Vai al contenuto
Glatin

Infiltrazioni da terrazza a livello

Ho letto che il C.C. stabilisce che in caso di infiltrazioni dalla terrazza a livello di un appartamento posto al primo piano, le spese per la riparazione debbano essere sostenute per 1/3 dal proprietario dell'appartamento e per 2/3 dai proprietari degli appartamenti sottostanti.

Nel caso gli appartamenti sottostanti fossero solo uno, come vanno ripartite le spese di riparazione? 

Cosa s'intende per riparazione? Come si stabilisce su quali parti della terrazza intervenire?

E se il proprietario della terrazza volesse rifare completamente tutta la pavimentazione è impermeabilizzazione, il proprietario dell'appartamento sottostante deve contribuire per 2/3 alle spese? Grazie 

Modificato da Glatin
Glatin dice:

Ho letto che il C.C. stabilisce che in caso di infiltrazioni dalla terrazza a livello di un appartamento posto al primo piano, le spese per la riparazione debbano essere sostenute per 1/3 dal proprietario dell'appartamento e per 2/3 dai proprietari degli appartamenti sottostanti.

Nel caso gli appartamenti sottostanti fossero solo uno, come vanno ripartite le spese di riparazione? 

Cosa s'intende per riparazione? Come si stabilisce su quali parti della terrazza intervenire?

E se il proprietario della terrazza volesse rifare completamente tutta la pavimentazione è impermeabilizzazione, il proprietario dell'appartamento sottostante deve contribuire per 2/3 alle spese? Grazie 

Infatti, fatto salvo altri accordi o convenzioni in caso di infiltrazioni le spese seguono il dettato dall'art. 1126 cc, anche se purtroppo esiste una sola u.i. coperta da questo terrazzo;

 

--> https://www.condominioweb.com/danni-da-infiltrazioni-terrazzalastrico-solare-e-criteri-di-ripartizione-delle-spese.795

 

Se invece il proprietario di sua iniziativa desidera effettuare l'impermeabilizzazione è ripavimentazione la spesa sarà interamente a suo carico 

Modificato da Tullio Ts

In merito al mio quesito sopra indicato ho contattato un avvocato, il quale mi ha riferito la seguente interpretazione, che sarebbe in contrasto con quanto affermato nella risposta del sig. Tullio. Qualcuno sarebbe in grado di dirmi se quest'interpretazione è coretta? Grazie.

 

Risposta:

 

In base alla giurisprudenza costante della Suprema corte, la riparazione di un lastrico solare-terrazza a livello, di proprietà ed uso esclusivo è imputabile per 1/3 al proprietario del lastrico-solare e per 2/3 gli altri condomini interessati che in questo caso sono lo stesso proprietario della terrazza ed il proprietario dell'appartamento sottostante, per i quali tale lastrico solare funge anche da copertura. Sostanzialmente Il proprietario della terrazza risponde di 2/3 di tale spesa, ed il proprietario dell'unità sottostante di 1/3.

I condòmini interessati sono quelli che risultano coperti dal lastrico o terrazza a livello di proprietà privata.

Il proprietario del lastrico/terrazza a livello partecipa già ad 1/3 della spesa e solo se possiede proprietà nella verticale del lastrico/terrazza a livello partecipa ai 2/3.

L'interpretazione data dall'avvocato è errata.

 

Quindi in base a quanto stabilito dal c.c. all'art. 1126 quando ad essere interessati sono solo due appartamenti nella stessa verticale, quello di sotto pagherebbe 2/3 mentre quello al piano superiore pagherebbe solo un 1/3, pur essendo, in un certo qual modo, il maggior responsabile. Non dovrebbe essere ripartita la spesa almeno al 50%?

Modificato da Glatin
Glatin dice:

E se il proprietario della terrazza volesse rifare completamente tutta la pavimentazione è impermeabilizzazione, il proprietario dell'appartamento sottostante deve contribuire per 2/3 alle spese? Grazie 

a mio avviso,  se c'è un solo proprietario della terrazza ed un solo proprietario sottostante si dovrebbe applicare l'art. 1125 c.c.

