Vai al contenuto
elisabetta.dapote

Spese condominiali - non dovrebbe essere specificato?

Buongiorno, il 1 dicembre 2017, abbiamo acquistato un appartamento.

All'atto del rogito l'amministratore ha rilasciato dichiarazione che il venditore era in regola con i pagamenti delle spese condominiali.

Nell'atto di provenienza precedente, si evince che l'immobile era stato aggiudicato al venditore, dal tribunale con sentenza nel 2011. Successivamente abbiamo saputo a voce, che la proprietaria dell'immobile del 2010, era deceduta e gli eredi avevano rinunciato all'eredità e per questi motivi è subentrato i tribunale.

In seguito ho richiesto dall'amministratore l'ultimo verbale di assembla con le relative spese condominiali. Nel riquadro delle ripartizioni per condominiali c'era la voce delle spese con il numero che identifica l'appartamento, il nome del venditore e le spese 2016/2017 che spettavano a lui, per cui a noi dal 1 dicembre 2016, quali nuovi proprietari. Poi in un riquadro a parte, nella riga successiva, senza numero e con la voce eredità sig.ra ... (la sig.ra deceduta) un importo di circa euro 4000.

Quesa estate abbiamo saputo che la signora deceduta, aveva un debito con il condominio prima del decesso e poi la casa era andata all'asta.

Quest'anno l'amministratore ha ancora riportato il nostro numero di appartamento, il nostro cognome e le nostre spese condominiali, e nel riquadro sotto, tra noi e l'altro condomino, riporta ancora la voce senza numero di identificazione dell'appartamento, come intestazione eredità sig.ra .. deceduta e la cifra del debito.

Nell'ultima assemblea condominiale è stato cambiato l'amministratore e ora lui chiede a noi il pagamento di quel debito. Lui asserisce che è dovuto da noi perché è un debito dell'appartamento ancora registrato quest'anno sulla ripartizione delle spese condominiali e che poi dobbiamo rivalerci con il precedente proprietario (che ha anche un altro appartamento all'interno del condominio stesso).

Io penso che essendo spese relative a prima del 2011, anche se vengono riportate sull'ultimo rendiconto condominiale, ma senza numero di identificazione dell'appartamento, non sono imputabili a noi.

Vengono ancora riportate sulle spese a nome dell'eredita ... ma non si sa imputabili a chi (perché gli eredi hanno rinunciato), di quando sono e a cosa si riferiscono. Non dovrebbe essere specificato? Non siamo tenuti a pagare solo l'anno in corso e l'anno precedente?

Buongiorno, il 1 dicembre 2017, abbiamo acquistato un appartamento.
Praticamente impossibile probabilmente non ha visto il calendario di oggi 23 settembre 2017

Errore di scrittura?

Praticamente impossibile probabilmente non ha visto il calendario di oggi 23 settembre 2017

Errore di scrittura?

... si, più avanti infatti parla del 1 dicembre 2016 ...

Si errore di scrittura. Acquistato l'appartamento il 1 dicembre 2016.
Ok, tu non devi spese precedenti all'anno del rogito (2016) e quello precedente (2015), ovvero l'amministratore non può riportare anno per anno nel consuntivo successivo spese non pagate dai precedenti condomini.

Perciò questo amministratore può chiedere a te soltanto le spese relative al 2016 e 2015 dimostrando che queste spese dovute per queste annualità non sono state versate, perciò ti consiglio di controllare l'anno, a che nel mucchio non ci siano spese per anni precedenti.

Una volta pagate potrai rivalerti sul precedente proprietario --> Dacc art. 63

..

All'atto del rogito l'amministratore ha rilasciato dichiarazione che il venditore era in regola con i pagamenti delle spese condominiali.

..

Sarebbe a dire che il venditore (stato/tribunale) era a posto coi pagamenti, ma non era fatta menzone di eventuali debiti a carico dell'UI ?

Essendo un debito precedente al 2011, che il vecchio amministratore ha riportato di anno in anno con la dicitura eredità sig.ra...NON sotto il nome del venditore, ne a nostro nome come acquirenti, ma secondo il nuovo amministratore pendente sull'appartamento, non so come fare a dimostrare che sono spese più vecchie di due anni per cui non dovute da noi.

Il tribunale/venditore era con sentenza del 2011. Poi c'è stato l'assegnatario dell'appartamento dal 2011 al 2016, che poi ha venduto a noi. Lui era a posto secondo quanto riportato sulle spese condominiali, poi c'era questo riquadro con "eredità di..." che rimaneva come debito ma da verbale di assemblea non era sotto l'ultimo proprietario. Il nuovo amministratore afferma che dobbiamo pagare in quanto è un debito dell'appartamento, anche se è scontato che il debito è precedente al 2011. Purtroppo riportato genericamente di anno in anno sulle spese in generale.

×