Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
96027 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
Disabilitazione del contatore del gas e morosità. Ecco come difendersi.
Problema condominiale? Inviaci un quesito

Disabilitazione del contatore del gas e morosità. Ecco come difendersi.

Il distributore del gas non può disalimentare il contatore,nonostante la morosità, se non allega il contratto di fornitura

Avv. Marcella Ferrari del Foro di Savona  

La società distributrice del gas non ha un rapporto diretto con l'utente finale, a cui il gas viene erogato da un altro soggetto, la società di vendita, con la quale il cliente ha sottoscritto il contratto di fornitura.

Pertanto, per ottenere la disabilitazione del contatore del gas, la concessionaria deve provare la legittimazione passiva del cliente, producendo in giudizio il contratto di fornitura concluso con la società di vendita del gas e l'utente stesso.

Inoltre, occorre dimostrarela morosità del cliente nei confronti della società di vendita (Tribunale di Verona, ordinanza del 5 marzo 2017).

=> Rimozione del contatore del gas per morosità.

=> Furto aggravato di energia elettrica: non è necessaria la prova della manomissione del contatore

La vicenda. La società distributrice del gas del Comune di Cerea agiva in giudizio chiedendo, con un provvedimento d'urgenza (art. 700 c.p.c.),di accedere all'immobile del fruitore per procedere alla disalimentazione del contatore del gas. Il giudice adito pronunciava il diniego alla concessione del provvedimento. Veniva proposto reclamo.

La pronuncia. L'ordinanza in commento (Tribunale di Verona 7 marzo 2017) si inserisce nel corposo filone della giurisprudenza di merito in materia di contratto di somministrazione del gas.

 Continua [...]

Per continuare a leggere la notizia gratuitamente clicca qui...

Scarica Tribunale di Verona, 5 marzo 2017

Cerca: gas morosità contatore

Commenta la notizia, interagisci...

    in evidenza

Dello stesso argomento