Vai al contenuto
ophelyee

Posto auto privato occupato abusivamente

Buon giorno a tutti. Insieme al mio piccolo appartamento ho acquistato anche un posto auto contrassegnato dal numero 6.

È un pò di tempo che il posto di mia proprietà viene occupato abusivamente da un.altra macchina. Gentilmente, ho messo un biglietto sul parabrezza della smart, chiedendo di lasciare libero il posto, ma anche oggi la macchina è lì.

Ho contattato l'amministratore, che saputa la targa, avrebbe provveduto ad inviare una raccomandata al trasgressore. Io non sono sempre a casa, quindi capita che quando arrivo magari la notte trovo il posto occupato, e devo andare a cercare parcheggio in strada. Se non fosse convincente nemmeno l'amministratore, cosa posso fare? Denunciare? Non volevo però arrivare a tanto.

 

Chiara

grazie per la risposta così veloce ed esplicativa. Confermo che il posto auto è mio di proprietà, ma a questo punto dovrò proprio far istallare una cosa del genere. Tra l'altro l'amministratore a noi proprietari, aveva fatto avere un foglio dove erano stabiliti con precisione gli spazi acquistati da ognuno. Metterne una copia come ultimo avvertimento al trasgressore si potrebbe fare. E poi passare direttamente alle vie di fatto.

 

Chiara

ciao chiara,

 

il tuo psto auto è su suolo TUO oppure su cortile condominiale SUDDIVISO E VENDUTO, magari con la dicitura che hai acquisito il diritto d'uso perpetuo e trasmissibile (scrittura voluta così dal venditore per pagare meno tasse) ? nel secondo caso puoi lo stesso mettere lo stesso l'affare proposto da paolino o stai facendo qualcosa su suolo condominiale ?

 

speriamo in una pronta risposta !!

 

ciao ciao e auguri.

ascolano

Se il posto auto è di tua esclusiva proprietà..si tratta di violazione della proprietà privata...quindi con la copia della raccomandata che hai già fatto se hai dato un termine temporale ti consiglio di andare dal legale e fargli scrivere una bella letterina da lui...ti consiglio di fare alcune foto da allegare al tutto.

 

Ciao

SCUSA CHIARA,

MA NON SAI DIRGLI DUE PAROLINE DOLCI DOLCI A STO TIPO, AFFRONTANDOLO DI PETTO ? GLI PARLI CON CALMA E GLI DICI COME STANNO LE COSE, PENA DENUNCIA DAI CARABINIERI, MEGLIO SE CON FOTO E TESTIMONI, MAGARI NELLA FOTO LASCIA VEDERE UN QUOTIDIANO CON LA DATA E NON FAR VEDERE PROPRIETA' ALTRUI.

 

CIAO CIAO

ASCOLANO

preciso: meglio chiamare i carabinieri quando ti trovi la macchina al posto tuo !! constatato il fatto dai CC, fai denuncia.

 

ciao

ascolano

Scritto da ascolano il 23 Gen 2011 - 16:40:46: preciso: meglio chiamare i carabinieri quando ti trovi la macchina al posto tuo !! constatato il fatto dai CC, fai denuncia.

 

ciao

ascolano

Non dimentichiamo che la forza pubblica NON interviene per queste questioni sul suolo privato, hanno ben altro da fare.

Saluti

 

Non puoi scegliere il paese dove nascere, ma puoi scegliere gli amici.

(Fonte 2000)

 

bai43

per Chiara numero di targa della smart diffida tua (l'amministratore non ha competenza) vai dal giudice e chiedi giustizia dura lex sed lex

Interessante l'argomento,ma il nostro amministratore ha consigliato di non mettere il dissuasore di parcheggio che

è nella foto, ma i paletti, sostenedo che se qualcuno non

lo vede e gli va sopra potrebbe chiedere i danni, da notare che siamo in strada privata, morale abbiamo i paletti quasi tutti battuti o piegati.

 

Kobra42

Scritto da kobra42 il 25 Gen 2011 - 09:42:15: Interessante l'argomento,ma il nostro amministratore ha consigliato di non mettere il dissuasore di parcheggio che

è nella foto, ma i paletti, sostenedo che se qualcuno non

lo vede e gli va sopra potrebbe chiedere i danni, da notare che siamo in strada privata, morale abbiamo i paletti quasi tutti battuti o piegati.

 

Kobra42

Giusta l'osservazione. Infatti, i dissuasori di sosta sono a tutti gli effetti segnali complementari (vedasi Regolamento di Esecuzione del C.d.S.) e quindi, stante il disposto dell'art. 75 comma 2° del D.P.R. 495/92, devono essere conformi. L'art. 180 del suddetto D.P.R. 495/92 prescrive che il dissuasore di sosta deve essere omologato dal Ministero ed attualmente risulterebbero autorizzati solo i paletti con fasce rifrangenti alternate bianche - nere, alti almeno ml. 1,00.

 

Ciao

Forza Akim

 

Me Ri

c'è da tener presente però che la strada è privata,e non strada privata ad uso pubblico, e il codice della strada è del tutto discutibile in questo caso.

 

Kobra42

Scritto da kobra42 il 25 Gen 2011 - 13:38:37: c'è da tener presente però che la strada è privata,e non strada privata ad uso pubblico, e il codice della strada è del tutto discutibile in questo caso.

