Vai al contenuto
JERRY_2000

Disdetta contratto locazione antenna

Mi piacerebbe capire esattamente la data di cessazione del contratto di locazione di un condominio con il gestore di telefonia mobile, nel caso una delle due parti invia la raccomandata per la disdetta.

 

scrivo la frase nel presente nel contratto:

 

...La locazione avrà durata di anni 9 (nove), rinnovabili tacitamente di 6 (sei) anni in 6 (sei) anni se una delle parti non avrà inviato disdetta mediante lettera raccomandata almeno 12 mesi prima della scadenza contrattuale. Il locatore rinuncia sin d'ora, per se e per i suoi aventi causa, alla facoltà di diniego della rinnovazione del contratto alla prima scadenza. Le parti convengono che il Conduttore possa recedere in qualsiasi momento dal contratto dandone avviso al Locatore mediante raccomandata A.R., almeno sei mesi prima della data in cui il recesso deve avere esecuzione.....

 

Il contratto è stato stipulato nel mese di ottobre 2004 e non è stato mai disdetto.

 

Le due domande sono:

 

1) Se il condominio invia la raccomandata per la disdetta ad aprile 2015, qual'è la data della cessazione?

2) Se il condominio riceve la raccomandata per la disdetta ad aprile 2015, qual'è la data della cessazione?

(ovviamente stiamo parlando del contratto in essere e non accettare nessuna proposta per una rinegoziazione)

 

Grazie

Jerry

...Le due domande sono:

 

1) Se il condominio invia la raccomandata per la disdetta ad aprile 2015, qual'è la data della cessazione?

2) Se il condominio riceve la raccomandata per la disdetta ad aprile 2015, qual'è la data della cessazione?

(ovviamente stiamo parlando del contratto in essere e non accettare nessuna proposta per una rinegoziazione)

 

Grazie

Jerry

Avendo il condominio rinunciato al diritto di diniego del rinnovo alla prima scadenza, di fatto il condominio è impegnato per 15 anni a partire da ottobre 2004.

 

Per il condominio il contratto scade ad ottobre 2019 e può dare disdetta entro settembre 2018.

 

Essendo stata inclusa una clausola vessatoria ma sicuramente legalizzata dalla doppia firma (accetto espressamente le clausole ai punti...), se il condominio riceve la raccomandata di recesso di contratto ad aprile 2015 la compagnia telefonica sarà obbligata a riconoscere il canone di locazione per ulteriori 6 mesi (fino a ottobre 2015)

 

Sono contratti standard sbilanciati a favore della compagnia. Apponendo la doppia firma avete accettato le condizioni.

 

P.S. Se avete ricevuto una proposta di rinegoziazione (generalmente chiedono una riduzione del canone) oltre ad essere voi a fare richiesta di un aumento non inferiore al 10/15 percento, attenti alle ulteriori clausole che ora aggiungono, tra cui....

- non ripristinare lo spazio locato a termine locazione

- foro competente il Tribunale della residenza della Compagnia

- obbligo di mediazione presso uno specifico mediatore da loro indicato e nella sede da loro indicata.

  • Confuso 1

Grazie mille per la risposta, solo una precisazione, per quanto riguarda la clausola vessatoria non ho trovato nel contratto la frase (...accetto espressamente le clausole ai punti...) e neanche la doppia firma.

 

E' possibile quindi che il recesso da parte del conduttore non sia valido?

 

Un grazie ancora

siete gentilissimi

Jerry

Le due domande sono:

 

1) Se il condominio invia la raccomandata per la disdetta ad aprile 2015, qual'è la data della cessazione?

2) Se il condominio riceve la raccomandata per la disdetta ad aprile 2015, qual'è la data della cessazione?

1) il condominio, in qualità di locatore, non può recedere anticipatamente dal contratto. Deve cioè aspettare la sua naturale scadenza e dare disdetta almeno 12 mesi prima. Nell'esempio anche se manda raccomandata A/R ad aprile 2015 la data di cessazione sarà sempre la sua naturale scadenza (ottobre 2019). Se invece non la manda nei tempi e modi previsti si rinnoverà per altri 6 anni.

2) se il condominio riceve la raccomandata di disdetta (dal conduttore) ad aprile 2015 la data di cessazione del contratto non può essere antecedente al 31 ottobre 2015 (è obbligato cioè a rispettare i 6 mesi di preavviso, come riportato a contratto).

