Vai al contenuto
lucolan

Appropriazione indebita?

L'amministratore ha chiesto nel 2012 il pagamento di una quota per lavori straordinari. Alcuni condomini non hanno pagato le quote relative agli stati di avanzamento precedenti, quindi la ditta ha rescisso il contratto. Per saldare le fatture l'amministratore ha utilizzato la somma versata per l'ultimo SAL destinata al completamento dei lavori, mai effettuati.

 

L'amministratore è stato successivamente revocato (nel 2014) perché non ha redatto il bilancio entro la scadenza prevista. Il nuovo amministratore ha chiesto la documentazione del condominio, ma non ha ricevuto nulla. Dopo varie assemblee non è stata effettuata nessuna azione legale.

 

Posso citare il vecchio amministratore per appropriazione indebita della mia quota? So che la prescrizione dura sei anni, ma da quando decorre? Dal pagamento della somma, dall'ultimo bilancio del vecchio amministratore o dalla sua revoca? Ho trovato questo articolo, ma ho capito poco https://www.condominioweb.com/amministratore-di-condominio-e-appropriazione-indebita.15662

Sei sicuro che c’e stata un appropriazione indebita ?

 

 

 

la prescrizione decorre dalla commissione del reato .

 

i termini invece per presentare la querela sono tre mesi dalla conoscenza del reato  

Modificato da peppe64
peppe64 dice:

Sei sicuro che c’e stata un appropriazione indebita ?

 

 

 

la prescrizione decorre dalla commissione del reato .

 

i termini invece per presentare la querela sono tre mesi dalla conoscenza del reato  

Ho pagato l'ultima quota per i lavori, ma i lavori non sono stati completati (la facciata dell'edificio). La ditta ha prima chiesto il pagamento delle fatture arretrate e poi ha detto che sono state pagate. Quindi credo che l'amministratore abbia usato i soldi dell'ultimo SAL per pagare le fatture relative ai SAL precedenti. Il denaro non è stato utilizzato per quello a cui era destinato. Quindi è appropriazione indebita, credo.

 

Come faccio a sapere quando ha commesso il reato? Io so solo che i lavori sono incompleti.

dove la vedi l’appropriazione indebita?

 

 

 

L'appropriazione indebita è quel reato punito dall'art. 646 del codice penale che commette chi, per procurare a sé o ad altri un ingiusto profitto, si appropria del  denaro o di una cosa mobile altrui, della quale abbia, a qualsiasi titolo, il possesso.

Modificato da peppe64
lucolan dice:

Ho pagato l'ultima quota per i lavori, ma i lavori non sono stati completati (la facciata dell'edificio). La ditta ha prima chiesto il pagamento delle fatture arretrate e poi ha detto che sono state pagate. Quindi credo che l'amministratore abbia usato i soldi dell'ultimo SAL per pagare le fatture relative ai SAL precedenti. Il denaro non è stato utilizzato per quello a cui era destinato. Quindi è appropriazione indebita, credo.

 

Come faccio a sapere quando ha commesso il reato? Io so solo che i lavori sono incompleti.

L'appropriazione indebita vuol dire che l'amministratore si è appropriato dei fondi per trarne un profitto personale. Se come dici i fondi sono serviti per pagare i debiti del Condominio a fronte di morosità di altri condomini l'amministratore non ha commesso nessun reato.

lucolan dice:

Ho pagato l'ultima quota per i lavori, ma i lavori non sono stati completati (la facciata dell'edificio). La ditta ha prima chiesto il pagamento delle fatture arretrate e poi ha detto che sono state pagate. Quindi credo che l'amministratore abbia usato i soldi dell'ultimo SAL per pagare le fatture relative ai SAL precedenti. Il denaro non è stato utilizzato per quello a cui era destinato. Quindi è appropriazione indebita, credo.

