Vai al contenuto
Dino40

ATTRIBUZIONE DEL PIANO AGLI Appartamenti DI UN Condominio PER L' UTILIZZO DEI COEFFICIENTI PER LE TABELLE Millesimali

Buon Giorno a Tutti.

Scusatemi se torno ancora con un problema, ma il vostro giudizio è importante e fondamentale per chiarirmi le idee e per condurre una battaglia corretta e spero vincente.

Ricorderete certamente tutto il mio discorso sul famoso garage considerato condominiale ed ora diventato di proprietà. Ora il problema è collaterale.  Quando il geometra elaborò le TABELLE MILLESIMALI non inserì  tale garage nella proprietà della condomina ritenendolo (come tutti noi ) condominiale.  Ora che è emerso che è di proprietà l’amministratrice ha affermato,  in assemblea, che bisogna rifare le tabelle millesimali per includervi tale garage anche se nel verbale che ha redatto l’osservazione l’ha ascritta a me. Questo non importa.  Le tante discussioni sul garage e sulle tabelle ascensore mi hanno fatto scoprire alla fine che il geometra ha fatto un grave errore (secondo me ed ecco perché serve il vostro aiuto) nell’assegnare il piano agli appartamenti del nostro condominio.  Cerco di essere preciso al massimo.     PORTONE INGRESSO, 3 o 4  metri di pavimento poi si hanno 8 scalini  e un pianerottolo dove trovano posto 3  appartamenti e l’ascensore. Poi , dopo 10 o 11 scalini ( non ricordo bene) che girano attorno alla colonna dell’ascensore, pianerottolo e 4 appartamenti. E così a seguire.   Domanda fondamentale:  ai tre appartamenti che si trovano dopo gli 8 scalini rispetto al portone d’ingresso deve essere assegnato il piano terra  oppure primo piano (come ha deciso il geometra)? E come conseguenza deriva che agli appartamenti del prossimo pianerottolo si dovrà assegnare primo o secondo piano ( come ha deciso il geometra)? ecc. La  risposta è importante e fondamentale perché poi subentrano i coefficienti  ( seminterrato 0,75; Terreno 0,85; Primo 0,95; Secondo 1 ) che il geometra ha usato.           

Altra domanda: ad ogni singolo garage ( o autorimesse come le ha chiamate il geometra) si accede direttamente dal cortile non c’è una rampa di accesso e né terra intorno ai garage: si può parlare di garage seminterrato? Praticamente l’altezza  dei garage corrisponde agli 8 scalini che abbiamo nell’ingresso aumentata di circa 1 metro per aver scavato ed eliminato la terra da tutto lo spazio delle tre palazzine e del cortile. E’ estremamente importante la risposta alle due domande perché poi alla prossima assemblea non solo dovrò metterlo a verbale, ma l'assemblea dovrà indicare le modalità al geometra per rifare le tabelle. Grazie a tutti quelli che vorranno rispondere.

Dino40 dice:

Buon Giorno a Tutti.

Scusatemi se torno ancora con un problema, ma il vostro giudizio è importante e fondamentale per chiarirmi le idee e per condurre una battaglia corretta e spero vincente.

Ricorderete certamente tutto il mio discorso sul famoso garage considerato condominiale ed ora diventato di proprietà. Ora il problema è collaterale.  Quando il geometra elaborò le TABELLE MILLESIMALI non inserì  tale garage nella proprietà della condomina ritenendolo (come tutti noi ) condominiale.  Ora che è emerso che è di proprietà l’amministratrice ha affermato,  in assemblea, che bisogna rifare le tabelle millesimali per includervi tale garage anche se nel verbale che ha redatto l’osservazione l’ha ascritta a me. Questo non importa.  Le tante discussioni sul garage e sulle tabelle ascensore mi hanno fatto scoprire alla fine che il geometra ha fatto un grave errore (secondo me ed ecco perché serve il vostro aiuto) nell’assegnare il piano agli appartamenti del nostro condominio.  Cerco di essere preciso al massimo.     PORTONE INGRESSO, 3 o 4  metri di pavimento poi si hanno 8 scalini  e un pianerottolo dove trovano posto 3  appartamenti e l’ascensore. Poi , dopo 10 o 11 scalini ( non ricordo bene) che girano attorno alla colonna dell’ascensore, pianerottolo e 4 appartamenti. E così a seguire.   Domanda fondamentale:  ai tre appartamenti che si trovano dopo gli 8 scalini rispetto al portone d’ingresso deve essere assegnato il piano terra  oppure primo piano (come ha deciso il geometra)? E come conseguenza deriva che agli appartamenti del prossimo pianerottolo si dovrà assegnare primo o secondo piano ( come ha deciso il geometra)? ecc. La  risposta è importante e fondamentale perché poi subentrano i coefficienti  ( seminterrato 0,75; Terreno 0,85; Primo 0,95; Secondo 1 ) che il geometra ha usato.           