Grazie mille per la risposta, solo una precisazione, per quanto riguarda la clausola vessatoria non ho trovato nel contratto la frase (...accetto espressamente le clausole ai punti...) e neanche la doppia firma.

 

E' possibile quindi che il recesso da parte del conduttore non sia valido?

 

Un grazie ancora

siete gentilissimi

Jerry

Guarda bene il contratto, non ci saranno scritte quelle parole ma molto probabimente ci sarà una prima firma e poi qualche altro scritto ed una seconda firma a seguire.

 

Uno scritto che viene comunemente usato dopo la prima firma è:

 

"Con riferimento al sopraesteso testo contrattuale la locatrice in relazione aldisposto nell'art. 1341 C.C. dichiara che sono stati accettati e vengono quispecificatamente approvati gli articoli : 2) (Durata), 3) (Destinazione e usodell’immobile), 5) (Cessione del contratto, dei crediti e sublocazioneimmobile), 6) (Condizione risolutiva e recesso anticipato),...

Per accettazione"

Oltre questo posso dirti solo di far visionare il contratto ad un avvocato.

Ho avuto un problema simile proprio perchè questi contratti sono appositamente scritti per essere fraintesi, chiaramente a vantaggio della compagnia telefonica...Vi consiglio di contattare Universo Consulenza, sono intermediari proprio per questi casi e possono analizzarle il contratto gratuitamente. Vi lascio il sito così magari potete chiamare e chiedere --link_rimosso--

Ho avuto un problema simile proprio perchè questi contratti sono appositamente scritti per essere fraintesi, chiaramente a vantaggio della compagnia telefonica...Vi consiglio di contattare Universo Consulenza, sono intermediari proprio per questi casi e possono analizzarle il contratto gratuitamente. Vi lascio il sito così magari potete chiamare e chiedere --link_rimosso--

Gli intermediari generalmente oltre a fare gli interessi del condominio fanno i PROPRI interessi.

Se si è in grado di badare ai propri interessi meglio salvaguardarsi da soli.

Di intermediari ne trovi a iosa sul web.

Anch'io fui contattato da uno di questi.

Per fortuna ho fatto da me.

Guarda ora il loro sito:

--link_rimosso--

Per quanto mi riguarda ho tratto molti benefici, mi hanno risolto una situazione che nemmeno il mio avvocato era riuscito a districare. Sono stata io a contattarli e già telefonicamente mi hanno dato qualche informazione che si è rivelata utile. Non conosco l'altra azienda, io fortunatamente non ho fatto da sola e non me ne sono pentita dato che ora ho un contratto blindato per 9 anni, quindi non possono più chiedermi di ribassare, e se installa un altro gestore ho un aumento del canone.

Per quanto mi riguarda ho tratto molti benefici, mi hanno risolto una situazione che nemmeno il mio avvocato era riuscito a districare. Sono stata io a contattarli e già telefonicamente mi hanno dato qualche informazione che si è rivelata utile. Non conosco l'altra azienda, io fortunatamente non ho fatto da sola e non me ne sono pentita dato che ora ho un contratto blindato per 9 anni, quindi non possono più chiedermi di ribassare, e se installa un altro gestore ho un aumento del canone.

Visto che ultimamente, oltre a questa discussione hai tirato su queste due vecchie discussioni (le uniche del forum alle quali hai partecipato)

 

https://www.condominioweb.com/forum/quesito/contratto-di-locazione-per-antenna-telefonia-10646/

 

https://www.condominioweb.com/forum/quesito/contratto-per-installazione-ripetitore-telefonico-62946/

 

consigliando sempre la stessa impresa di consulenza che pare ti abbia "blindato" il contratto di locazione, se vuoi rendere partecipi gli altri forumisti dei pericoli da evitare con le compagnie telefoniche, sarebbe più gradito che tu pubblicassi il tuo contratto blindato, ovviamente oscurando i dati personali, perchè potrebbe tornare utile anche successivamente, nel caso questa ditta di consulenza dovesse cessare di operare.

Del resto, con questo consigliare senza spiegare, a qualcuno potrebbe venire il sospetto che consigliando solo un link senza consigliare come rapportarsi, possa trattarsi di pubblicità occulta.

Dopo varie discussioni il condominio ha votato per tenersi il vecchio contratto di locazione per l'antenna di telefonia mobile.

