Vai al contenuto
nicols

Richiesta formule per smistamento automatico della colonna AQP consumo

Richiesta formule per smistamento automatico della  colonna AQP consumo con le ripettive 5 colonne a fasce . Vi metto l'allegato.Inserite le giuste formule in modo da riempire con i giusti valori tutte le colonne con rispettive caselle

Premetto che questo problema io l'ho gia superato con esito preciso ma voglio vedere se ci sono altre combinazioni con formule non da 20 cm ma da 2 cm ( come qualcuno sostiene ) queste sono le mie formule


colonna F5
=SE($D5-SOMMA($E5:E5)>(F$3-E$3);F$3-SOMMA($E5:E5);$D5-SOMMA($E5:E5))

colonna G5
=SE($D5-SOMMA($E5:F5)>(G$3-F$3);G$3-SOMMA($E5:F5);$D5-SOMMA($E5:F5))

colonna H5
=SE($D5-SOMMA($E5:G5)>(H$3-G$3);H$3-SOMMA($E5:G5);$D5-SOMMA($E5:G5))

colonna I5
=SE($D5-SOMMA($E5:H5)>(I$3-H$3);I$3-SOMMA($E5:H5);$D5-SOMMA($E5:H5))

colonna j5
=D5-F5-G5-H5-I5

 

 

nicols dice:

Richiesta formule per smistamento automatico della  colonna AQP consumo con le ripettive 5 colonne a fasce . Vi metto l'allegato.Inserite le giuste formule in modo da riempire con i giusti valori tutte le colonne con rispettive caselle

Premetto che questo problema io l'ho gia superato con esito preciso ma voglio vedere se ci sono altre combinazioni con formule non da 20 cm ma da 2 cm ( come qualcuno sostiene ) queste sono le mie formule


colonna F5
=SE($D5-SOMMA($E5:E5)>(F$3-E$3);F$3-SOMMA($E5:E5);$D5-SOMMA($E5:E5))

colonna G5
=SE($D5-SOMMA($E5:F5)>(G$3-F$3);G$3-SOMMA($E5:F5);$D5-SOMMA($E5:F5))

colonna H5
=SE($D5-SOMMA($E5:G5)>(H$3-G$3);H$3-SOMMA($E5:G5);$D5-SOMMA($E5:G5))

colonna I5
=SE($D5-SOMMA($E5:H5)>(I$3-H$3);I$3-SOMMA($E5:H5);$D5-SOMMA($E5:H5))

colonna j5
=D5-F5-G5-H5-I5

 

--link_rimosso--

Le formule elaborate secondo il tuo schema logico da me riviste sono le seguenti in cui non ho usato la funzione somma considerato il numero limitato di addendi:

 

Colonna F5                 =SE(D5>$F$4;$F$3;D5)

Colonna G5                 =SE((D5-F5)>$G$4;$G$4;D5-F5)

Colonna H5                 =SE((D5-F5-G5)>$H$4;$H$4;D5-F5-G5)

Colonna I5                  =SE((D5-F5-G5-H5)>$I$4;$I$4;D5-F5-G5-H5)

ColonnaJ5                   =D5-F5-G5-H5-I5

 

EXCEL FORMULE 5 FASCE MC. 01.xlsx

Modificato da G.Ago

Sono poi simili a quelle che usa Millesimo e che avevo postato tempo fa, qui su CW. In Millesimo uso MIN e MAX ma la minestra è sempre quella, c'è poco da inventare. C'è chi usa <>, chi usa MIN MAX e chi segue strade più contorte.

 

Tenendo presente che Millesimo non è Excel e non è basato su Excel, queste sono le formule che usa, che si possono verificare anche con il dimostrativo (non c'è nulla di segreto):

 

image.thumb.png.8f014ab8d697d997baac4ae8c3b203a4.png

 

 

 

 

stegemma dice:

Sono poi simili a quelle che usa Millesimo e che avevo postato tempo fa, qui su CW.

Alla fine le formule quelle sono.

Io uso le stesse che ha postato AGO, senza la funzione SOMMA, soprattutto se usata per sommare la stessa casella.

Alla fine con la semplice funzione SE e con i punti e virgola per indicare il verificarsi di un condizione o un'altra (vero o falso, oppure se preferisci, se e è vero... altrimenti...)... 

In pratica le funzioni IF e ELSE che se non ricordo male usavo col BASIC del commodore 64 o ch evedevo usare in progammi scritti in visual basic

Giovanni Inga dice:

Il buon vecchio basic... il mio primo linguaggio di programmazione 

 

IF... THEN... ELSE

Infatti credo che excel derivi un po' da lì.