Altra domanda: ad ogni singolo garage ( o autorimesse come le ha chiamate il geometra) si accede direttamente dal cortile non c’è una rampa di accesso e né terra intorno ai garage: si può parlare di garage seminterrato? Praticamente l’altezza  dei garage corrisponde agli 8 scalini che abbiamo nell’ingresso aumentata di circa 1 metro per aver scavato ed eliminato la terra da tutto lo spazio delle tre palazzine e del cortile. E’ estremamente importante la risposta alle due domande perché poi alla prossima assemblea non solo dovrò metterlo a verbale, ma l'assemblea dovrà indicare le modalità al geometra per rifare le tabelle. Grazie a tutti quelli che vorranno rispondere.

A mio parere l'altezza piano può essere calcolata anche per gradini e non solo per piano per cui gli 8 scalini fanno una certa altezza da calcolare sul piano d'entrata (zero) e coi via.

 

Per il garage lo stesso perchè dici "... l’altezza  dei garage corrisponde agli 8 scalini che abbiamo nell’ingresso aumentata di circa 1 metro ..." 

 

Contattate il tecnico a che provveda ad una più attenta valutazione dei piani, prima che sia necessario adire a una lite che sarà lunga e dispendiosa.

Tullio01 dice:

Contattate il tecnico a che provveda ad una più attenta valutazione dei piani, prima che sia necessario adire a una lite che sarà lunga e dispendiosa.

Caro @Tullio01 non si vuole adire ad una lite. Siccome bisogna rifare le Tabelle Millesimali vorrei sapere se la scelta del geometra è esatta o errata avendo assegnato ai primi tre appartramenti il PRIMO PIANO e poi a seguire secondo ecc considerando che si tratta di un piano rialzato. Solo il portone è piano terra?

Modificato da Dino40
Dino40 dice:

Caro @Tullio01 non si vuole adire ad una lite. Siccome bisogna rifare le Tabelle Millesimali vorrei sapere se la scelta del geometra è esatta o errata avendo assegnato ai primi tre appartramenti il PRIMO PIANO e poi a seguire secondo ecc considerando che si tratta di un piano rialzato. Solo il portone è piano terra?

Meglio così, le liti come ho detto sono lunghe e dispendiose, il criterio dell'altezza pano non è una legge ferrea, ma può essere interpretata dal redattore della tabella di proprietà e approvata dai condomini (nell'esempio ho accennato all'altezza dei gradini), non c'è nessun vincolo nel approvare o no, se a voi non va bene non approvate finchè il tecnico è disposto a rivedere questo criterio, male che vada affidate la redazione ad un altro tecnico prima di approvare qualche cosa che a voi condomini non soddisfa.

Dino40 dice:

  Domanda fondamentale:  ai tre appartamenti che si trovano dopo gli 8 scalini rispetto al portone d’ingresso deve essere assegnato il piano terra  oppure primo piano (come ha deciso il geometra)?

Ma si tratta dello stesso argomento di cui discutemmo più di un anno fa, nel quale decideste di escludere i box da ogni spesa relativa alle scale?

Se si tratta di quella discussione i millesimi di proprietà li avete già e non c'è bisogno di fare delle nuove tabelle.

Guarda nel tuo archivio perchè dovresti avere il mio file excel con tutte le spiegazioni allegate.

Come vedi dalla foto delle tabelle che ti allego, al primo piano (piano rialzato) fu già assegnata un'altezza di 96 cm. mentre agli altri piani fu assegnata un'altezza di 3 metri. 

 10019607_tabdino.JPG.7ca338ea5589785c602350e5545d44f7.JPG

Leonardo53 dice:

Ma si tratta dello stesso argomento di cui discutemmo più di un anno fa, nel quale decideste di escludere i box da ogni spesa relativa alle scale?