 

Abbiamo letto attentamente la nuova proposta di contratto e quella vecchia in essere, e secondo me abbiamo fatto bene, in quanto nella nuova proposta ci sono parecchie cose che non ci piacciono (a partire dal canone che si ribassa di circa il 50%)

E' vero che ci hanno minacciati di inserirci in un piano di dismissione dell'antenna, ma dovranno sicuramente farsi carico delle spese per il ripristino dei locali come in origine; e poi secondo noi è un bluff.

 

Se ritenete utile potrei inserire in allegato i due file del contratto vecchio e della nuova proposta non accettata.

(per privacy cancellerò tutte le righe dei nominativi), in maniera da capire quali differenze ci sono e magari aiutare a scegliere chi come noi si trova nella stessa situazione.

 

Fatemi sapere

Saluti

Jerry

...Se ritenete utile potrei inserire in allegato i due file del contratto vecchio e della nuova proposta non accettata.

(per privacy cancellerò tutte le righe dei nominativi), in maniera da capire quali differenze ci sono e magari aiutare a scegliere chi come noi si trova nella stessa situazione.

 

Fatemi sapere

Saluti

Jerry

Bravo Jerry, è così che si fa.

Credo sia questo lo spirito del forum, condividere le proprie esperienze.

Fai pure come meglio credi.

Se non ti è possibile ora magari lo farai la prossima volta che qualcun altro apre una discussione e chiede aiuto su questo forum, spiegando cosa attenzionare, proprio come io ho fatto con te 🙂

Io ho portato la mia esperienza, se qualcuno volesse farne tesoro ne sono contenta, altrimenti potrò dare un contributo su ciò che ho appreso io. Quando mi arrivò la prima richiesta di diminuzione del canone ho contattato un avvocato che dal 50% richiesto riuscì ad ottenere il 30% dietro un sostanzioso compenso. Qualche mese fa ho ricevuto un'altra richiesta e ho cercato tra associazioni per consumatori qualcuno che potesse aiutarmi almeno a capire con quale diritto continuassero a chiedere ribassi. Ho scoperto questa azienda che telefonicamente mi ha dato qualche dritta gratuitamente, solo dopo gli ho affidato il mio contratto. Ecco perchè la pubblicizzo, ho comunque ridotto il canone ma di poco e in cambio hanno inserito clausole tipo l' impossibilità di richiedere ribassi fino alla scadenza e aumento del canone nel caso in cui vi vengano installate altri gestori. E il compenso è stato minore di quello dell'avvocato. io sinceramente non saprei come fare per condividere il contratto però se jerry pubblica il suo posso fare un confronto con il mio e magari dargli i consigli che hanno dato a me così può provare a fare da solo.

 

- - - Aggiornato - - -

 

Se lo pubblichi posso confrontarlo col mio nuovo contratto, così se vuoi fare da solo sai cosa puoi cambiare

Per tutti i visitatori del forum scrivo 2 link dove si potrà scaricare il contratto in essere e la proposta che il nostro condominio non ha accettato.

ho cancellato tutte le parti che potrebbero violare la privacy e spero che in questa maniera si possa condividere esperienze e cercare insieme le migliori soluzioni.

contratto in essere:

https://mega.co.nz/#!YZFXBKRS!RyyxFsFYYY4S8fdV7XGMOiLYu_Ki7A3qqi8xNtHh-PY

 

proposta non accettata

https://mega.co.nz/#!dYc32BwI!Wu0y-m_qpwNfZGhaEbJ4XDwnNmSBfrktm8oZljac1y8

 

Un saluto

Jerry

Il mio contratto con H3G è molto simile al tuo Jerry e anche io sono tartassato da queste continue richieste, le ho ignorate per un po' ma ultimamente stanno anche telefonando a casa e mi farebbe comodo chiedere almeno un consiglio. Potrei sapere quanto costerebbero queste consulenze private?

Anche il mio vecchio contratto era simile, ora invece ho il divieto di recedere fino alla scadenza e se aggiungono un operatore devono aumentarmi il canone.

 

Per quanto riguarda i compensi per la consulenza mi hanno fatto firmare un'impegnativa solo dopo aver analizzato il mio contratto e avermi detto cosa potevano fare, quindi puoi anche chiedere di dare un'occhiata e poi decidere. Dovrò pagare in percentuale rispetto a quanto sono riusciti a ottenere dall'operatore.

