Vai al contenuto
rolandbar

Scioglimento supercondominio

buongiorno a tutti,

Il parco in cui abito si compone di 3 palazzine distinte e separate, ognuna forma un condominio autonomo.

Il cancello di ingresso, il giardino, le aiuole, il cortile, i muri di confine sono in comune e per la loro gestione alcuni anni fa fu creato un supercondominio con un autonomo amministratore.

Ora alcuni condomini vogliono sciogliere il supercondominio.

Mi domando, è possibile? Tutto quello che ho letto sull'art.61 e 62 preleggi attiene allo scioglimento di un supercondominio composto da più palazzine e queste vogliono ciascuna un amministrazione autonoma.

Noi abbiamo gia' diversi amministratori!

Se i condomini votassero lo scioglimento, come dovremmo fare x la gestione dei beni in comune? Si applicano le norme sulla comunione? Possiamo creare una commissione formata dai 2 amministratori che decide su lavori ordinari e straordinari, ci vogliono comunque le assemblee di tutti i comproprietari?????

Vi ringrazio!

per sciogliere il supercondominio devono venire meno le condizioni stesse del supercondominio :

 

tutto diventa di proprieta di un unico soggetto .

 

oppure deve esserci una divisione delle parti comuni .

Se esiste il cancello di ingresso, il giardino, le aiuole, il cortile, i muri di confine in comune tra le tre palazzine, che sono già autonome e gestite da un amministratore, cosa si potrebbe dividere? Secondo me nulla perchè il cancello di ingresso, il giardino, le aiuole, il cortile, i muri di confine in comune, rimarranno sempre in comune tra le tre palazzine, salvo divisione (nuovi confini)

sono d'accordo con voi, sto cercando di capire cosa vogliono dividere....

Possono solo sciogliere il supercondominio come tipo di amministrazione????

Grazie mille (trovare delle conferme nelle vostre parole mi conforta!)

Se casomai decidete di sciogliere l'amministrazione delle parti comuni il giardino, le aiuole, il cortile, i muri di confine in comune tra le tre palazzine, chi si curerà di questa gestione? Un condomino?

"Se i condomini votassero lo scioglimento, come dovremmo fare x la gestione dei beni in comune? Si applicano le norme sulla comunione? Possiamo creare una commissione formata dai 2 amministratori che decide su lavori ordinari e straordinari, ci vogliono comunque le assemblee di tutti i comproprietari?????"

 

 

gestione dei beni in comune : nominare l'amministratore del supercondominio .

il supercondominio e' comunque una comunione ,e' una particolare forma di comunione .

sono d'accordo con voi, sto cercando di capire cosa vogliono dividere....

Possono solo sciogliere il supercondominio come tipo di amministrazione????

Grazie mille (trovare delle conferme nelle vostre parole mi conforta!)

Per sciogliere il supercondominio, con mod. AA5/6 dell'A.d.E: dovete estinguere il codice fiscale del supercondominio e dei tre singoli condominii e richiedere il codice fiscale per un nuovo UNICO condominio per avvenuta fusione.

 

Essendoci unico condominio con unico codice fiscale dovrà esserci un unico amministratore che gestirà le 3 palazzine come condominii parziali + le parti cumuni a tutte le palazzine, proprio come avviene in quei condominii con unico codice fiscale e più scale con servizi parziali per ogni scala.

Gentile Leonardo53,

probabilmente mi sono espresso male: non vogliono unire tutto in un'unica amministrazione, vogliono sciogliere il supercondominio che è già competente solo su aiuole, cortile, muri perimetrali del parco....

comunque grazie per il tuo contributo.

ciao

Gentile Leonardo53,

probabilmente mi sono espresso male: non vogliono unire tutto in un'unica amministrazione, vogliono sciogliere il supercondominio che è già competente solo su aiuole, cortile, muri perimetrali del parco....

comunque grazie per il tuo contributo.

ciao

Ti eri espresso bene ma forse non sono stato felice nella mia esposizione.

Purtroppo non si può avere la moglie ubriaca e la botte piena.

 

Il supercondominio è un insieme di condominii che hanno parti in comuni tra loro.

Per poterlo sciogliere o ci si fonde in un unico condominio oppure, se le 3 palazzine vogliono rimanere indipendenti tra loro, devono sciogliere la comunione delle parti comuni alle 3 palazzine dividendosi aiuole e giardini, provvedendo ciascuno all'illuminazione delle proprie aiuole ed abbattendo il muro perimetrale comune costruendosi ognuno il proprio muro di cinta.

se le 3 palazzine vogliono rimanere indipendenti tra loro, devono sciogliere la comunione delle parti comuni alle 3 palazzine dividendosi aiuole e giardini, provvedendo ciascuno all'illuminazione delle proprie aiuole ed abbattendo il muro perimetrale comune costruendosi ognuno il proprio muro di cinta.

Soluzione irrealizzabile ed estremamente onerosa.

Pur ammettendo che si individui l'accordo sulla divisione dei luoghi fra i tre fabbricati, poi ci si deve metter d'accordo sulla reale tracciatura dei nuovi confini ed infine il tutto va documentato da geometra (variazioni catastali) e notaio (rogiti)...

Soluzione irrealizzabile ed estremamente onerosa.

Pur ammettendo che si individui l'accordo sulla divisione dei luoghi fra i tre fabbricati, poi ci si deve metter d'accordo sulla reale tracciatura dei nuovi confini ed infine il tutto va documentato da geometra (variazioni catastali) e notaio (rogiti)...

Infatti il mio non voleva essere un consiglio a sciogliere il supercondominio ma era solo per rendere l'idea che non si può mantenere in piedi il supercondominio sciogliendone solo l'amministrazione.

Se esiste un supercondominio deve esistere anche un'amministrazione di quel supercondominio che può essere gestita anche gratuitamente da uno degli amministratori delle palazzine ma deve essere ufficialmente nominato "Super"amministratore 🙂

×