Vai al contenuto
spartakus

Sentenza Corte Costituzionale

Probabilmente la precedente norma era eccessiva. In questo modo tuttavia aumenteranno i casi di affitto in nero, visto che non conviene proprio più a nessuno denuciarli.

Spero che almeno le sanzioni siano elevate

In questo modo tuttavia aumenteranno i casi di affitto in nero, visto che non conviene proprio più a nessuno denuciarli.

E' proprio qui il problema. Uno deve denunciare un affitto in nero non perchè è conveniente per lui ma perchè è GIUSTO.

Se io assisto ad un furto ho l'obbligo di denunciare il ladro, non è che lo devo fare solo se mi viene in tasca qualcosa.

 

Quando tutti avranno ben chiaro questo concetto, denunciare (ma sarebbe moooolto meglio non accettare subito in partenza) perchè E' GIUSTO non perchè E' CONVENIENTE allora, e solo allora, sarà possibile risolvere il problema evasione in italia.

Altrimenti sono sempre e solo chiacchere al vento.

"Se io assisto ad un furto ho l'obbligo di denunciare il ladro" non esiste nessun obbligo se sei un semplice cittadino .

Parlavo di obbligo morale naturalmente.

 

Fa piacere comunque che tu l'abbia fatto notare. Se qualcuno volesse mai denunciare un furto o un qualsiasi altro crimine sappia che non è assolutamente tenuto a farlo, non esiste nessuna legge che lo obbliga e non avrà assolutamente niente da quadagnarci, almeno a livello economico.

 

Purtroppo, era proprio a questo ragionamento che mi riferivo....

Prima regola: NON SI ACCETTA AFFITTO AL NERO.

 

Troppo comoda poi lamentarsi, denunciare a destra e a sinistra, ecc. ecc. con scuse varie (avevo fretta ...pensavo che ci pensasse la proprietà ...)

 

Come al solito, troppa tutela di una parte rispetto al'altra. Sono corresponsabili di un crimine" fiscale, quindi uguale pena x entrambi. Se nessuno accettasse più affitti al nero questi semplicemente sparirebbero.

 

Saluti

 

Giuseppina

Prima regola: NON SI ACCETTA AFFITTO AL NERO.

 

Troppo comoda poi lamentarsi, denunciare a destra e a sinistra, ecc. ecc. con scuse varie (avevo fretta ...pensavo che ci pensasse la proprietà ...)

 

Come al solito, troppa tutela di una parte rispetto al'altra. Sono corresponsabili di un crimine" fiscale, quindi uguale pena x entrambi. Se nessuno accettasse più affitti al nero questi semplicemente sparirebbero.

 

Saluti

 

Giuseppina

Giuseppina, naturalmente, come ho già scritto più volte, sono completamente d'accordo con te con quanto hai scritto.

Con questo non è che voglio dire che Jerry o Peppe o chiunque altro aggiunga pareri contro l'evasione dica sbagliato , ci mancherebbe.

Dico solo che una qualsiasi persona che vuole prendere in affitto una casa, dopo che l'ha vista, dopo che ritenga soddisfi tutte le sue esigenze, nel momento in cui tratta con il proprietario DEVE pretendere di avere un contratto registrato, altrimenti si cerca un'altra casa che abbia un proprietario che sia disposto a seguire la legge, perchè se accetta di entrare dentro casa senza contratto significa che il primo a "guadagnarci" è questa persona che diventa inquilino, in quanto paga meno del canone di mercato nel caso avesse accettato di registrare il contratto.

Alla luce di ciò non mi stancherò mai di dire che l'inquilino è complice dell'evasione e della mancata registrazione del contratto tanto quanto il proprietario.

Troppo ipocrita denunciare dopo.

Che te denunci dopo?

Prima accetti perchè ti fa comodo e poi denunci?

Ma che razza di discorso è mai questo?

Prima partecipi al furto insieme a Tizio, poi, vai al Commissariato e denunci che Tizio ha commesso il furto senza dire che c'eri pure te?

Non va bene, no?

E' la stessa identica cosa.

 

A parte il fatto di questa sentenza ci dice che i contratti "denunciati" lasciano il tempo che trovano, tima anche prima, come tantissime altre volte si è discusso, DEVI avere prove cartacee, documentali che attestino l'avvenuto pagamento in nero altrimenti, in sede di giudizio, ci sbatti il muso, anche se da parte di ADE ti registrano il contratto, come appunto si è visto ora.

