Vai al contenuto
Alberto76

Vizi costruttivi , addebitarne le spese al costruttore

Buongiorno ,

un saluto a tutti del forum , sono un nuovo iscritto e spero di non sbagliare nel postare il mio quesito.

 

Allora la situazione è la seguente, io sono il proprietario di un appartamento di nuova realizzazione,in un condominio di 9 unità. Ai fini di garantire il rispetto e l'applicazione della direttiva macchine al cancello condominiale è stata convocata dall'amministratore una ditta per certificarne il funzionamento e per riparare alcune anomalie segnalate dagli inquilini.

 

La ditta convocata si è trovata però a non poter certificare il cancello e a non poter risolvere le anomalie segnalate, in quanto il malfunzionamento è determinato da vizio costruttivo da parte del costruttore relativamente alle colonnine di supporto delle cerniere.

 

La mia domanda è questa:

Considerando che il costruttore ha nel palazzo alcuni appartamenti ancora invenduti, può l'amministratore procedere a risolvere il vizio costruttivo e i malfunzionamenti segnalati addebitandone le spese a carico degli appartamenti ancora invenduti del costruttore? come se fossero spese condominiali di sua competenza....

 

Vi ringrazio anticipatamente per il tempo dedicatomi

Cordiali Saluti.

Difetto di Costruzione...se ancora "attivo" paga il Costruttore ma non perchè ancora proprietario/condomino.

 

Non delegare i compiti ...tu stesso puoi contestare la presenza di un difetto al Costruttore e pretenderne la sistemazione.

 

Se non provvede decidete collegialmente se procedere citandolo in giudizio a nome del Condominio (allora diventa compito dell' amministratore) o in mancanza decidi personalmente.

Quindi se non ho capito male,

se il vizio è ancora attivo è sufficiente segnalarlo al costruttore che dovrà procedere alla riparazione.

Si esclude categoricamente la possibilità di addebitarne i costi sulle spese condominiali degli

appartamenti non ancora venduti ,cioè giuridicamente il concetto non esiste

Quindi se non ho capito male,

se il vizio è ancora attivo è sufficiente segnalarlo al costruttore che dovrà procedere alla riparazione.

Innanzitutto non è detto sia riconducibile a "vizio".

Spesso si definisce tale tutto ciò che non va bene in un edificio di nuova costruzione.Ma non è così automatico.

In ogni caso togli il "dovrà".

Voi potrete contestargli il malfunzionamento e mancata possibilità di adeguamento,il fatto vi abbia venduto un bene non a norma ma anche qui non è automatica la sua responsabilità e soprattutto il suo obbligo a sistemare.

Ok...Adesso mi è tutto molto più chiaro,non si deve dare nulla per scontato e seguire il più possibile la strada del buon senso

per risolvere i problemi.

Vi ringrazio tantissimo 😂

×