 

Come faccio a sapere quando ha commesso il reato? Io so solo che i lavori sono incompleti.

ma se i soldi sono nella cassa del condominio (magari usati impropriamente) non se ne è appropriato certo l'amministratore e comunque non li ha utilizzati per sè, ma per il condominio

Incassare i soldi e non usarli per come stabilito non è appropriazione indebita? Si chiama in un altro modo?

Tra l'altro non ha nemmeno consegnato la documentazione e i soldi sul conto corrente, ma di questo se ne dovrebbe occupare il nuovo amministratore.

lucolan dice:

Incassare i soldi e non usarli per come stabilito non è appropriazione indebita? Si chiama in un altro modo?

Tra l'altro non ha nemmeno consegnato la documentazione e i soldi sul conto corrente, ma di questo se ne dovrebbe occupare il nuovo amministratore.

No, averli usati per pagare debiti del condominio non è appropriazione indebita. Bisogna stare attenti ad accusare di reati non avendo bene presente la cosa perché prendere una controdenuncia per calunnio è un attimo.

davidino1978 dice:

L'appropriazione indebita vuol dire che l'amministratore si è appropriato dei fondi per trarne un profitto personale. Se come dici i fondi sono serviti per pagare i debiti del Condominio a fronte di morosità di altri condomini l'amministratore non ha commesso nessun reato.

Credo che li abbia usati in questo modo, ma non sono sicuro. Potrebbe anche aver "mischiato" i soldi con quelli di altri condomini che amministrava. In ogni caso, visto che i miei soldi sono stati usati in altro modo, posso recuperarli?

lucolan dice:

Credo che li abbia usati in questo modo, ma non sono sicuro. Potrebbe anche aver "mischiato" i soldi con quelli di altri condomini che amministrava. In ogni caso, visto che i miei soldi sono stati usati in altro modo, posso recuperarli?

se i tuoi soldi sono nelle casse condominiali e li hai versati in funzione di apposite delibere, lì sono e lì restano.

vedete l'attuale amministratore cosa ricostruisce o riceve ed eventualmente un'assemblea deciderà lo smobilizzo dei crediti per lavori non eseguiti (assieme alla emissione dei d.i. verso i morosi).

 

paul_cayard dice:

ma se i soldi sono nella cassa del condominio (magari usati impropriamente) non se ne è appropriato certo l'amministratore e comunque non li ha utilizzati per sè, ma per il condominio

davidino1978 dice:

No, averli usati per pagare debiti del condominio non è appropriazione indebita. Bisogna stare attenti ad accusare di reati non avendo bene presente la cosa perché prendere una controdenuncia per calunnio è un attimo.

Non so se i soldi sono in cassa, se li ha usati per se stesso o per altri condomini perché non ha consegnato la documentazione quando è stato revocato. E non ha nemmeno risposto alle PEC/raccomandate inviate dal nuovo amministratore.

lucolan dice:

Non so se i soldi sono in cassa, se li ha usati per se stesso o per altri condomini perché non ha consegnato la documentazione quando è stato revocato. E non ha nemmeno risposto alle PEC/raccomandate inviate dal nuovo amministratore.

per questo dico di vedere con l'attuale amministratore però dico anche che non si possono far venire questi dubbi (legittimi) dopo 5 anni dai fatti ...

avete approvate nel frattempo bilanci consuntivi immagino.

avrete quindi visto/saputo quel'è lo stato dell'arte.

se ci sono ancora lati poco chiari, incalzate l'amministratore o prevedete una revisione contabile.

paul_cayard dice:

se i tuoi soldi sono nelle casse condominiali e li hai versati in funzione di apposite delibere, lì sono e lì restano.

vedete l'attuale amministratore cosa ricostruisce o riceve ed eventualmente un'assemblea deciderà lo smobilizzo dei crediti per lavori non eseguiti (assieme alla emissione dei d.i. verso i morosi).