Io comprai l'enciclopedia a fascicoli per fare i primi programmini e salvarli sul registratore a nastro.

Si davano i numeri progressivi alle righe ed in effetti tradotto in EXCEL dovrebbe essere :

IF = SE

THEN il primo punto e virgola

ELSE il secondo punto e virgola.

Però non dimeticherò mai le prime lezioni di excel che mi hai dato tu circa 11 anni fa su questo forum, proprio sulle formule per ripartire l'acqua a fasce.

 

Giovanni Inga dice:

Il buon vecchio basic... il mio primo linguaggio di programmazione 🙂

 

IF... THEN... ELSE

👍

G.Ago dice:

Le formule elaborate secondo il tuo schema logico da me riviste sono le seguenti in cui non ho usato la funzione somma considerato il numero limitato di addendi:

 

Colonna F5                 =SE(D5>$F$4;$F$3;D5) 

Colonna G5                 =SE((D5-F5)>$G$4;$G$4;D5-F5)

Colonna H5                 =SE((D5-F5-G5)>$H$4;$H$4;D5-F5-G5)

Colonna I5                  =SE((D5-F5-G5-H5)>$I$4;$I$4;D5-F5-G5-H5) 

ColonnaJ5                   =D5-F5-G5-H5-I5

 

EXCEL FORMULE 5 FASCE MC. 01.xlsx


ok l'unico svantaggio con il tuo sistema devi creare e inserire le prime 4 formule quindi pertita di tempo con il mio sistema mi creo solo l'unica formula nella colonna F5 poi mi tiro il mouse a destra e si formano automaticamente le altre formule in G5 . H5 . I5

col tuo sistema tirando il mouse a destra  da errore 

 

comunque la formula di 2 cm non l'ho vista ,quella sulla colonna  I 5 superava i 15 cm quindi sul sito qualcuno esagerava per farsi bello

 

prova  , apri il file con la mia formula, vai in F5 , tira il mouse a destra , dopo selezioni l'intera riga tira il mouse verso giu'

 

 

EXCEL FORMULE 5 FASCE MC.xlsx

Modificato da nicols
Leonardo53 dice:

Infatti credo che excel derivi un po' da lì.

Io comprai l'enciclopedia a fascicoli per fare i primi programmini e salvarli sul registratore a nastro.

Si davano i numeri progressivi alle righe ed in effetti tradotto in EXCEL dovrebbe essere :

IF = SE

THEN il primo punto e virgola

ELSE il secondo punto e virgola.

Però non dimeticherò mai le prime lezioni di excel che mi hai dato tu circa 11 anni fa su questo forum, proprio sulle formule per ripartire l'acqua a fasce.

 

Più o meno è così ma l'IF/THEN/ELSE serve a cambiare il flusso di esecuzione di un programma mentre il SE(;;) cambia il valore di ritorno della funzione/formula. In C si usa "espressione ? valore1 : valore2", che è più vicino al "SE()" di Excel, come sintassi. Ci sono espressioni equivalenti in molti linguaggi di programmazione, compreso SQL.

 

L'uno o l'altro pari son... non c'è sostanzialmente alcuna differenza.

 

Adattando le formule utilizzate da Stegemma e utilizzando le funzioni Ass (valore assoluto) e Min (valore minimo) messe  disposizione da Excel, si ottengono i medesimi risultati:

=MIN.VALORI(D5;$F$4)

=MIN.VALORI(ASS(D5-F5);$G$4)

=MIN.VALORI(ASS(D5-F5-G5);$H$4)

=MIN.VALORI(ASS(D5-F5-G5-H5);$I$4)

=D5-F5-G5-H5-I5

 

 

EXCEL FORMULE 5 FASCE MC. 02.xlsx

Modificato da G.Ago

☺️

stegemma dice:

 

ok chiarito la formula  rimetto il mio EXCEL AQP PROGRAM BY NICOLS , la pagina Scrittura Dati la potete gestire come  ritenete giusto (vedi giorni in piu consumo accertato dal /al bollette AQP vedi colonna G16 ) Apriro' un'altra discussione su come gestire la contabilita' delle bollette nel caso in cui i contatori ausiliari non risiedono giu' al portone ma nelle case di ogni condomino costretti quindi a una lettura annuale con la stessa contabilita', nella stessa discussione i programmatori professionisti   mi devono  spiegare come gestire l'errore di sincronismo delle date  letture e velocita' contatori tra ente AQP e condominio

 

 

Modificato da nicols
nicols dice:

☺️

ok chiarito la formula  rimetto il mio EXCEL AQP PROGRAM BY NICOLS , la pagina Scrittura Dati la potete gestire come  ritenete giusto (vedi giorni in piu consumo accertato dal /al bollette AQP vedi colonna G16 ) Apriro' un'altra discussione su come gestire la contabilita' delle bollette nel caso in cui i contatori ausiliari non risiedono giu' al portone ma nelle case di ogni condomino costretti quindi a una lettura annuale con la stessa contabilita', nella stessa discussione i programmatori professionisti   mi devono  spiegare come gestire l'errore di sincronismo delle date  letture e velocita' contatori tra ente AQP e condominio

--link_rimosso--

Non credo che qualche programmatore professionista ti darà la "dritta" che chiedi... qui si va sul complicato e l'unico che conosco campa anche vendendo Goccia! 😉

stegemma dice:

Non credo che qualche programmatore professionista ti darà la "dritta" che chiedi... qui si va sul complicato e l'unico che conosco campa anche vendendo Goccia! 😉

Bravissimo stegemma , per questo nel programmino diventa indispensabile la colonna Fuori Campo costretta a compensare importi molto piu' grandi del giorno in piu per l'anno bisestile e del giorno in piu' perchè sta' in bolletta  AQP

e l'unico che conosco che mette il fuori campo è il Gocciolone di Nicols che campa anche regalando il programmino

Modificato da nicols
nicols dice:

☺️

ok chiarito la formula  rimetto il mio EXCEL AQP PROGRAM BY NICOLS , la pagina Scrittura Dati la potete gestire come  ritenete giusto (vedi giorni in piu consumo accertato dal /al bollette AQP vedi colonna G16 ) Apriro' un'altra discussione su come gestire la contabilita' delle bollette nel caso in cui i contatori ausiliari non risiedono giu' al portone ma nelle case di ogni condomino costretti quindi a una lettura annuale con la stessa contabilita', nella stessa discussione i programmatori professionisti   mi devono  spiegare come gestire l'errore di sincronismo delle date  letture e velocita' contatori tra ente AQP e condominio

 

--link_rimosso--

Ribadisco che ripartisco  i consumi idrici adottando la suddivisione e le tariffe per fasce stabilite dal piano tariffario dell’AQP, per cui non essendo  interessato all’utilizzo dei tuoi fogli in Excel, non ho testato il tuo programma.

 

Ho risposto al tuo invito di pubblicare formule alternative, per dimostrarti che gli stessi risultati si possono raggiungere per vie diverse.

Io utilizzo un piccola parte delle potenzialità di un foglio di calcolo, quelle che mi consentono di ripartire equamente il consumo generale fra tutti gli utenti e di presentare graficamente i dati nella forma che ritengo gradevole e comprensibile.

Non ho come obiettivo  la realizzazione di un programma da rendere pubblico che preveda l’immissione sicura dei dati in ingresso, la protezione delle formule utilizzate, l’assenza di errori …….

 

Se avessi l’umiltà, il tempo e la pazienza di ricercare precedenti discussioni sulla ripartizione dei consumi idrici, constateresti che ciò che tu definisci fuori campo e della cui modalità di ripartizione ritieni di essere l’unico conoscitore, è stato più volte esaminato e discusso, non solo con riferimento al metodo che tu hai utilizzato nella elaborazione dei fogli pubblicati, ma anche con un metodo alternativo che non punta  all’eguaglianza degli importi calcolati e di quelli fatturati dall’AQP, ma all’eguaglianza dei consumi in mc calcolati con quelli fatturati dall’AQP per ciascuna fascia .

 

 

Modificato da G.Ago
  • Mi piace 2
nicols dice:

Bravissimo stegemma , per questo nel programmino diventa indispensabile la colonna Fuori Campo costretta a compensare importi molto piu' grandi del giorno in piu per l'anno bisestile e del giorno in piu' perchè sta' in bolletta  AQP

e l'unico che conosco che mette il fuori campo è il Gocciolone di Nicols che campa anche regalando il programmino

Ciò di cui parli lo fanno tutti, ciascuno come ritiene più opportuno, nei propri fogli di Excel. In Goccia questa cosa c'è da secoli e permette all'amministratore di scegliere tra varie modalità, che tengono conto non solo degli anni bisestili ma anche dei diversi periodi di fatturazione e lettura, anche con letture in date diverse per i singoli contatori.

 

Dovresti "sfruttare" il forum per arricchirti sia dei consigli che delle critiche, altrimenti prima o poi nessuno leggerà più i tuoi messaggi o scaricherà il tuo foglio.