Ma questo valeva pure prima di questa conseguenziale sentenza.

Salve

Con questo non è che voglio dire che Jerry o Peppe o chiunque altro aggiunga pareri contro l'evasione dica sbagliato , ci mancherebbe.

Dico solo che una qualsiasi persona che vuole prendere in affitto una casa, dopo che l'ha vista, dopo che ritenga soddisfi tutte le sue esigenze, nel momento in cui tratta con il proprietario DEVE pretendere di avere un contratto registrato

Guarda che è esattamente quello che dico io da sempre.

Se io non chiedo la fattura al professionista che esegue la sua prestazione e pago in contanti sono colpevole quanto e come lui. Sia ben chiaro, son ben consapevole di quello che faccio e devo essere pronto a pagarne le conseguenze insieme al professionista. E non ricominciamo con le solite chiacchere che uno è costretto e qui e la.

Quando dicevo di denunciare intendevo i casi in cui il conduttore viene ingannato con la promessa di registrazione del contratto e poi invece si accorge che non è stata fatta. Deve PRETENDERE di avere la copia della registrazione e se non gli viene consegnata DEVE andare a denunciare la mancata registrazione già dal 31° giorno dopo la firma del contratto ...certamente non dopo qualche anno o mese, subito il giorno dopo.

Questa è la vera, unica maniera di combattere l'evasione negli affitti.

Se anche gli inquilini rischiassero qualcosa ... il problema si ridurrebbe da solo.

 

E' solo la stupida e ottusa mentalità politica che addebita ad uno solo il vantaggio, proteggendo chi invece si presume sia vittima ... a prescindere.

 

Giustamente, la sentenza citata ha fatto notare che tanti inquilini accettavano per poi ricorrere e vedersi così un contratto per otto anni a prezzi irrisori. Giustizia?

 

Giuseppina

Guarda che è esattamente quello che dico io da sempre.

Se io non chiedo la fattura al professionista che esegue la sua prestazione e pago in contanti sono colpevole quanto e come lui. Sia ben chiaro, son ben consapevole di quello che faccio e devo essere pronto a pagarne le conseguenze insieme al professionista. E non ricominciamo con le solite chiacchere che uno è costretto e qui e la.

Quando dicevo di denunciare intendevo i casi in cui il conduttore viene ingannato con la promessa di registrazione del contratto e poi invece si accorge che non è stata fatta. Deve PRETENDERE di avere la copia della registrazione e se non gli viene consegnata DEVE andare a denunciare la mancata registrazione già dal 31° giorno dopo la firma del contratto ...certamente non dopo qualche anno o mese, subito il giorno dopo.

Questa è la vera, unica maniera di combattere l'evasione negli affitti.

Sì, lo so che anche te, Jerry, sei di questa opinione, mi riferivo a qualche sfumatura, infatti concordo completamente con quanto hai scritto.

Salve

Se anche gli inquilini rischiassero qualcosa ... il problema si ridurrebbe da solo.

 

E' solo la stupida e ottusa mentalità politica che addebita ad uno solo il vantaggio, proteggendo chi invece si presume sia vittima ... a prescindere.

 

Giustamente, la sentenza citata ha fatto notare che tanti inquilini accettavano per poi ricorrere e vedersi così un contratto per otto anni a prezzi irrisori. Giustizia?

 

Giuseppina

Infatti Giuseppina, la sentenza ha proprio sentenziato ciò....!

Quella di prima non poteva chiamarsi giustizia, d'altronde, se uno ci pensa bene quando va dal fornaio per comprare 1Kg di pane, nel caso in cui il fornaio "dimentica" lo scontrino, glielo si fa presente e gli si chiede:

"per favore mi può fare lo scontrino?"

Fornaio: "ah, sì mi scusi nella fretta l'ho dimenticato!"

oppure: "ah mannaggia questa mattina la macchinetta degli scontrini fa le bizze, aspetti un attimo che riprovo!"

E voilà, lo scontrino è fatto.

 

Ecco quindi che se si fa per il chilo di pane lo si DEVE fare pure per il contratto di locazione.

Se in un rapporto locatizio il contratto non esiste oppure è registrato ad una cifra inferiore a quella che realmente si paga, i "compari" dell'evasione sono 2 (due), il 1° è il conduttore perchè sin da subito "guadagna" soldini (paga di meno rispetto a quanto dovrebbe pagare altrove), il 2° è il proprietario perchè "guadagna" in un secondo momento sull'irpef versata meno.