 

Kobra42

L'art. 75 comma 2° del D.P.R. 495/92 dispone chiaramente che anche nelle aree ad "uso privato" (vedi condomini) deve essere utilizzata segnaletica conforme al C.d.S.. Dato che anche i dissuasori di sosta si configurano come "segnaletica complementare" (rif. art. 180 della suddetta norma) occorre che siano del tipo prescritto. L'uso di dispositivi non conformi comporta le relative responsabilità, civile e penali, per chi installa tali elementi.

 

Ciao

Forza Akim

 

Me Ri

scusatemi se rispondo solo ora ma avevo il pc in riparazione.

 

poichè è la prima volta che mi occupo di questa cosa cerco di riassumere con tutti i dettagli che ho. il posto auto si trova in uno spiazzo del condominio che è stato diviso in tanti rettangoli ognuno contrassegnato da un numero. il posto auto è stato pagato la bellezza di 13000 euro, quindi è mio, ed una mia proprietà privata.

 

l'amministratore tempo fa aveva mandato ai proprietari dei posti una lettera, in cui c'era piantina dello spiazzo e il numero corrispondente al proprietario del posto acquistato.

 

intanto quella persona continua a mettere la macchina lì.

 

purtroppo svolgo un lavoro per cui non ho orari d'ufficio, non sono sempre a casa, e nche aspettare la persona "al varco" mi riesce un po' difficile.

 

non so davvero come fare..

Chiara

ah dimenticavo...la foto l'ho fatta.

 

il mio amministratore mi sa che non ha una gran voglia di risolvere il problema però.....

 

a questo punto mi conviene andare al Pra, vedere a chi corrisponde la targa ed inviare una diffida scritta da me,(raccomandata con ricevuta ovviamente) con minaccia di mettere di mezzo l'avvocato.

 

ma speravo tanto con il primo biglietino di invito di risolvere la questione... un po' di civiltà dovremmo averla tutti...credo...

Chiara

Qualche anno fa mi sono trovato nella stessa situazione. Ho fatto due foto dove si vedeva il veicolo in sosta abusivamente sul mio posto auto (di proprietà, righe gialle ed archetto di ferro senza lucchetto) ed il numero del posto auto stesso, per poterlo ricondurre al numero indicato sul rogito. Sono andato dai Carabinieri e ho sporto denuncia per il reato di sui all'art. 614 c.p. (violazione di domicilio). Una volta constatato che il rogito prevedeva la mia proprietà dell'area e che la stessa era indicata come pertinenza del domicilio (attenzione: quest'ultimo è il punto importante!), i CC hanno accettato la denuncia e sulla base della targa convocato come di rito la controparte. Si è scusato e da allora si è sempre tenuto ben lontano dal mio posto auto (adesso parcheggia su quello di altri, sempre abusivamente.....)

Scritto da lucacolli il 26 Gen 2011 - 10:43:02: ... da allora si è sempre tenuto ben lontano dal mio posto auto (adesso parcheggia su quello di altri, sempre abusivamente.....)
Come dire che il lupo perde il pelo ma non il vizio!!

Almeno tu però hai risolto il problema.

Grazie! allora adesso mi esamino bene le carte, poichè sono inesperta per quanto riguarda queste questioni( ha sempre fatto tutto mio papà) ma adesso devo prendeci la mano io. vi tengo aggiornati ed intanto inizio a guardare tutti i miei incartamenti. :-)

 

Chiara

Vi faccio una domanda, perché mi trovo più o meno nella stessa situazione, ma non è possibile che il proprietario del posto auto possa mettere lui personalmente la ganascia all'auto in sosta abusivamente, ed onde evitare un contatto diretto, si faccia in modo che per lo sblocco della ganascia ci si debba rivolgere ad una ditta di rimozioni auto.

Grazie

salve.

perdonate a volte le mie "entrate in tackle", ovvero ai limiti, ma all'ultimo intervento di paolino mi verrebbe da dire: ma perchè è legittimo parcheggiare sui posti altrui ? lo so che bisogna interpellare le forze dell'ordine e mai agire d'impulso e violenza, ma le cose illegittime se le fanno gli altri, stanno lì finchè non cade il mondo, se le facciamo noi o chi deve esercitare il suo diritto, allora bisogna alzare le mani ! non mi sembra tanto una cosa fatta bene.

 

ad ogni modo bisogna adeguarsi. purtroppo.

 

ciao ciao

ascolano

Scritto da ascolano il 26 Gen 2011 - 19:34:35: ... ma all'ultimo intervento di paolino mi verrebbe da dire: ma perchè è legittimo parcheggiare sui posti altrui ?
Neppure questo è legittimo

"Vi faccio una domanda, perché mi trovo più o meno nella stessa situazione, ma non è possibile che il proprietario del posto auto possa mettere lui personalmente la ganascia all'auto in sosta abusivamente, ed onde evitare un contatto diretto, si faccia in modo che per lo sblocco della ganascia ci si debba rivolgere ad una ditta di rimozioni auto."

 

ma magari si potesse fare.... io adesso devo capire con che tipo di persona avrei a che fare.... se è uomo, o donna (avendo la smart), giovane senz'altro.

 

Qui però parlando semplicemente è come se io mettessi il mio divano nel salotto di un'altra persona. per me è inconcepibile farlo...per altri invece no. e forse non è nemmeno il caso di usare modi tanto delicati, percè evidentemente con i maleducati che ci sono sono metodi del tutto inefficaci.

 

In ogni modo, chi ha suggerimenti pratici, esperienze e quant'altro è invitato ad intervenire.

 

Ringrazio inoltre tutti gli utenti che gentilmente mi hanno risposto.. siete stati tutti preziosi!!!!

 

Chiara

×