NO caro  @Leonardo53 non è la stessa problematica. Quel  discorso è stato accettato, ma ancora non si sono visti i cambiamenti sulla tabella ascensore per colpa del geometra che non vi ha provveduto pur avendo accettato la cosa. Ora il problema è la modifica delle Tabelle Millesimali generali per includervi il garage perchè ora è ufficialmente di una condomina mentre nella prima stesura delle tabelle tale garage è stato considerato condominiale.

Il problema me l'ho posto io perchè ho letto:  autorimessa seminterrato, negozi  piano terra, appartamenti ( dopo gli 8 scalini) primo piano, poi secondo piano ( il mio e pagherei molto di più) ecc.  Per me questa attribuzione è errata. Ho torto ? Ho ragione? Ditemi perchè!!! Grazie.

Modificato da Dino40
Dino40 dice:

NO caro  @Leonardo53 non è la stessa problematica. Quel  discorso è stato accettato, ma ancora non si sono visti i cambiamenti sulla tabella ascensore per colpa del geometra che non vi ha provveduto pur avendo accettato la cosa. Ora il problema è la modifica delle Tabelle Millesimali generali per includervi il garage perchè ora è ufficialmente di una condomina mentre nella prima stesura delle tabelle tale garage è stato considerato condominiale.

Il problema me l'ho posto io perchè ho letto:  autorimessa seminterrato, negozi  piano terra, appartamenti ( dopo gli 8 scalini) primo piano, poi secondo piano ( il mio e pagherei molto di più) ecc.  Per me questa attribuzione è errata. Ho torto ? Ho ragione? Ditemi perchè!!! Grazie.

Torto o ragione è difficile dire, ma che il garage prima condominiale ed ora di un solo condomino non cambia nulla, a parte i mlm di proprietà, se prima non era millesimato ed ora si, questa variazione potrebbe essere considerata una modifica particolare per incremento di u.i. (prima condominiale [no mlm] ed ora privata [millesimata]), al punto due dell'art. 69 Dacc se i valori di anche un solo condomino variano di 1/5.

Modificato da Tullio01
Dino40 dice:

l'ho posto io perchè ho letto:  autorimessa seminterrato, negozi  piano terra, appartamenti ( dopo gli 8 scalini) primo piano, poi secondo piano ( il mio e pagherei molto di più) ecc.  Per me questa attribuzione è errata. Ho torto ? Ho ragione? Ditemi perchè!!! Grazie.

Se si tratta dei millesimi di proprietà, l'altezza dal suolo è solo uno dei coefficiente ma non devi preoccuparti perchè il coefficiente principale è quello della destinazione d'uso che per i box è 0,50.

Se si tratta di inserire il garage nella tabella scale, il garage va inserito solo se ha accesso anche dalle scale e non se ha accesso da fuori del fabbricato.

Nel caso in cui il garage abbia accesso anche dalle scale, il coefficiente d'altezza saranno i metri distanti dal piano ZERO, anche se se interrati.

In pratica, se il piano rialxato è a 10 gradini sopra il piano zero dovrai conteggiare 10 gradini.

Se il garage interrato è a 30 gradini sotto il piano zero dovrai conteggiare un'altezza di 30 gradini.

Dino40 dice:

La  risposta è importante e fondamentale perché poi subentrano i coefficienti  ( seminterrato 0,75; Terreno 0,85; Primo 0,95; Secondo 1 ) che il geometra ha usato.           

Se questa impostazione dei coefficienti non è in discussione, si dovrà inserire solo il box in proprietà privata (al momento mancante) al piano seminterrato.

Di certo il piano seminterrato esiste.

 

Viceversa, se in discussione ci sono anche i valori dei coefficienti attribuiti ad ogni piano, allora detti coefficienti si possono ridefinire riferendosi alla distanza di ogni piano (compreso il seminterrato) rispetto al piano del suolo che vale zero.

Forse non riesco a spiegarmi bene. Il garage viene inserito nei millesimi di proprietà generale ( e non nella tabella scale) e perciò i millesimi cambiano per tutti anche se in forma minima. Lasciamo perdere il garage e l'altezza del garage  perchè non mi interessa  (i garage non sono interrati, si accedono ad essi solo dal cortile). A me interessa solo sapere una cosa: agli appartamenti del piano rialzato si deve attribuire il primo piano oppure il piano zero ( piano terra). Perchè poi fatta questa scelta ne rimane dipendente il piano agli altri appartamenti e cioè anche al mio. 