Tanto semplice!

Salve

Infatti Giuseppina, la sentenza ha proprio sentenziato ciò....!

Quella di prima non poteva chiamarsi giustizia, d'altronde, se uno ci pensa bene quando va dal fornaio per comprare 1Kg di pane, nel caso in cui il fornaio "dimentica" lo scontrino, glielo si fa presente e gli si chiede:

"per favore mi può fare lo scontrino?"

Fornaio: "ah, sì mi scusi nella fretta l'ho dimenticato!"

oppure: "ah mannaggia questa mattina la macchinetta degli scontrini fa le bizze, aspetti un attimo che riprovo!"

E voilà, lo scontrino è fatto.

 

Ecco quindi che se si fa per il chilo di pane lo si DEVE fare pure per il contratto di locazione.

Se in un rapporto locatizio il contratto non esiste oppure è registrato ad una cifra inferiore a quella che realmente si paga, i "compari" dell'evasione sono 2 (due), il 1° è il conduttore perchè sin da subito "guadagna" soldini (paga di meno rispetto a quanto dovrebbe pagare altrove), il 2° è il proprietario perchè "guadagna" in un secondo momento sull'irpef versata meno.

Tanto semplice!

Salve

Concordo totalmente sia sulla logica dell'esempio, sia sul concetto di ipocrisia manifestato da molti inquilini che dopo aver beneficiato dello sconticino se ne dimenticano molto spesso senza calcolare che il non rispetto della legge vigente è anche il loro.

Ciao

La Corte Costituzionale è intervenuta censurando la disciplina dell’art.3 comma 8 e 9 in quanto priva di “copertura” da parte della legge di delegazione; l’incostituzionalità si limita all’art.76.

 

Differentemente da quanto sostenuto da alcune associazioni... la materia è tutt'altro che sottratta alla potestà normativa; anzi, prese le debite misure, si potrà re-intervenire sulla materia, anche sanzionando pesantemente il locatore (come già fatto).

 

Meglio che locatori in nero non cantino troppo presto vittoria…. 😎

....Giustamente, la sentenza citata ha fatto notare che tanti inquilini accettavano per poi ricorrere e vedersi così un contratto per otto anni a prezzi irrisori....

Per cortesia, può riportare la parte della sentenza in cui si troverebbe quanto da Lei sostenuto?

Grazie.

Meglio che locatori in nero non cantino troppo presto vittoria…. 😎

Dovrebbe averlo capito che non mi presto alle sue sciocchezze da "Bar dello sport".

Un appassionato consiglio: cambi alla svelta (riportare solo quello che fa comodo della risposta altrui per mutarne il senso)

 

Questo quello che scrissi:

.....prese le debite misure, si potrà re-intervenire sulla materia, anche sanzionando pesantemente il locatore (come già fatto).

Meglio che locatori in nero non cantino troppo presto vittoria…. cool.png

Il mio riferimento al locatore in nero è connesso alla potestà normativa del legislatore che rimane intatta e si potrà ri-legiferare; non ha nulla a che vedere con la sentenza della Corte Costituzionale.

Ritorni a scuola per un ripassino che è meglio.

Dovrebbe averlo capito che non mi presto alle sue sciocchezze da "Bar dello sport".

Un appassionato consiglio: cambi alla svelta

Ma è così difficile per lei scrivere due righe di seguito senza cercare (inutilmente) di offendere la gente?? :icon_wink:

 

Ritorni a scuola per un ripassino che è meglio.

eccola qui la natura da professorino che salta sempre fuori :smartass:

 

mi piacerebbe continuare è sempre un piacere interloquire con lei, ma sono sicuro che gli altri utenti del forum non sono assolutamente interessanti alla cosa o ad altri interventi sul genere.

Le auguro una buona serata e ...alla prossima :sleep:

io chiuderei così:

 

- i locatori al nero aspettino a cantare vittoria;

 

- I FURBETTI CHE PRENDONO IN AFFITTO AL NERO PER POI SPECULARCI SOPRA HANNO GIA' SMESSO DI CANTARE VITTORIA

 

Saluti

 

Giuseppina

io chiuderei così:

 

- i locatori al nero aspettino a cantare vittoria;

 

- I FURBETTI CHE PRENDONO IN AFFITTO AL NERO PER POI SPECULARCI SOPRA HANNO GIA' SMESSO DI CANTARE VITTORIA

 

Saluti

 

Giuseppina

Brava Giuseppina!

