell'aria.

La Legge di Stabilità 2015, stabilendo la detrazione fiscale del 65% anche per l'acquisto e la posa delle schermature solari finalizzate al risparmio energetico degli edifici già esistenti, ha dunque riconosciuto esplicitamente le alte prestazione energetiche e l'elevato comfort assicurati dalle pergole addossate e dalle tende da sole, rigorosamente marcate CE.

Ma andiamo con ordine, e vediamo chi, e come, può cogliere tutte le opportunità offerte dalle Ecobonus per le schermature solari:

  • cosa dice la legge
  • cosa intende per schermature solari che possono usufruire dell'Ecobonus
  • chi può beneficiare dell'Ecobonus
  • quali procedure vanno eseguite per usufruirne.

Cosa dice la legge?

La Legge del 23 Dicembre 2014 n.190 (c.d. Legge di Stabilità 2015) proroga nella misura del 65%, fino al 31 dicembre 2015, le detrazioni fiscali per interventi di riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente ed estende la detrazione anche all'acquisto e alla posa "in opera delle schermature solari di cui all'allegato M al Decreto legislativo 29 Dicembre 2006 n.311, sostenute dal 1 Gennaio 2015 al 31 Dicembre 2015, fino a un valore massimo della detrazione di 60.000 euro". La detrazione avverrà nell'arco di 10 anni, e con rate costanti.

Cosa s'intende per schermature solari?

Il Dlgs 311/2006 nell'allegato A ci dà una definizione precisa di schermature solari, e ci fornisce altre specifiche nell'allegato M.
Le schermature solari esterne sono "sistemi che, applicati all'esterno di una superficie vetrata trasparente, permettono una modulazione variabile e controllata dei parametri energetici e ottico luminosi in risposta alle sollecitazioni solari."
Ovvero sono pergole, tende o schermi esterni mobili, accostati a una vetrata (esternamente, internamente o integrati rispetto alla vetrata stessa), applicati in modo solidale con l'edificio e in grado di regolare le emissioni luminose e termiche rispondendo efficacemente all'irraggiamento del sole.

In base ai riferimenti enunciati nell'allegato M:

  • nella Uni EN 13561 si includono le tende esterne, tra cui si possono annoverare: tende da sole, pergole con copertura in tessuto o con lamelle in alluminio orientabili, tende per lucernari, tende per serre, tende a bracci, tende per facciate, tende a veranda, tende a pergola, cappottine mobili, zanzariere e tende antinsetto, schermi solari mobili…
  • nella Uni EN 13659 le chiusure oscuranti esterne, tra le quali: veneziane esterne in alluminio, frangisole, chiusure oscuranti, persiane, scuri, tapparelle…
  • nella Uni EN 13120 le tende tecniche interne, non decorative, quali: rulli avvolgibili, veneziane, plissettate, sistemi winter garden, skylighter, tende verticali.

Le schermature solari devono essere marcate CE e possono essere dotate di sistemi di movimentazione manuali, motorizzati o automatici, che come complementi accessori delle pergole e delle tende andranno in detrazione.

Non beneficiano della detrazione le soluzioni poste sulle pareti a nord (valido solo per tende da sole aggettanti).

Chi può beneficiare della detrazione?

Tutti i contribuenti che possiedono a qualsiasi titolo l'immobile ove viene fatto l'intervento:

  • persone fisiche, incluso chi esercita arti e professioni, e i condomini per gli interventi sulle parti comuni condominiali
  • contribuenti che conseguono reddito d'impresa, che siano persone fisiche, società di capitali o società di persone
  • associazioni tra professionisti
  • enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciale.

Come si usufruisce dell'ecobonus?

Innanzitutto sono detraibili le spese sostenute dal 1 gennaio 2015 al 31 dicembre 2015. Il pagamento dell'acquisto e della posa delle schermature solari deve essere eseguito: per i privati tramite bonifico bancario parlante o tramite credito al consumo; per le imprese attraverso gli altri sistemi di pagamento e producendo documentazione esauriente dell'intervento.
Il bonifico parlante, eseguito da chi chiede la detrazione, deve riportare il suo codice fiscale, il riferimento alla "L. 296/06 e seguenti, l'indirizzo dell'immobile e il riferimento espresso alla fattura che si sta saldando".

Se sono coinvolti più contribuenti, la fattura va cointestata.
Entro 90 giorni dal termine dei lavori, bisogna darne comunicazione ad ENEA, compilando il modulo F che si trova nel portale di Enea.

In seguito alla registrazione di tutta la pratica su http://finanziaria2015.enea.it si ottiene un codice CPID che andrà ad integrare tutta la documentazione per ottenere la detrazione.

Questa opportunità è sicuramente molto interessante non solo per il risparmio economico che ne deriva, ma anche perché offre l'occasione di installare a prezzi convenienti pergole o tende da sole marcate CE, e dunque più sicure, robuste ed efficienti.

Cerca: ecobonus giardino terrazzo

Commenta la notizia, interagisci...

    in evidenza

Dello stesso argomento