Modificato da Dino40
Dino40 dice:

A me interessa solo sapere una cosa: agli appartamenti del piano rialzato si deve attribuire il primo piano oppure il piano zero ( piano terra). Perchè poi fatta questa scelta ne rimane dipendente il piano agli altri appartamenti e cioè anche al mio.

Come avevo già detto, il piano può essere considerato anche con l'altezza dei gradini.

P.es. piano rialzato 8 scalini, piano successivo +24 scalini, quello superiore altri +24 scalini ecc ecc.

Dino40 dice:

A me interessa solo sapere una cosa: agli appartamenti del piano rialzato si deve attribuire il primo piano oppure il piano zero ( piano terra). Perchè poi fatta questa scelta ne rimane dipendente il piano agli altri appartamenti e cioè anche al mio. 

Ai fini del ricalcolo dei millesimi di proprietà il coefficiente di piano è solo uno dei coefficienti che di sicuro non influenzerò in modo massiccio i millesimi, come forse erroneamente ritieni.

Ecco un esempio di coefficiente di piano che potrai vedere tu stesso a questo link:
https://www.condomini.altervista.org/CoefficientiTabelle.htm

 

coef.JPG.c7e223b88175f63541b81b2552ba2e2a.JPG

Tullio01 dice:

Come avevo già detto, il piano può essere considerato anche con l'altezza dei gradini.

P.es. piano rialzato 8 scalini, piano successivo +24 scalini, quello superiore altri +24 scalini ecc ecc.

Questo mi è chiaro che si possa ragionare solo con gli scalini. Allora devo interpretare la tua risposta (formalmente non lo dici) che agli appartamenti dopo gli 8 scalini deve essere assegnato il primo piano e poi a seguire.

@Leonardo53 dice "  il coefficiente di piano è solo uno dei coefficienti che di sicuro non influenzerò in modo massiccio i millesimi, come forse erroneamente ritieni.". Moltiplicare i millesimi invece che per 0,96 , per 1 i millesimi cambiano e come se cambiano.

Dino40 dice:

Questo mi è chiaro che si possa ragionare solo con gli scalini. Allora devo interpretare la tua risposta (formalmente non lo dici) che agli appartamenti dopo gli 8 scalini deve essere assegnato il primo piano e poi a seguire.

Otto scalini non fanno un piano, potrebbero fare 1/3 di piano se il successivo pianerottolo si trova p.es. a +24 scalini, ovvero 8 scalini non rappresentano neppure un ammezzato ma appunto 1/3.

Modificato da Tullio01
Tullio01 dice:

Otto scalini non fanno un piano, potrebbero fare 1/3 di piano se il successivo pianerottolo si trova p.es. a +24 scalini, ovvero 8 scalini non rappresentano neppure un ammezzato ma appunto 1/3.

La situazione reale (secondo le tabelle del geometra ) è la seguente: agli appartamenti ( 3 ) dopo gli 8 scalini dell'ingresso ha assegnato il primo piano, agli appartamenti successivi (11 scalini) secondo piano. ecc.

E' esatta o è errata questa scelta?  La questione è tutta qui.

Dino40 dice:

La situazione reale (secondo le tabelle del geometra ) è la seguente: agli appartamenti ( 3 ) dopo gli 8 scalini dell'ingresso ha assegnato il primo piano, agli appartamenti successivi (11 scalini) secondo piano. ecc.

E' esatta o è errata questa scelta?  La questione è tutta qui.

Secondo me la modifica deve essere approvata a maggioranza ma per cambiare il criterio con il quale sono stati calcolati i coefficienti serve l'unanimità.

Dire piano 1 o 2 o 3 non significa niente.

I coefficienti di piano, salvo approvazione all'unanimità, devono essere gli stessi già approvati in precedenza e solo alla nuova unità (garage) al piano interrato deve essere assegnato un coefficiente di piano  leggermente inferiore al piano terra.

Modificato da Leonardo53
Dino40 dice:

La situazione reale (secondo le tabelle del geometra ) è la seguente: agli appartamenti ( 3 ) dopo gli 8 scalini dell'ingresso ha assegnato il primo piano, agli appartamenti successivi (11 scalini) secondo piano. ecc.

E' esatta o è errata questa scelta?  La questione è tutta qui.