Giovanni Inga dice:

I condòmini interessati sono quelli che risultano coperti dal lastrico o terrazza a livello di proprietà privata.

Il proprietario del lastrico/terrazza a livello partecipa già ad 1/3 della spesa e solo se possiede proprietà nella verticale del lastrico/terrazza a livello partecipa ai 2/3.

L'interpretazione data dall'avvocato è errata.

 

Fermi tutti che la matematica non è un'opinione.

Se c'è solo un lastrico esclusivo + il proprietario del lastrico esclusivo sotto il lastrico e l'altro proprietario al piano di sotto, in effetti abbiamo 2 unità immobiliari coperte dal lastrico.

Il proprietario del lastrico paga 1/3 in quanto tale e poi siccome è anch'egli coperto insieme all'altro. si divide a metà i restanti 2/3.

 

Alla fine della fiera, va a finire che il proprietario del lastrico paga 2/3 della spesa totale

Leonardo53 dice:

Fermi tutti che la matematica non è un'opinione.

Se c'è solo un lastrico esclusivo + il proprietario del lastrico esclusivo sotto il lastrico e l'altro proprietario al piano di sotto, in effetti abbiamo 2 unità immobiliari coperte dal lastrico.

Il proprietario del lastrico paga 1/3 in quanto tale e poi siccome è anch'egli coperto insieme all'altro. si divide a metà i restanti 2/3.

 

Alla fine della fiera, va a finire che il proprietario del lastrico paga 2/3 della spesa totale

L'interpretazione di Leonardo53 è la stessa di quella dell'avvocato da me interpellato.

Il lastrico solare in proprietà esclusiva copre due unità immobiliari, quindi si applica l’art. 1126 c.c.

La tesi di Tullio TS coincide con quella della Cassazione.

Se i due appartamenti coperti dal lastrico hanno i medesimi millesimi :

1/3 a carico del proprietario esclusivo del lastrico

2/3 a carico dei proprietari coperti da lastrico ovvero a carico il proprietario del lastrico e il proprietario dell’unità immobiliare sottostante: 1/3 a testa.

Quindi 1/3+1/3 = 2/3 al proprietario del lastrico e 1/3 all’altro proprietario.

Se i millesimi delle due unità immobiliari sono diversi i 2/3 si ripartiscono in millesimi di proprietà

Modificato da G.Ago
Leonardo53 dice:

Fermi tutti che la matematica non è un'opinione.

Se c'è solo un lastrico esclusivo + il proprietario del lastrico esclusivo sotto il lastrico e l'altro proprietario al piano di sotto, in effetti abbiamo 2 unità immobiliari coperte dal lastrico.

Il proprietario del lastrico paga 1/3 in quanto tale e poi siccome è anch'egli coperto insieme all'altro. si divide a metà i restanti 2/3.

 

Alla fine della fiera, va a finire che il proprietario del lastrico paga 2/3 della spesa totale

se fosse così, sono d'accordo con te. perché ci sarebbero due condomini coperti dal lastrico e non uno

Glatin dice:

L'interpretazione di Leonardo53 è la stessa di quella dell'avvocato da me interpellato

Nel caso specifico che hai prospettato, l'avvocato ha ragione

Glatin dice:

Il proprietario della terrazza risponde di 2/3 di tale spesa, ed il proprietario dell'unità sottostante di 1/3.

il proprietario della terrazza risponde per 1/3 in quanto proprietario della stessa e partecipa anche ai 2/3 con l'altro condomino perché a sua volta coperto dalla stessa terrazza

L'avvocato ha ragione perchè le quote attribuite sono il risultato di un calcolo in applicazione dell'at. 1126 del c. c. e solo nel caso particolare che le due unità immobiliare abbiano eguali millesimi.

Modificato da G.Ago

Qui bisogna indendersi per cosa si'intende per coperti. Abbiamo una terrazza a livello di proprietà ed uso esclusivo di A, che funge da copertura dell'appartamento sottostante di proprietà di B. E qui con l'interpretazione del linguaggio ci dovremmo essere.

A questo punto il proprietario di A, che già interviene per 1/3, perchè dovrebbe intervenire ulteriormente nella divisione anche dei 2/3 ? Questo è il punto che non riesco a capire. 