 

- - - Aggiornato - - -

 

Ma è così difficile per lei scrivere due righe di seguito senza cercare (inutilmente) di offendere la gente?? :icon_wink:

 

 

eccola qui la natura da professorino che salta sempre fuori :smartass:

 

mi piacerebbe continuare è sempre un piacere interloquire con lei, ma sono sicuro che gli altri utenti del forum non sono assolutamente interessanti alla cosa o ad altri interventi sul genere.

Le auguro una buona serata e ...alla prossima :sleep:

Jerry che ci vuoi fare ogni tanto la lezioncina ...salta fuori.....è più forte di lui......ma, forse, un giorno riuscirà anche olli a leggere un pò più attentamente ciò che scrivono gli altri ed alla fine, olli, scoprirà che è completamente diverso da quello che ha VOLUTO capire lui, perchè è lui (olli) che vuole capire per forza il contrario di quello che altri utenti scrivono.

Ciao

è lui (olli) che vuole capire per forza il contrario di quello che altri utenti scrivono..

Ho replicato a Jerry per avermi attribuito affermazioni non fatte e per l'allusione a seguire...

Lei, da valido suo discepolo, replica senza entrare nel merito della questione e per partito preso.

Provi, se ne è capace, a replicare su quanto da me asserito, farà cosa più utile.

Il mio apporto alla discussione l'ho dato, lascio le sterili polemiche a Voi.

Un caro saluto.

 

- - - Aggiornato - - -

 

I FURBETTI CHE PRENDONO IN AFFITTO AL NERO PER POI SPECULARCI SOPRA HANNO GIA' SMESSO DI CANTARE VITTORIA

Cncordo. Certamente questo era l'aspetto + dolente della riforma introdotta; il Governo, reintevenendo sulla materia, ne terrà conto e disporrà una disciplina più attenta (anche per evitare le censure della Corte nel merito e non solo sulla formai).

Saluti.

 

- - - Aggiornato - - -

Salve Olli.

Premetto che non intendo fare alcuna polemica in quanto, a prescindere da quello che possiamo asserire ognuno di noi si intende, c'è una logica sentenza della Corte (logica perchè non poteva che andare a finire in quel modo, a lungo andare, ed infatti come dissi non molto tempo fa si è verificato....) di cui dobbiamo prendere atto.

Ma io dico Olli, cosa c'è di male nelle affermazioni sin qui fatte.

Partiamo dalla mia (leggila senza che la riporto) non trovi giusto che i contratti debbano essere registrati secondo l'attuale normativa e se l'inquilino accetta di andare ad abitare in una casa senza contratto è complice della violazione tanto quanto il proprietario?

 

Cosa c'è di male nell'asserire questo?

Perchè, in sostanza, chi in un modo chi in un altro tutti diciamo questo.

Salve

Ma io dico Olli, cosa c'è di male nelle affermazioni sin qui fatte.

In quelle di diritto su riportate? Nulla; mica ho replicato a quelle...

 

Partiamo dalla mia (leggila senza che la riporto) non trovi giusto che i contratti debbano essere registrati secondo l'attuale normativa e se l'inquilino accetta di andare ad abitare in una casa senza contratto è complice della violazione tanto quanto il proprietario?

Legittima considerazione, quando mai l'averei contestata?

 

Con il mio ntervento volevo evidenziare altro: come l'intervento della Corte Costituzionale, attinente al solo ambito formale (art.76 Cost), mantenesse inalterata la possibilità di intervenire nel merito della quaestio; cosa di non poco conto ai fini pratici; infatti il Governo, nel rispetto della prossima Delega, ben potrà ripristinare una normativa anti evasione (l'originario intento) non essendovi sottrazione alcuna della materia al potere normativo; ecco il perchè del mio "il locatore in nero non potrà cantare vttoria....."; altri invece han voluto (maliziosamente) vederci altro, riportando in modo semplicistico ed in parte le mie asserzioni.

 

Giusto quanto asserito da Giuseppina: l'intervento andrà mirato per non consentire comportamenti truffaldini.

