Vai al contenuto
FIVANL

Rinnovo contratto commerciale - possibile chiedere un adeguamento istat per un periodo così lungo ?

Ho un contratto di locazione ad uso commerciale datato gennaio 2003 di anni 6+6 .Il contratto si è tacitamente rinnovato nel gennaio 2015 e andrà in scadenza nel gennaio 2021. Il proprietario, che in passato non aveva mai richiesto aggiornamento istat,  mi ha richiesto tramite pec l'aggiornamento Istat a partire dal canone del mese di luglio 2020 calcolando l'aggiornamento dal gennaio 2004. Inoltre mi ha notificato che il contratto scadrà  gennaio e che se sono interessato a continuare ad utilizzare bisognerà aggiornarlo. E possibile chiedere un adeguamento istat per un periodo così lungo ? E' vero che i tempi per fare disdetta sono di 12 mesi anche se nel contratto sono stati segnati 6 mesi e nel qual caso come si procede se non si trova un accordo tra le parti?

FIVANL dice:

Ho un contratto di locazione ad uso commerciale datato gennaio 2003 di anni 6+6 .Il contratto si è tacitamente rinnovato nel gennaio 2015 e andrà in scadenza nel gennaio 2021. Il proprietario, che in passato non aveva mai richiesto aggiornamento istat,  mi ha richiesto tramite pec l'aggiornamento Istat a partire dal canone del mese di luglio 2020 calcolando l'aggiornamento dal gennaio 2004. Inoltre mi ha notificato che il contratto scadrà  gennaio e che se sono interessato a continuare ad utilizzare bisognerà aggiornarlo. E possibile chiedere un adeguamento istat per un periodo così lungo ? E' vero che i tempi per fare disdetta sono di 12 mesi anche se nel contratto sono stati segnati 6 mesi e nel qual caso come si procede se non si trova un accordo tra le parti?

Parliamoci chiaro con il covid ci voglio almeno almeno 2 anni tra sfratti bloccati e tribunali ingolfati per fare uno sfratto...

Fai capire al proprietario che non è il momento di impiccare un piccolo commerciante che paga regolarmente l' affitto da 20 anni, l' hai abituato troppo bene capisci a me...

 

FIVANL dice:

mi ha richiesto tramite pec l'aggiornamento Istat a partire dal canone del mese di luglio 2020 calcolando l'aggiornamento dal gennaio 2004

...

E possibile chiedere un adeguamento istat per un periodo così lungo ?

Si, non può chiederti gli arretrati non richiesti in passato ma l'adeguamento o si calcola aggiornando quello dell'anno precedente in caso questo sia stato costantemente aggiornato, oppure partendo dall'anno di stipula del contratto con i vari indici calcolati anno per anno.

 

Se non si trova l'accordo tra le parti e lui ti avrà comunicato la sua intenzione a non prorogare il contratto nei tempi e modi previsti, dovrai lasciare liberi i locali alla data di scadenza. In caso avessi diritto all'indennità di avviamento questa dovrà esserti corrisposta al momento in cui lascerai liberi i locali.

 

Er_Carogna dice:

 l' hai abituato troppo bene capisci a me...

Il proprietario non gli applica l'adeguamento istat previsto per legge per ben 17 anni ed è lui ad essere stato abituato bene?!

jerrySM dice:

Si, non può chiederti gli arretrati non richiesti in passato ma l'adeguamento o si calcola aggiornando quello dell'anno precedente in caso questo sia stato costantemente aggiornato, oppure partendo dall'anno di stipula del contratto con i vari indici calcolati anno per anno.

 

Se non si trova l'accordo tra le parti e lui ti avrà comunicato la sua intenzione a non prorogare il contratto nei tempi e modi previsti, dovrai lasciare liberi i locali alla data di scadenza. In caso avessi diritto all'indennità di avviamento questa dovrà esserti corrisposta al momento in cui lascerai liberi i locali.

 

Il proprietario non gli applica l'adeguamento istat previsto per legge per ben 17 anni ed è lui ad essere stato abituato bene?!

Se trovassi un inquilino che mi paga l' affitto senza rogne per 17 anni, non avrei due case vuote...

Le tengo sfitte a ragion veduta...

Se consideri che quanto pago attualmente e superiore o al massimo uguale a quanto pagano altre attività in zona attualmente questo ti fa capire il perche delle mancate richietse di adeguamento del canone negli anni precedenti.

 

×