Si parla di matematica, d'italiano ma entrambi non sono chiari a mio avviso. Ed anche all'avviso di ben 2 avvocati da me interpellati, purtroppo. (?)

Modificato da Glatin
Leonardo53 dice:

Fermi tutti che la matematica non è un'opinione.

Se c'è solo un lastrico esclusivo + il proprietario del lastrico esclusivo sotto il lastrico e l'altro proprietario al piano di sotto, in effetti abbiamo 2 unità immobiliari coperte dal lastrico.

Il proprietario del lastrico paga 1/3 in quanto tale e poi siccome è anch'egli coperto insieme all'altro. si divide a metà i restanti 2/3.

 

Alla fine della fiera, va a finire che il proprietario del lastrico paga 2/3 della spesa totale

Leo.. e io che ho detto? se il proprietario del lastrico ha una u.i. sotto di esso, oltre a partecipare a 1/3 partecipa anche ai 2/3...

Giovanni Inga dice:

solo se possiede proprietà nella verticale del lastrico/terrazza a livello partecipa ai 2/3.

@Glatin

Domanda:

A è proprietario del lastrico e basta? oppure oltre al lastrico/terrazza a livello ha una u.i. sotto di esso?

La matematica non c'entra...

 

Glatin dice:

Qui bisogna indendersi per cosa si'intende per coperti. Abbiamo una terrazza a livello di proprietà ed uso esclusivo di A, che funge da copertura dell'appartamento sottostante di proprietà di B.

quindi c'è un proprietario della terrazza ed uno sottostante?

Glatin dice:

Qui bisogna indendersi per cosa si'intende per coperti. Abbiamo una terrazza a livello di prorpietà ed uso esclusivo di A che funge da copertura dell'appartamento sottostante B. E qui con l'interpretazione del linguaggio ci dovremmo essere.

A questo punto il proprietario di A che già interviene per 1/3, perchè dovrebbe intervenire ulteriormente nella divisione anche nei 2/3 ? Questo è il punto che non riesco a capire. 

Si parla di matematica, d'italiano ma entrambi non sono chiari a mio avviso. Ed anche all'avviso di ben 2 avvocati da me interpellati, purtroppo. (?)

Il propriteraio del lastrico ed il proprietario dell'appartamento coperto potrebbero anche esssere diversi.

Se non ho capito male abbiamo 

A proprietario del lastrico

A proprietario sotto il lastrico

B proprietario sotto A

 

A paga 1/3 in quanto proprietario del lastrico

i restanti 2/3 li pagano A e B in quanto entrambi coperti.

Alla fine A paga 1/3 perchè propriterio del lastrico scoperto + 1/3 (la metà dei 2/3) in quanto proprietario coperto

Glatin dice:

Si parla di matematica, d'italiano ma entrambi non sono chiari a mio avviso. Ed anche all'avviso di ben 2 avvocati da me interpellati, purtroppo.

Sotto la proiezione del lastrico quanti appartamenti ci sono?

Tu sei propriietario solo del lastrico e non hai nessun appartamento oppure sotto il lastrico c'è uil tuo appartamento e sotto il tuo appartamento c'è un altro appartamento?

Leonardo53 dice:

Il propriteraio del lastrico ed il proprietario dell'appartamento coperto potrebbero anche esssere diversi.

Se non ho capito male abbiamo 

A proprietario del lastrico

A proprietario sotto il lastrico

B proprietario sotto A

 

A paga 1/3 in quanto proprietario del lastrico

i restanti 2/3 li pagano A e B in quanto entrambi coperti.

Alla fine A paga 1/3 perchè propriterio del lastrico scoperto + 1/3 (la metà dei 2/3) in quanto proprietario coperto

Sotto la proiezione del lastrico quanti appartamenti ci sono?

Tu sei propriietario solo del lastrico e non hai nessun appartamento oppure sotto il lastrico c'è uil tuo appartamento e sotto il tuo appartamento c'è un altro appartamento?

Io ho un appartamento al di sotto del lastrico-terrazza. Io sono B e ho un appartamento al piano di sotto. Il proprietartio A ha un appartamento al piano superiore il cui terrazzo funge da copertura parziale del mio appartamento.