La questione dovrebbe essere rivalutata dal tecnico che aveva redatto tale situazione oppure da un altro ed essere nuovamente approvata in assemblea regolarmente convocata a maggioranza del 2°c. (teste presenti e rappresentanti almeno la metà del valore dello stabile - 500 mlm (se le partizioni delle relative sottotabelle di riparto non modificano il criterio legale dell'art. 1123 cc e seguenti.

Girate attorno alla mia domanda con argolmentazioni diverse, ma non avete risposto alla mia domanda. Ripeto il ragionamento sperando di essere chiaro al massimo. 

Noi nella prossima assemblea dobbiamo dare l'incarico ufficiale al geometra per rifare le tabelle millesimali, proprietà generale, con l'inclusione del garage. Tale inclusione varierà, anche se di pochissimo, i valori millesimali dei singoli condomini. In tale occassione, considerando che il geometra dovrà per forza di cose rifare tutti i conteggi di tutti i condomini perchè non è che dato x valore al garage  i valori per i vari condomini rimangono tali e quali (  su questo penso che siamo tutti d'accordo ) io avrei intenzione di sollevare il problema dell'attribuzione del piano in quanto prima non me ne ero accorto. Io penso che agli appartamenti del piano rialzato (cioè 8 scalini) non possa e non debba essere associato il primo piano, ma il piano terra ( o piano zero).

Mi aspetto di avere una risposta secca: ho torto oppure ho ragione. Sui coefficienti siamo d'accordo. 

Dino40 dice:

Io penso che agli appartamenti del piano rialzato (cioè 8 scalini) non possa e non debba essere associato il primo piano, ma il piano terra ( o piano zero).

Mi aspetto di avere una risposta secca: ho torto oppure ho ragione. Sui coefficienti siamo d'accordo. 

Credo di aver già risposto, gli appartamenti a 8 scalini dal piano di entrata dovrebbero essere considerati un piano rialzato di 1/3, se il piano superiore si trova a + 24 (totale 8+24 = 32 scalini.

Non posso darti una risposta secca perchè non sono un Giudice. 

Tullio01 dice:

gli appartamenti a 8 scalini dal piano di entrata dovrebbero essere considerati un piano rialzato di 1/3

Quindi primo piano e non piano zero (o terra) come pensavo. Ho compreso? Se è così ho torto ( risposta secca).

Tullio01 dice:

se il piano superiore si trova a + 24

No. Il piano superiore si trova a +  11 scalini. Visto che ai tre appartamenti del piano rialzato viene assegnato il primo piano a quelli del piano superiore deve essere assegnato il secondo piano. Ho torto anche qui ( risposta secca).

Caro @Tullio01 dimmi con un si o con un no se ho compreso bene il tuo pensiero. Se come sospetto ho compreso il tuo pensiero dovrò stare zitto e tenermi i valori dei miei millesimi perchè ho torto, mentre speravo che al piano rialzato si dovesse assegnare il piano zero (o terra ). In tal modo il mio appartamento avrebbe avuto il primo piano e con il coefficiente di 0,96 mi sarebbero diminuiti i millesimi. Dovrò farmene una ragione. Grazie per i tuoi interventi.

Dino40 dice:

No. Il piano superiore si trova a +  11 scalini.

11 scalini tra un piano e l'altro? Ma che alzata hanno questi scalini? Di c.a. 30 centimetri?

 

... Quanto deve essere l’altezza dei gradini di una scala?

L’altezza dei gradini di una scala non è un valore casuale o a piacimento del costruttore. Anche questo elemento risponde a delle specifiche norme di sicurezza, insieme a quelle del corrimano. Il gradino è un elemento fondamentale per la costruzione di una scala e per questo va progettato con grande attenzione. È composto da due parti: l’alzata e la pedata, rispettivamente altezza e profondità del gradino. La normativa afferma che la pedata può variare tra i 23 e i 30 cm, mentre l’alzata va da 16 a 20 cm. Il primo gradino della rampa, chiamato d’invito, può essere leggermente più alto degli altri, mente l’ultimo è chiamato “di sbarco”. Normalmente ogni rampa dovrebbe avere circa 10-12 gradini consecutivi. La normativa nazionale comunque prevede una formula precisa per il calcolo della pedata e dell’alzata dei gradini, conosciuta come formula di Blondel: 2a + p = 62 ÷ 64 cm dove la a sta per alzata, mentre la p per pedata. ...

