Vai al contenuto
amaranto55

BASCULANTI ELETTRICHE GARAGE

Un ns. condomino si era fatto installare anni fa a sue spese le basculanti elettriche al proprio garage allacciandosi alla parte comune per quanto riguarda l'energia elettrica. Ultimamente nel giro di due mesi ha richiesto intervento per malfunzionamento alle suddette basculanti. Il fornitore ha inserito nella prima fattura una nota in cui specificava che il malfunzionamento era dovuto ad atto vandalico alle cassette comuni dell'energia elettrica...nella seconda fattura che il malfunzionamento era dovuto a manomissione delle fotocellule...il risultato che ci siamo visti ripartite fra tutti queste due fatture...non ho intenzione di pagare primo xchè a questo condomino non è mai stato fatto pagare un plus x l'energia elettrica (il garage tra l'altro è doppio x  cui si parla di due basculanti) secondo non credo che si stia parlando di una parte comune ma privata ...sbaglio? Grazie x risposte 

amaranto55 dice:

si era fatto installare anni fa a sue spese le basculanti elettriche al proprio garage allacciandosi alla parte comune per quanto riguarda l'energia elettrica

E' così per tutti?

 

Le fotocellule presumo servano per l'apertura della basculante e ci mancherebbe che le pagaste tutti!

Se realmente c'è stato un atto vandalico alle cassette comuni dell'energia elettrica, pagherete tutti i costi per il ripristino delle cassette e basta.

 

Dovete risolvere l'anomalia a monte: il condòmino deve collegarsi alla sua linea elettrica.

Danielabi dice:

E' così per tutti?

 

Le fotocellule presumo servano per l'apertura della basculante e ci mancherebbe che le pagaste tutti!

Se realmente c'è stato un atto vandalico alle cassette comuni dell'energia elettrica, pagherete tutti i costi per il ripristino delle cassette e basta.

 

Dovete risolvere l'anomalia a monte: il condòmino deve collegarsi alla sua linea elettrica.

abbiamo tutti basculanti manuali...lui è l'unico ad averle elettriche...ha sempre affermato di pagare un tot per l'energia elettrica,ma a me non risulta. Non ho nessuna intenzione di pagargli la riparazione anche perché se vi era stato un atto vandalico alle cassette comuni non capisco xchè questo atto ha inficiato unicamente il funzionamento delle sue saracinesche….siccome ho rivolto la domanda al ns. amministratore ma come sempre non vi è stata alcuna risposta..faccio da solo ...pagherà le mie spese decurtando questo importo..Grazie per risposte

 

amaranto55 dice:

Non ho nessuna intenzione di pagargli la riparazione...

Giusto.

L'allaccio abusivo al contatore elettrico condominiale è reato aggravato. Pertanto questo "ladro" va immediatamente denunciato.

L'impertinente pretende pure che gli pagate il danneggiamento,quanto lui da anni gli pagate la corrente per il suo uso privato.

--link_rimosso--

 

 

https://www.condominioweb.com/allaccio-abusivo-contatore-condominiale.14584

 

--link_rimosso--

 

Se avete un'amministratore,ditegli di svegliarsi,invece di accondiscendere il reato, diversamente revocatelo.

 

Modificato da giglio2
giglio2 dice:

 

Giusto.

L'allaccio abusivo al contatore elettrico condominiale è reato aggravato. Pertanto questo "ladro" va immediatamente denunciato.

L'impertinente pretende pure che gli pagate il danneggiamento,quanto lui da anni gli pagate la corrente per il suo uso privato.

--link_rimosso--

 

 

https://www.condominioweb.com/allaccio-abusivo-contatore-condominiale.14584

 

--link_rimosso--

 

Se avete un'amministratore,ditegli di svegliarsi,invece di accondiscendere il reato, diversamente revocatelo.

 

Anche nel nostro condominio ci sono di questi casi. Uno per citarne ci comunica i kwh consumati ogni anno. Ha chiesto all'assemblea di utilizzare la corrente del condominio previo riscontro e rimborso della parte consumata. L'amministratore mi ha detto che l'assemblea aveva deciso in tal senso che poteva farlo. Ma è regolare? Può l'assemblea decidere in tal senso? E gli altri condomini che non lo hanno fatto stanno "rubando" energia e quindi si configura il reato come nelle sentenze?

 

 

MIT dice:

L'amministratore mi ha detto che l'assemblea aveva deciso in tal senso che poteva farlo. Ma è regolare? Può l'assemblea decidere in tal senso?

Per comunicare i consumi,significa che ha il contatore se poi l'assemblea gli ha dato il benestare è tutto regolare (puoi chiedere di esibire tale delibera).

Dopo la necessaria autorizzazione dell'assemblea,sarà l'amministratore a far eseguire il lavoro perchè si tratta di intervento su parti comuni.

 

MIT dice:

E gli altri condomini che non lo hanno fatto stanno "rubando" energia e quindi si configura il reato come nelle sentenze?

Furto di energia elettrica: l'abusivo ne risponde penalmente. La luce è un servizio di interesse pubblico anche se condominiale. C'è la reclusione da due a sei anni e la multa da 927 a 1.500 euro per chi si allaccia a un contatore pubblico per scaricare sulla collettività il costo dei propri consumi di luce.

 

https://www.condominioweb.com/furto-di-energia-elettrica-in-condominio.14446

 

https://www.condominiosereno.it/sentenze/allacciarsi-abusivamente-ad-un-contatore-condominiale-costituisce-un-reato-di-furto-aggravato

Modificato da giglio2
×