Glatin dice:

Io ho un appartamento al di sotto del lastrico-terrazza. Io sono B e ho un appartamento al piano di sotto. Il proprietartio A ha un appartamento al piano superiore il cui terrazzo funge da copertura parziale del mio appartamento.

Quindi il proprietario ha ha un appartamento che non è coperto dal lastrico.

Il proprietario B ha un attico con terrazza.

Se è così, sempre 2/3 devi pagare perchè solo tu sei coperto dal lastrico

quindi, confermo quanto detto al post 6, a mio avviso, si applica l'art. 1125 c.c.

 

Le spese per la manutenzione e ricostruzione dei soffitti, delle volte e dei solai sono sostenute in parti eguali dai proprietari dei due piani l'uno all'altro sovrastanti, restando a carico del proprietario del piano superiore la copertura del pavimento e a carico del proprietario del piano inferiore l'intonaco, la tinta e la decorazione del soffitto.

 

 

 

 

Glatin dice:

Io ho un appartamento al di sotto del lastrico-terrazza. Io sono B e ho un appartamento al piano di sotto. Il proprietartio A ha un appartamento al piano superiore il cui terrazzo funge da copertura parziale del mio appartamento.

Guarda questa foto.

Se sei in queste condizioni e tu sei MARIO, tu devi pagare 2/3mario.JPG.3d6cbf91ef0016138e6cd71596712a4e.JPG

In questo forum sull'argomento ci sono due correnti di pensiero

 

--link_rimosso--

 

Comunque credo di aver capito il concetto espresso da Leonardo53.

Gli appartamenti sono solo 2 uno sopra (A) e l'altro sotto (B).

 

Quello sopra ha una terrazza che necessita intervento di impermeabilizzazione poichè l'acua piovana s'infiltra nell'appartamento sottostante (B).

 

In base al c.c. A paga 1/3 in quanto proprietario della terrazza. (e fin qui ci siamo). Poi i restanti 273 vengono pagati in una quota X dai restanti condominj, che sono: B poichè proprietario di un U.I. sotto la terrazza e di nuovo A poichè proprietario del lastrico. Quindi A pur essendo proprietario solo della terrazza a livello che non copre il suo appartamento, almeno se per copertura s'intende una dimensione sovrastante, ma è comunque conproprietario di questo lastrico e quindi inerviene nuovamente nella ripartizione dei 2/3 della spesa per la riparazione.

Glatin dice:

In base al c.c. A paga 1/3 in quanto proprietario della terrazza. (e fin qui ci siamo). Poi i restanti 273 vengono pagati in una quota X dai restanti condominj, che sono: B poichè proprietario di un U.I. sotto la terrazza e di nuovo A poichè proprietario del lastrico. Quindi A pur essendo proprietario solo della terrazza a livello che non copre il suo appartamento, almeno se per copertura s'intende una dimensione sovrastante, ma è comunque conproprietario di questo lastrico e quindi inerviene nuovamente nella ripartizione dei 2/3 della spesa per la riparazione.

Eh no. Se l'appartamento del proprietario del lastrico non si trova sotto il lastrico, come risulta dalla foto, il proprietario del lastrico paga solo 1/3.

Ci vorrebbe una foto dell'edificio per capire come sei messo.

Glatin dice:

In base al c.c. A paga 1/3 in quanto proprietario della terrazza. (e fin qui ci siamo). Poi i restanti 273 vengono pagati in una quota X dai restanti condominj, che sono: B poichè proprietario di un U.I. sotto la terrazza e di nuovo A poichè proprietario del lastrico. Quindi A pur essendo proprietario solo della terrazza a livello che non copre il suo appartamento, almeno se per copertura s'intende una dimensione sovrastante, ma è comunque conproprietario di questo lastrico e quindi inerviene nuovamente nella ripartizione dei 2/3 della spesa per la riparazione.

Non è così, secondo l'interpretazione di Leonardo il condomino A proprietario della terrazza  paga 1/3 ed il condomino B con appartamento sottostante alla terrazza paga 2/3

Io  invece sostengo che le spese debbano dividersi in base all'art. 1125 c.c.

×