Il mio contratto con H3G è molto simile al tuo Jerry e anche io sono tartassato da queste continue richieste, le ho ignorate per un po' ma ultimamente stanno anche telefonando a casa e mi farebbe comodo chiedere almeno un consiglio. Potrei sapere quanto costerebbero queste consulenze private?

Ti riporto la mia esperienza.

Contratto di 9+6 fatto nell'anno 2000 (impegno del condominio fino al 2015)

Nel 2008 lettera di minaccia di rinegoziazione al 50% altrimenti avrebbero preso in considerazione la possibilità di darci disdetta.

Nostra risposta che no eravamo interessati alla negoziazione e che se avessero voluto, avrebbero potuto mandare disdetta come loro diritto.

 

Ad inizio 2012 sola lettera con negoziazione al 50% e poi sono cominciate estenuanti telefonate, invio di copie proposte contratto a loro più vantaggioso....

 

La nostra risposta è stata che per noi andava già bene quel contratto che nel 2015 si sarebbe rinnovato per altri 6 anni per cui non vedevamo la necessità di rifare un nuovo contratto 9+6.

Stanco delle numerose richieste ho convocato l'assemblea ed ho inviato copia del verbale dove, all'unanimità, abbiamo deliberato che avremmo accettato un nuovo contratto solo se perfettamente uguale al vecchio (in tutte le condizioni contrattuali) e con canone aumentato del 18% rispetto all'ultimo canone percepito (già aumentato del 20% rispetto al 2000 per via dell'indicizzazione ISTAT)

 

Quasi alla fine del 2012 (dopo quasi un anno dai numerosi loro tentativi), hanno accettato la proposta ed abbiamo rifatto ex novo un contratto 9+6 con canone aumentato del 18% sull'ultimo percepito e del 38% rispetto al canone concordato nel vecchio contratto.

Praticamente hanno accettato di pagare il 18% in più solo per evitare la disdetta da parte nostra che avremmo potuto fare entro il 2014 (ho bluffato anch'io dicendo che avevamo già un progetto di destinare il lastrico ad installazione di fotovoltaico) e per garantirsi ancora 15 anni (9+6) anzichè solo 6 in caso di mancata disdetta e tacito rinnovo.

 

Da questo ho dedotto che queste compagnie provano ad ottenere di tutto e di più (tentar non nuoce) ma l'interesse economico, ritengo sia l'ultimo dei loro problemi.

A mio avviso i loro problemi principali, in ordine di priorità, sono:

1) Prolungamento del periodo contrattuale

2) Condizioni contrattuali a loro più favorevoli (sublocazione congiunta anche ad altri operatori, esenzione dal ripristino dello stato dei luoghi alla cessazione del contratto...)

3) In ultimo, costo del canone di locazione.

Ti riporto la mia esperienza.

Contratto di 9+6 fatto nell'anno 2000 (impegno del condominio fino al 2015)

Nel 2008 lettera di minaccia di rinegoziazione al 50% altrimenti avrebbero preso in considerazione la possibilità di darci disdetta.

Nostra risposta che no eravamo interessati alla negoziazione e che se avessero voluto, avrebbero potuto mandare disdetta come loro diritto.

 

Ad inizio 2012 sola lettera con negoziazione al 50% e poi sono cominciate estenuanti telefonate, invio di copie proposte contratto a loro più vantaggioso....

 

La nostra risposta è stata che per noi andava già bene quel contratto che nel 2015 si sarebbe rinnovato per altri 6 anni per cui non vedevamo la necessità di rifare un nuovo contratto 9+6.

Stanco delle numerose richieste ho convocato l'assemblea ed ho inviato copia del verbale dove, all'unanimità, abbiamo deliberato che avremmo accettato un nuovo contratto solo se perfettamente uguale al vecchio (in tutte le condizioni contrattuali) e con canone aumentato del 18% rispetto all'ultimo canone percepito (già aumentato del 20% rispetto al 2000 per via dell'indicizzazione ISTAT)

 

Quasi alla fine del 2012 (dopo quasi un anno dai numerosi loro tentativi), hanno accettato la proposta ed abbiamo rifatto ex novo un contratto 9+6 con canone aumentato del 18% sull'ultimo percepito e del 38% rispetto al canone concordato nel vecchio contratto.