Quanto al modo d'intervenire in materia, già a suo tempo, scrissi fosse solo quello di adire da subito la Corte Cost. (e non limitarsi semplicemente a disapplicare il decreto asserendo, come operato dal Tribunale di Roma, un difetto nel perfezionamento contrattuale e la nulità per mancanza di forma ad substantiam; ciò non avrebbe mai risolto nulla, anzi protratto ne tempo il problema ed i ricorsi con incertezza degli operatori e dei cittadini)

Cordiali Saluti.

Buonasera. Una curiosità in merito agli effetti della sentenza.

Se il padrone di casa la richiama per sfrattare l'inquilino, questi può opporsi? Se sì, in quali termini e con quali mezzi? In teoria se i contratti registrati dagli inquilini sono estinti, non vi è più un titolo valido che li autorizzi ad occupare l'immobile. O mi sfugge qualcosa?

Grazie per la/le risposta/e.

In quelle di diritto su riportate? Nulla; mica ho replicato a quelle...

 

 

Legittima considerazione, quando mai l'averei contestata?

 

Con il mio ntervento volevo evidenziare altro: come l'intervento della Corte Costituzionale, attinente al solo ambito formale (art.76 Cost), mantenesse inalterata la possibilità di intervenire nel merito della quaestio; cosa di non poco conto ai fini pratici; infatti il Governo, nel rispetto della prossima Delega, ben potrà ripristinare una normativa anti evasione (l'originario intento) non essendovi sottrazione alcuna della materia al potere normativo; ecco il perchè del mio "il locatore in nero non potrà cantare vttoria....."; altri invece han voluto (maliziosamente) vederci altro, riportando in modo semplicistico ed in parte le mie asserzioni.

 

Giusto quanto asserito da Giuseppina: l'intervento andrà mirato per non consentire comportamenti truffaldini.

Quanto al modo d'intervenire in materia, già a suo tempo, scrissi fosse solo quello di adire da subito la Corte Cost. (e non limitarsi semplicemente a disapplicare il decreto asserendo, come operato dal Tribunale di Roma, un difetto nel perfezionamento contrattuale e la nulità per mancanza di forma ad substantiam; ciò non avrebbe mai risolto nulla, anzi protratto ne tempo il problema ed i ricorsi con incertezza degli operatori e dei cittadini)

Cordiali Saluti.

Quando affermi:

 

"Giusto quanto asserito da Giuseppina: l'intervento andrà mirato per non consentire comportamenti truffaldini"

 

Affermi esattamente la sostanza ed il concetto da me sottolineato più volte ma non solo da me anche da altri utenti che sono intervenuti su questo argomento direi in modo piuttosto tecnico e pertinente (con questo non voglio dire che chi non è d'accordo con me non lo sia...).

 

L'intervento mirato significa solo una cosa, e cioè che se l'inquilino, che si reca presso ADE invocando un contratto in quanto il proprietario non glielo vuole fare, DEVE portare una prova del passaggio di denaro, una prova cartacea perchè altrimenti ci sarà sempre "una Cassazione" che andrà a riparare il guaio fatto dalle varie ADE che stipulano contratti a gogo senza che il proprietario venga messo a conoscenza che il suo appartamento è ora oggetto di contratto.

Il proprietario, infatti, basta che davanti ad un Tribunale asserisca che glielo ha concesso in uso gratuito perchè gli voleva fare del bene, perchè gli faceva pena, perchè era un amico e glielo ha prestato per andarci con l'amichetta, perchè aveva un parente malato e siccome non aveva i soldi glielo ha dato per pagare le spese mediche di quel parente.....ecc.....ecc......sono tante le versioni che possono smontare una dichiarazione del genere priva di prove documentali che attestino l'avvenuto passaggio di denaro.

C'è poco da fare Olli, la situazione è questa e difatti non poteva che andare a finire così.

Può darsi pure che succederà come dici te ossia che il governo possa ripristinare una norma anti evasione e tutti ne saremo felici perchè tutti e ripeto TUTTI vogliamo che le tasse si paghino.

Allora cominciamo a chiederci il perchè un inquilino debba andare a "denunciare" (termine molto improprio in questo caso ma veramente molto improprio...) il proprietario del suo appartamento dopo che lui beatamente ci è andato ad abitare ACCETTANDO di andarci senza contratto.

PERCHE'??????????????

Ma perchè il primo ad avere una convenienza è proprio l'inquilino, non c'è altro motivo.

Salve Olli.

×