Vai al contenuto
fatadipongo

Servitù di passo pedonale e carrabile su strada privata

Buongiorno a tutti,

mi servirebbe un parere su una questione di servitù.

Io sono proprietaria di un immobile che ha una strada privata in cui grava una servitù pedonale e carrabile,

poichè è l'unico accesso all'immobile dei miei vicini.

Io vorrei cercare di ridurre la servitù a semplice servitù di passo pedonale, poichè la strada è larga soltanto 3 metri, partendo dal muro di casa mia fino ad un altro muro di proprietà de altri vicini, per cui, ogni qualvolta i miei vicini transitano con la macchina, inevitabilmente mi passano sullo zerbino con le ruote.

C'è una distanza minima dal portone di casa o la strada è da considerare, per forza di cose, carrabile?

Vi ringrazio anticipatamente e spero di essere stata abbastanza chiara.

Carla

Se la servitù è carrabile, non puoi unilateralmente ridurla a pedonale, per questo devi accordarti con il vicino dominante e modificare il vincolo di servitù, ma temo sarà molto difficile.

Ti ringrazio della risposta, comunque certo, questo mi è chiaro...

Volevo solo capire se la dimensione della servitù carrabile è adeguata oppure posso appellarmi a questo.

Ti ringrazio della risposta, comunque certo, questo mi è chiaro...

Volevo solo capire se la dimensione della servitù carrabile è adeguata oppure posso appellarmi a questo.

Se la servitù è così, non credo si possa parlare di adeguata o no, se così sono gli accordi, è adeguata allo scopo, e c'è anche una sentenza in merito;

 

Cassazione civile , sez. II, 23 giugno 1978, n. 3125: “ben possono costruirsi sul fondo servente opere implicanti un prolungamento in lunghezza e non una riduzione in larghezza del corridoio stesso”

Ma non ci sono delle larghezze minime per rendere una strada carrabile o meno? io so che sono 2,75 m...
Se ora la larghezza è tre metri, per ridurla devi accordati con il dominante.

E' di 3 metri partendo dal portone. La mia domanda infatti era se esiste una distanza minima per cui non si possa passare nelle adiacenze del portone, o delle finestre....

Leggi questo;

 

Conseguentemente, in tema di servitù di passaggio, non comporta diminuzione dell'esercizio della servitù l'esecuzione di opere che pur riducendo la larghezza dello spazio di fatto disponibile a tal fine, la conservino tuttavia in quelle dimensioni che non comportino una riduzione o una maggiore scomodità dell'esercizio delle servitù (Cass. nn. 10990/98, 7360/92 e 4585/93)" (Cass. 15 aprile 2013, n. 9102).

In sintesi, questo il cuore della pronuncia di Cassazione " il proprietario del fondo servente può porre in essere le innovazioni che siano attuate in maniera tale da conservare inalterata sia l'utilitas della servitù, nell'accezione più lata consentita dal titolo costitutivo, sia la sua comodità d'uso.

Pertanto, in materia di servitù di passaggio, la riduzione della larghezza della strada costituisce un'innovazione vietata non di per sé, ma solo in quanto idonea a menomare le possibilità di transito ovvero a ridurne la comodità di esercizio, avendo riguardo esclusivamente a quanto consentito dal titolo e non al vantaggio che di fatto il proprietario del fondo dominante ritenga di trarre dalla servitù stessa" (Cass. 15 aprile 2013, n. 9102).

Fonte https://www.condominioweb.com/innovazioni-sulle-servitu-di-passaggio-ed-in-particolare-la-valutazione-della-legittimita.1558#ixzz4EnA3YEZW

www.condominioweb.com

Ma il mio diritto ad entrare a casa o aprire le persiane? ho letto quanto riguarda i diritti di chi usufruisce della servitù, ma io in quanto proprietaria, non posseggo un diritto di confine dalla mia porta ad un eventuale transito?

Capisci quale è la mia domanda? Se io apro le persiane mentre il vicino transita con la macchina, è ovvio che 3 metri non sono sufficienti per consentirmi di poterle aprire senza incorrere in un danno e a lui di poter transitare liberamente.

Ma il mio diritto ad entrare a casa o aprire le persiane? ho letto quanto riguarda i diritti di chi usufruisce della servitù, ma io in quanto proprietaria, non posseggo un diritto di confine dalla mia porta ad un eventuale transito?

Capisci quale è la mia domanda? Se io apro le persiane mentre il vicino transita con la macchina, è ovvio che 3 metri non sono sufficienti per consentirmi di poterle aprire senza incorrere in un danno e a lui di poter transitare liberamente.

Da quanto dici ci sono due diritti contrapposti, per cui o risolvete la questione tra di voi in maniera pacifica oppure vi trovate in un contenzioso e sarà il Giudice a decidere.

Se lui ha una servitù carrabile di 3 metri, e se non ha altro modo di poter accedere a casa sua con la macchina, puoi fare ben poco. Ti consiglio di metterti le persiane scorrevoli, onde evitare di pagargli pure i danni alla macchina.

Onestamente, 3 metri non è così larga, poi se è da muro a muro è ovvio che ti passano con le ruote sullo zerbino. Forse è meglio spostare lo zerbino...

×