Praticamente hanno accettato di pagare il 18% in più solo per evitare la disdetta da parte nostra che avremmo potuto fare entro il 2014 (ho bluffato anch'io dicendo che avevamo già un progetto di destinare il lastrico ad installazione di fotovoltaico) e per garantirsi ancora 15 anni (9+6) anzichè solo 6 in caso di mancata disdetta e tacito rinnovo.

 

Da questo ho dedotto che queste compagnie provano ad ottenere di tutto e di più (tentar non nuoce) ma l'interesse economico, ritengo sia l'ultimo dei loro problemi.

A mio avviso i loro problemi principali, in ordine di priorità, sono:

1) Prolungamento del periodo contrattuale

2) Condizioni contrattuali a loro più favorevoli (sublocazione congiunta anche ad altri operatori, esenzione dal ripristino dello stato dei luoghi alla cessazione del contratto...)

3) In ultimo, costo del canone di locazione.

Salve, nel mio caso sta succedendo questo, da locatario con contratto a Wind la stessa mi informa che l antenna sarà gestita da un altra azienda nel caso Galata con lo stesso contratto , ora questi già da sei mesi mi tartassano di chiamate per ridurre il canone già ridotto a wind del 20% 2 anni fa, con proposte di ogni genere e con minaccia di togliere l antenna dal sito, che tengo a precisare è in una zona industriale molto importante montata su palo non su edificio, quel sito appartiene a me fino al 2028 dopodiché sarà affare del proprietario continuare o no, insomma visto tutte queste richieste e possibilità di veder recedere il contratto sto decidendo visto che c'è la possibilità di farmi pagare in anticipo un terzo di quanto doveva venirmi corrisposto nei rimanenti 13 anni, se non fosse che le clausole del contratto sono ancora poco chiare a detta dell avvocato, avrei già firmato solo per chiudere questa odissea, per me era un entrata importante che mi garantiva di vivere degnamente ma ora vedo che non c'è niente di sicuro in questi contratti, possono recedere quando vogliono con sei mesi di anticipo, e un mondo ancora inesplorato non si riesce ad avere garanzie anche l avvocato mi dice che è un settore che la fanno da padroni le aziende, senza regole di mercato. Ricevo telefonate al limite dello stalking che veramente danno fastidio, con toni arroganti, non so chi è questa azienda e per quanto mi riguarda non ho ricevuto nemmeno l ultimo pagamento semestrale, a quanto ho capito perché ancora non ho firmato questo contratto da loro proposto. Un odissea, se sapete di più datemi qualche consiglio, Grazie .

... Ricevo telefonate al limite dello stalking che veramente danno fastidio, con toni arroganti, non so chi è questa azienda e per quanto mi riguarda non ho ricevuto nemmeno l ultimo pagamento semestrale, a quanto ho capito perché ancora non ho firmato questo contratto da loro proposto. Un odissea, se sapete di più datemi qualche consiglio, Grazie .

Che io sappia, Wind per sua opportunità ha scisso l'azienda in due comparti:

 

Galata si occupa delle infrastruttore (contratti di locazione)

Wind si occupa della pare tecnica (gestione operativa delle antenne, armadi elettronici...)

Pertanto Wind ha ceduto i contratti di locazione Galata ma nulla è cambiato.

Perfino il numero verde per le locazioni (ufficio contratti) è sempre lo stesso (800-087893).

 

Per quanto riguarda lo stalking, la compagnia incarica delle agenzie esterne di rinegoziare i contratti secondo i loro standard e qualsiasi proposta tu faccia, non ti diranno ma nulla subito ma riferiranno alla Compagnia.

Il loro comportamento dipende da quello che tu gli consenti di fare.

Iniziano con minacce di dimezzare il canone oppure dare disdetta ed i più ci abboccano.

E' un braccio di ferro che dipende da te.

Vedrai che se ti dimostri disinteressato abbasseranno i toni.

Non so se accetteranno di pagarti 1/3 dell'intero periodo di contratto anticipatamente ma se resta la clausola della disdetta entro 6 mesi, in caso di disdetta potranno sempre richiederti il rimborso dei canoni non usufruiti.

Sta a te proporre un contratto personalizzato alle tue esigenze oppure ignorarli dicendo che per te va bene il contratto in essere e se per loro non va bene che ti disdettano pure.

