Vai al contenuto
daniele.stefanelli

Ripartizione spese tra proprietario usufruttuario ed inquilino

Salve,

ho chiesto al mio avvocato di risolvere questo rompicapo ma, dice che la giurisprudenza in questa materia non è molto chiara:

Come suddividere le spese tra Proprietario, Usufruttuario e Inquilino?

Premetto che a fin di logica farei così:

Proprietario = straordinarie

Inquilino = ordinarie

Usufruttuario = nulla

 

Aiutatemi per favore

Dai un'occhiata qui.

--link_rimosso--

 

 

--link_rimosso--

 

Ti ringrazio ma, quella è la tabella si suddivisione tra inquilino e proprietario.

A l'usufruttuario cosa tocca??

Ti ringrazio per la risposta. il tuo link descrive la classica situazione dove l'usufruttuario gode della casa, la mia è più complessa e, di seguito la descrivo:

 

Proprietario, non gode della casa.

Usufruttuario, non gode della casa.

Inquilino che ovviamente gode della casa.

A questo punto, come bisogna ripartire le spese?

 

Io da ignorante in materia farei così:

Premetto che a fin di logica farei così:

Proprietario = straordinarie

Inquilino = ordinarie

Usufruttuario = nulla

Sempre rifacendoti alle tabelle postate.

1)Chi riscuote l'affitto.

2)Poi applica la tabella delle ripartizioni tra inquilino e proprietario.

3)Idem per ripartizione tra proprietario e usufruttuario

L'affitto viene ripartito in parti uguali tra proprietario e usufruttuario, in questo caso l'usufrutto ha una decadenza ventennale ed una legata alla vita di una cara persona. Quindi direi che le spese straordinarie atte al mantenimento della proprietà dovrebbero essere a carico del solo proprietario. Le ordinarie a carico del conduttore e, l'usufruttuario non pagherebbe nulla?

Al nudo proprietario spettano le spese manutenzione straordinaria e su questo non ci sono dubbi.

Poi consideri l'usufrutturaio come fosse il proprietario e ripartisci le spese condominiali ordinarie secondo la classica suddivisione tra proprietario e inquilino

Al nudo proprietario spettano le spese manutenzione straordinaria e su questo non ci sono dubbi.

Poi consideri l'usufrutturaio come fosse il proprietario e ripartisci le spese condominiali ordinarie secondo la classica suddivisione tra proprietario e inquilino

Allora è come penso:

In questo caso l'usufruttuario non deve pagare nulla?

Ma è possibile che non ci sia una regolamentazione precisa?

Se l'unità immobiliare locata è ubicata in condominio, vi sono delle spese ordinarie di competenza dell'usufruttuario, ad esempio puramente esemplificativo il compenso dell'amministratore.

Se l'unità immobiliare locata è ubicata in condominio, vi sono delle spese ordinarie di competenza dell'usufruttuario, ad esempio puramente esemplificativo il compenso dell'amministratore.

Si esatto,ci sono una serie di voce di spesa che competono al proprietario-usufruttuario quali amministratore,spese fiscali,assicurazione ecc.Non capisco perchè dici che l'usutruttuario non dovrebbe pagare nulla daniele.stefanelli

Ciao a tutti e grazie per l'aiuto. Io vorrei solo capirci qualcosa di preciso e, dato che a tutt'oggi non ho trovato nessun regolamento, non mi sembra giusto gestire questa situazione ad interpretazione.

Ripeto, anche il mio avvocato dice che la giurisprudenza in questa materia non è chiara e, per tanto ci si affida al buon senso. Ben potete immaginare, quando ci sono interessi il buon senso serve a poco.

Grazie a tutti,

Daniele

×