Vai al contenuto
DANIELA1

Premio assicurazione immobile proprietr

i proprietari del mio appartamento mi inviano regolarmente le spese condomoniali maggiorate o inesistenti, io controllo poi verso la cifra esatta dovuta, non senza stalking continuo da parte loro perchè esigono i conteggi saldati con gli importi da loro indicati.

 

Nell'ultimo conto semestrale hanno aggiunto pure l'assicurazione dell'immobile che è a carico totalmente della proprietà e hanno calcolato i metri cubi acqua con letture acqua inventate e quindi importi maggiorati. Sono perseguitata dalla proprietà, mi dicono di trovarmi un'altra casa, ma io sono nel giusto, sono loro che ogni sei mesi inventano spese inesistenti per fare cassa. 18 appartamenti senza amministratore, fa i conti un parente. Come posso regolarmi per non farmi perseguitare? perchè nonostante le mie mail esplicative, loro continuano a inviare lettere intimidatorie.

 

 

ciao

 

delle spese che ti presentano, hai diritto di vedere le pezze giustificative.  Chiedi formalmente che te le facciano vedere e li verifichi se sono corrette o meno.

Per l'assicurazione, dipende molto dal tuo contratto, dove potrebbero averti imposto qualcosa in merito, da te accettato, magari anche senza leggere.

  • Mi piace 1

Ciao, e grazie della risposta. La proprietà non ha amministratori, non convoca assemblee e non mostra pezze giustificative. Nel mio contratto di locazione non si menziona il premio assicurativo immobile, tanto meno ci sono patti contrari indicati. Io ho la polizza RC per il mio appartamento. 

ciao

quindi, hai il diritto che ti indichino il dettaglio degli oneri accessori che ti chiedono  dove hai 60 gg. per verificarli ed eventualmente pretendere i chiarimenti (quindi anche sulla polizza) e ciò che non hai concordato, non è dovuto ... checchè sostenga la proprietà.

Nel contratto gli oneri accessori e la manutenzione ordinaria sono a carico del conduttore nella misura di cui all'art 9 L 392/78, al Codice Civile e agli usi locali. Il premio polizza immobile non viene compreso nella sezione oneri accessori. Alla mia richiesta di verificare precedenti conteggi, oggetto di contestazione, mi è stato risposto di prendere appuntamento a casa di uno dei proprietari. È una prassi normale? I conteggi che li portino in assemblea, mai fatta in dieci anni. 

Grazie dell'aiuto

Sono più fratelli, ognuno proprietario di cinque appartamenti. La contabilità la tiene uno dei fratelli

 

 

DANIELA Pelliconi dice:

Peppe64, è una proprietà indivisa ma ogni fratello ha i suoi contratti locazione 

ciao

 

Guarda che potete anche organizzarvi voi conduttori per una convocazione dell'assemblea riservata ai conduttori.

Attenta però che la frase " oneri accessori" è quanto di più indefinito ci sia.

Comunque, tu chiedi che ti inviino i conteggi delle spese che ti attribuiscono e poi, prima di pagare hai diritto di vedere i giustificativi.

Nel caso di immobili urbani la polizza assicurazione dello stabile non viene ricompresa nella nozione oneri accessori di cui art 9 della legge 392/1978 citato nel mio contratto. 

 

DANIELA Pelliconi dice:

Come posso regolarmi per non farmi perseguitare? perchè nonostante le mie mail esplicative, loro continuano a inviare lettere intimidatorie.

Mi sembra tu stia già facendo tutto quello che vada fatto.

Infatti continuano ad inviarti lettere (che immagino inutili a modificare l'equilibrio esistente), ma ancora nessuna iniziativa legale a tuo danno è stata attivata: qualcosa vuol dire...

Finalmente una inquilina che sa il fatto suo !

 

  • Mi piace 1

Purtroppo sono l'unica inquilina che si lamenta, ho scritto che se ritengono di essere nel giusto di esigere quanto da loro dovuto per le vie legali. Stanno zitti per un po' poi ritornano all'attacco esigendo gli importi dicendo di andarmene in posto più alla portata delle mie tasche! Si sono pure inventati un addetto alle pulizie che non c'è!

 

Ma non ti citano per inadempienza e neppure ti sfrattano.

Sei l'unica che si lamenta perchè probabilmente sei l'unica che ne capisce qualcosa del proprio contratto di locazione sottoscritto.

 

Non mi sorprende che ti stiano addosso, appurata la loro intenzionalità a ricavare un extra reddito illegale da ogni locazione: tu per loro sei un problema legalmente irrisolvibile... ragion per cui mettono in campo metodi e persuasioni poco ortodosse per indurti ad andartene. 

Ma andartene prima della naturale scadenza  è e resta una tua scelta, se sei in regola coi pagamenti.

Modificato da albano59
  • Mi piace 1

Pensa che hanno continuato ad esigere l'adeguamento ISTAT per due anni e l'imposta di registro anche se hanno optato per il regime di cedolare secca! Sono in regola con i pagamenti, ho defalcato solo le richieste illegittime. Se trovassi un altro appartamento potrei andarmene senza rispettare i sei mesi di preavviso, visto che la proprietà più volte mi ha scritto di andarmene? 

Assolutamente no.

Il preavviso come contrattualmente convenuto va rispettato, salvo che sia sopravvenuto un nuovo e diverso accordo scritto e sottoscritto, funzionale a derogare il patto originariamente contenuto nel contratto di locazione.

  • Confuso 1

Confusa ? Invece è elementare.

Se tu trovi un altro appartamento e te ne vai senza rispettare il preavviso, cosa hai in mano per dimostrare che il tuo comportamento è nel giusto ? Nulla, a parte chiacchiere e simil minacce che chi di dovere può sempre rinnegare. Dal punto di vista legale -nonostante tutto -  rimane valido solo il patto contrattuale.

 

Quindi se trovi da andartene, dovrai confrontarti con l'intestatario del contratto di locazione. Gli farai presente l'evoluzione della situazione, richiedendo di stilare una scrittura privata per modificare i termini del recesso anticipato. Segnatamente andrete a fissare una data che annulla o riduce di parecchio il preavviso (dipende dall'accordo che individuerete) senza previsione di penali per nessuna delle parti. 

Attenzione: non è un documento dovuto obbligatoriamente, ma è la Proprietà che è libera di concederti (o non concederti) la riduzione del periodo di preavviso. Vista la situazione oggettivamente, non dovresti aver particolari difficoltà a spuntare la riduzione del periodo di preavviso.

Attenendoti a questa prassi potresti andartene anche dopo un giorno una settima o un mese.

  • Mi piace 1

Confusa solo per la situazione degenerata che non mi concederebbe attenuanti.  Che poi non sono minacce verbali, ma documentate da mail e pizzini lasciati nella cassetta postale. Mi è chiarissimo l'iter, sei stato molto esaustivo! 

DANIELA Pelliconi dice:

Sono più fratelli, ognuno proprietario di cinque appartamenti. La contabilità la tiene uno dei fratelli

contrasta con

DANIELA Pelliconi dice:

Peppe64, è una proprietà indivisa ma ogni fratello ha i suoi contratti locazione 

DANIELA Pelliconi dice:

Buona la seconda. 

ciao

 

se è una proprietà indivisa, la proprietà è unica.  Questo lo accerti leggendo anche il tuo contratto dove vedi o il nome del proprietario (quindi tutti o solo uno) o se per caso è con altro titolo che ti affitta uno dei proprietari.     Hai il diritto di chiedergli di dimostrare il titolo

  • Mi piace 1
×