 

Una cosa è certa: indipendentemente che il contratto sia vecchio o nuovo, loro resteranno lì finchè gli interessa. Se non interessa più ti disdettano comunque.

Guarda il mio caso:

sono partiti con le minacce se non avessimo ridotto del 50% ed hanno accettato la mia proposta di aumento del 18% quando gli ho paventato l'idea che la disdetta l'avrei mandata io.

Si è vero ho avuto questo presentimento che non fossero dipendenti diretti delle compagnie, addirittura mi sono sembrate telefonate dall interno di un call center , al numero verde wind non rispondono mi lasciano in attesa finché si chiude la chiamata, si approfittano di queste cose per fare i duri, ora sono in attesa che l avvocato gli faccia un ingiunzione di pagamento per questo semestre, e intanto ci rimetto soldi. Quello che io mi chiedo è possibile che questa persona che mi chiama abbia fatto bloccare il bonifico? Hanno questo potere o è l azienda che lavora in questi termini di prepotenza? Grazie mille

... Quello che io mi chiedo è possibile che questa persona che mi chiama abbia fatto bloccare il bonifico? Hanno questo potere o è l azienda che lavora in questi termini di prepotenza? Grazie mille

Non credo che abbiano bloccato i pagamenti, anche quella è una procedura che dipende da un ufficio a parte.

Probabilmente c'è stato qualche intoppo nel passaggio da Wind a Galata.

Telefonare a quel numero verde che ti ho indicato è un'impresa.

Anch'io ci ho sbattuto,non ricordo se apre alle 8.30 o alle 9.00.

Se telefoni fuori orario (di sera), la segreteria telefonica ti dirà gli orari di apertura.

Se dicono che aprono alle 9.00, comincia a chiamare dalle 9 meno un minuto ed insisti anche per un'ora o due.

Se la segreteria ti lascia in attesa prima che tu indichi il numero del tuo sito non possono sapere neanche chi sta chiamando.

Se ci riesci a parlare vedrai che ti daranno soddisfazione.

Grazie mille per i consigli. Vi farò sapere

Se proprio non riesci a parlarci prova a mandare una e.mail a

contrattilocazione@mail.wind.it

Come oggetto ci metti REM (n. contratto) - Sigla tuo sito.

Esempio:

REM 12345 - SS012

Poi ci scrivi che non ti è ancora stato accreditato il canone.

Io, però, insisterei con il telefono.

Ritorno ancora una volta sulla modalità di disdetta del contratto di locazione da parte del gestore telefonico.

Di seguito una copia della raccomandata che abbiamo ricevuto (ho cancellato i nomi per la privacy).

 

http://imgur.com/a/1L6eG

 

Vorrei sapere se questa raccomandata è a tutti gli effetti una disdetta da parte del gestore telefonico, oppure il classico tentativo di spaventarci scrivendo che non pagheranno piu' se non si farà un nuovo contratto?

 

Se il condominio IGNORA questa missiva che cosa puo' accadere?

 

Grazie Jerry

Non è una disdetta... ma lo può diventare.

 

La Società scrivente vi informa che il contratto di locazione stipulato dal Condominio attualmente ha come controparte una Società subentrata a quella che ha firmato con voi.

I programmi della nuova società prevedono una semplificazione della sua rete di trasmissione per otttimizzare e contenere i costi. In questa ottica sarete contattati per rinegoziare il contratto di locazione, ovvero chiusura anticipata della locazione in corso di validità e sua sostituzione con nuovo contratto avente sicuramente un canone d'affitto meno oneroso dell'attuale.

Se verrà a mancare il nuovo accordo che sia soddisfacente per la società telefonica, la stessa provvederà a disdettare la locazione in essere nel più breve tempo possibile.

Vediamo se ho capito bene:

1) La raccomandata ricevuta NON E' UNA DISDETTA.

2) Il condominio è d'accordo nell'ignorare le lettere.

3) Se veramente il gestore è intenzionato a disdire come scritto, e siccome abbiamo un vecchio contratto dove è riportato che i luoghi devono essere ripristinati come in origine, aspettiamo che ci fanno la disdetta irrevocabile, ma finchè non vengono a smantellare dovranno continuare a pagare il canone di locazione.

Noi siamo intenzionati a chiedere un aumento e se non viene accettato allora la disdetta la mandiamo noi.

×