 

Non credo che i soldi sono ancora nelle casse condominiali, visto che il vecchio amministratore non ha risposto alla mia richiesta. Aveva avuto anche il permesso di emettere i decreti ingiuntivi, ma alla fine non ha fatto nulla. Ho saputo però che alcuni condomini hanno avuto il rimborso della loro quota. Il nuovo amministratore non è stato autorizzato proprio perché alcuni condomini hanno riavuto i soldi mentre altri non hanno mai pagato. Tra l'altro le morosità sono continuate e il condominio è quasi in "fallimento", ma questa è un'altra storia.

paul_cayard dice:

per questo dico di vedere con l'attuale amministratore però dico anche che non si possono far venire questi dubbi (legittimi) dopo 5 anni dai fatti ...

avete approvate nel frattempo bilanci consuntivi immagino.

avrete quindi visto/saputo quel'è lo stato dell'arte.

se ci sono ancora lati poco chiari, incalzate l'amministratore o prevedete una revisione contabile.

Nei bilanci consuntivi ci sono solo le spese ordinarie. La parte relativa ai lavori straordinari manca perché erano stati sospesi, ma poi l'amministratore non ha più presentato il bilancio ed è stato revocato. Insomma un casino.

 

Visto che non risponde alle PEC/raccomandate come posso sapere se i miei soldi ci sono ancora e se posso riaverli?

lucolan dice:

Incassare i soldi e non usarli per come stabilito non è appropriazione indebita? Si chiama in un altro modo?

Tra l'altro non ha nemmeno consegnato la documentazione e i soldi sul conto corrente, ma di questo se ne dovrebbe occupare il nuovo amministratore.

Magari sono stati usati in modo improprio ma ciò non costituisce reato visto che manca “ingiusto profitto “ .

peppe64 dice:

Magari sono stati usati in modo improprio ma ciò non costituisce reato visto che manca “ingiusto profitto “ .

Se così fosse non posso chiedere il rimborso? Cmq per saperlo devo citarlo in qualche modo, visto che non ha risposto alla raccomandata dell'avvocato 🤔

Prima di procedere devi essere più che sicuro rischieresti solo esborsi di soldi iniziando con la lettera del legale. E poi pensa che se accusi una persona ingiustamente e più pesante per te.

Ma almeno una risposta su dove sono finiti e/o come sono stati spesi i soldi vorrei averla (quasi 1.000 euro)

🙁

 

lucolan dice:

Ma almeno una risposta su dove sono finiti e/o come sono stati spesi i soldi vorrei averla (quasi 1.000 euro)

🙁

 

Certo , ne hai diritto .

peppe64 dice:

Certo , ne hai diritto .

Quindi devo fargli causa (spendendo almeno 500 euro) perché non ha risposto in maniera "extragiudiziale" 🤐

Scusa ma non puoi chiedere all’ amministratore attuale , visto che l’ex amministratore e’ stato revocato nel 2014 ?

peppe64 dice:

Scusa ma non puoi chiedere all’ amministratore attuale , visto che l’ex amministratore e’ stato revocato nel 2014 ?

L'amministratore attuale è nei casini (per non dire altro) fino al collo. Non ha presentato il bilancio entro la scadenza e molti condomini non pagano le quote mensili. Non ha i soldi per fare causa e farsi restituire la documentazione e la cassa condominiale (se è rimasto qualcosa). Ha già inviato richieste scritte, ma nessuna risposta.

peppe64 dice:

i termini invece per presentare la querela sono tre mesi dalla conoscenza del reato  

Se ho capito bene nel caso di abuso di relazioni d'ufficio (aggravante) si procede d'ufficio, non tramite querela. In questo caso qual è il termine massimo?

Lascia perdere , non c’e nessun reato da denunciare .

Il fatto non sussiste .quindi nessuno procedera’ d’ufficio.

 

 

 

 

 

 

Modificato da peppe64
peppe64 dice:

Lascia perdere , non c’e nessun reato da denunciare .

Il fatto non sussiste .quindi nessuno procedera’ d’ufficio.

 

 

 

 

 

 

Quindi non posso sapere che fine hanno fatto i miei soldi. Ottimo.

×