--> https://www.pgcasa.it/articoli/interni/altezza-gradini-scala-e-corrimano-normativa-e-consigli__9578

Modificato da Tullio01
Dino40 dice:

Io penso che agli appartamenti del piano rialzato (cioè 8 scalini) non possa e non debba essere associato il primo piano, ma il piano terra ( o piano zero).

Mi aspetto di avere una risposta secca: ho torto oppure ho ragione. Sui coefficienti siamo d'accordo. 

Vedi Dino, il coefficiente d'altezza è differente tra la tabella scale e la tabella di proprietà.

Per la tabella di proprietà, ci sono addirittura geometri che danno un coefficiente poco più basso di 1 al primo e all'ultimo piano e coefficienti uguali dal secondo al penultimo piano.

Generalmente il piano rialzato è associato al piano terra ed inoltre, come avevo già accennato in un mio precedente intervento, la modifica a maggioranza per incremento di unità immobiliare può avvenire solo utilizzando lo stesso criterio approvato in precedenza, altrimenti per modificare il criterio già approvato, serve l'unanimità di 1.000 millesimi come stabilito dall'art. 68 d.a.c.c.

Spero che intervenga @camillo50 che, essendo sia amministratore di lungo corso che geometra di vecchio stampo con maturata esperianza in entrambi i campi,  riesca a spiegare il concetto al meglio.

Tullio01 dice:

11 scalini tra un piano e l'altro? Ma che alzata hanno questi scalini? Di c.a. 30 centimetri?

Devo chieder scusa a @Tullio01 e dirgli grazie perchè la sua frase mi ha spinto a telefonare ad una condomina della mia palazzina per avere il numero preciso degli scalini. Ricordavo male, molto male perchè sono 18 e non 11 come avevo scritto!!!  La sostanza del problema però, secondo me, non cambia.

 

Leonardo53 dice:

Per la tabella di proprietà, ci sono addirittura geometri che danno un coefficiente poco più basso di 1 al primo e all'ultimo piano e coefficienti uguali dal secondo al penultimo piano.

Questo, anche per me, è pacifico!!! Il coefficiente di piano lo applichi dopo che hai stabilito il piano. Ripeto se agli appartamenti del piano rialzato si deve assegnare il primo piano sono in torto e sono fregato. 

Dino40 dice:

Devo chieder scusa a @Tullio01 e dirgli grazie perchè la sua frase mi ha spinto a telefonare ad una condomina della mia palazzina per avere il numero preciso degli scalini. Ricordavo male, molto male perchè sono 18 e non 11 come avevo scritto!!!  La sostanza del problema però, secondo me, non cambia.

👍

Lo  stabile descritto è costituito da un piano terra coincidente con l’ingresso in cui sono ubicati i negozi, un piano rialzato con tre appartamenti, e due piani (primo e secondo) con quattro appartamenti ciascuno ….. e un piano seminterrato adibito ad autorimessa.

Catastalmente il piano seminterrato è definito primo piano sottostrada, il piano in cui è posto l’ingresso principale è definito piano terra, il piano rialzato è definito primo piano, il piano primo oltre il rialzato è detto piano secondo ………

A prescindere dalla altezza dei singoli piani, la cui conoscenza è basilare per il calcolo delle tabelle derivate scala e ascensore, nel caso in esame in cui è richiesta la valutazione del valore di una unità immobiliare adibita a box auto, la scelta del coefficiente di piano deve tener conto della effettiva altezza di ciascun piano dal piano terra, per cui bisogna assegnare un coefficiente correttivo anche al piano rialzato diverso da quello assegnato al piano terra e agli altri piani.

 

La stima del valore da assegnare al box che erroneamente si è considerato bene comune, sebbene richieda il ricalcolo in diminuzione dei valori delle altre unità immobiliari, non necessariamente comporta la rinnovata stima dei valori delle altre unità immobiliari, per la cui approvazione sarebbe necessaria l’unanimità dei consensi di tutti i partecipanti al condominio.

 

Il calcolo deve essere effettuato adottando il medesimo coefficiente correttivo di piano (seminterrato) presente nella relazione di calcolo della tabella generale in uso, allagata al regolamento condominiale. In tal caso per la sua approvazione è sufficiente la maggioranza prevista dal secondo comma dell’art 1136 del c.c..

In mancanza della relazione si potrebbe desumere il valore dal confronto con quello assegnato ad un box di dimensioni e caratteristiche simili.

 

×