Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
103219 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
Locazioni. Arriva il nuovo modello RLI
Problema condominiale? Inviaci un quesito

Locazioni. Arriva il nuovo modello RLI

Ecco il nuovo modello RLI per la registrazione dei contratti di locazione e per i successivi adempimenti.

Redazione Condominioweb  

Con provvedimento 112605 l' Agenzia delle Entrate comunica che a partire da oggi, 19 settembre 2017, sarà operativo e obbligatorio il nuovo modello RLI per la registrazione dei contratti di locazione immobiliare e per i successivi adempimenti.

Tale modello, già reso noto dall'Agenzia lo scorso 15 giugno, dovrà essere trasmesso esclusivamente in via telematica alle Entrate, oltre che per la registrazione dei già citati contratti di locazione, anche nel caso di cessioni, risoluzione del contratto di affitto e per esercitare o revocare l'opzione della tassazione tramite cedolare secca.

Il vecchio modello=> Arriva il nuovo modello “RLI” per la registrazione dei contratti

Nel nuovo modello sono stati sostanzialmente implementati ulteriori dati riguardanti le parti e la tipologia del contratto (per esempio a tempo indeterminato); inserito il nuovo quadro E per rendere chiaro se, in relazione a una o più annualità del contratto sottoposto a registrazione, è prevista la corresponsione di un canone diverso in funzione della durata del contratto.

Qui in allegato potere scaricare il nuovo modello che dovrà essere presentato telematicamente o per mezzo di soggetti autorizzati alla trasmissione.

Ricordiamo che fino al fino al 18.09.2017 dovrà essere utilizzato il vecchio mod. RLI, approvato con il provvedimento del 10.01.2014, solo a partire dal 19 settembre entrerà in vigore il nuovo modello

modello_rli_nuovo.pdf

Cerca: modello rli contratti locazione

Commenta la notizia, interagisci...

    in evidenza

Dello stesso argomento


Locazione, ecco cos'è il termine di grazia

Locazione, ecco cos'è il termine di grazia. In relazione ai contratti di locazione ad uso abitativo, nei casi di sfratto per morosità si sente spesso parlare del termine di grazia di cui il conduttore