 

image.thumb.png.e35feb319f21d0eb396a8295272b254e.png

 

 

 

 

  • Mi piace 2
stegemma dice:

. In Goccia questa cosa c'è da secoli e permette all'amministratore di scegliere tra varie modalità, che tengono conto non solo degli anni bisestili ma anche dei diversi periodi di fatturazione e lettura, anche con letture in date diverse per i singoli contatori.

 



 



 

image.thumb.png.e35feb319f21d0eb396a8295272b254e.png

 

 

 

 

Bene , lasciamo perdere il mio programmino fatto con excel , non voglio che mi date un giudizio se è o non è in grado di fare calcoli precisi , io l'ho testato e se dovessi dare un voto darei 10 , formule a parte i calcoli sono precisi nelle 24 colonne ,30 righe e 720 caselle sino al raggiungimento della colonna FUORI CAMPO (AMMANCO)

Sono convintissimo  che nessun software è in grado di compensare l'ammanco della differenza del totale della o delle bollette fatturate dall'ente ,sulle diverse date delle letture tra AQP/ Condominio e sulla diversa velocita' tra i contatori ausiliari e quello Generale dell'AQP , con il risultato che se AQP sulla bolletta mette consumo 358 mc il totale dei contatori ausiliari potrebbe risultare inferiore

Per questi 2 problemi (specialmente il secondo )la piccola differenza va compensata manualmente e divisa a consumo gestita nella colonna prima del Tolale da pagare (chiamatela come volete )io la chiamo Fuori Campo
Stop non replico piu'

depositphotos_169282910-stock-photo-a-typical-water-meter.jpg

Modificato da nicols
nicols dice:

Bene , lasciamo perdere il mio programmino fatto con excel , non voglio che mi date un giudizio se è o non è in grado di fare calcoli precisi , io l'ho testato e se dovessi dare un voto darei 10 , formule a parte i calcoli sono precisi nelle 24 colonne ,30 righe e 720 caselle sino al raggiungimento della colonna FUORI CAMPO (AMMANCO)

Sono convintissimo  che nessun software è in grado di compensare l'ammanco della differenza del totale della o delle bollette fatturate dall'ente ,sulle diverse date delle letture tra AQP/ Condominio e sulla diversa velocita' tra i contatori ausiliari e quello Generale dell'AQP , con il risultato che se AQP sulla bolletta mette consumo 358 mc il totale dei contatori ausiliari potrebbe risultare inferiore

Per questi 2 problemi (specialmente il secondo )la piccola differenza va compensata manualmente e divisa a consumo gestita nella colonna prima del Tolale da pagare (chiamatela come volete )io la chiamo Fuori Campo
Stop non replico piu'

depositphotos_169282910-stock-photo-a-typical-water-meter.jpg

Purtroppo commetti un errore di base, nel dire "sono convintissimo che nessun software" riesca a farlo. Per essere convinto che nessuno riesca a fare una cosa o la cosa è impossibile oppure conosci... tutti! Ti faccio un esempio:

 

"sono convintissimo che chi scrive su CondominioWeb non abbia studiato medicina"

 

La frase è vera, falsa o presuntuosa? Solo se conoscessi tutti gli iscritti a CW potrei essere certo di questo.

 

Nel tuo caso, solo se tu avessi provato tutti i software e tutti i fogli di calcolo che fanno il riparto dell'acqua a fasce potresti affermare ciò che affermi.

 

En passant... io sono convintissimo che ci sia almeno un software che lo fa ed ho un ragionevole convincimento personale che anche tanti fogli di calcolo ed altri software ne tengano conto e risolvano egregiamente quel problema (e tanti altri).

 

Non penso che ci sia altro da aggiungere.

 

nicols dice:

io l'ho testato e se dovessi dare un voto darei 10 , formule a parte i calcoli sono precisi nelle 24 colonne ,30 righe e 720 caselle sino al raggiungimento della colonna FUORI CAMPO

Sicuramente il tuo foglio andrà bene per le tue esigenze così come il mio va bene solo per il mio condominio ma da la a dire che il tuo foglio è superFerfetto ce ne passa.

Io, ad esempio, con le mie limitate conoscenze mi limito a rendermi utile con gli utenti fin dove ci arrivo e dove non ci arrivo alzo le mani e dico che non è cosa mia.

Tu ti sei dato il voto 10 al tuo foglio e ci hai messo perfino il tuo numero di telefono per dare spiegazioni agli amministratori professionisti che volessero usare il tuo foglio ed hai detto che adattabile a qualsiasi condizione.
Bene, ti avevo già detto che io ho conoscenze limitate e sono capace di fare solo quello che ho già fatto vedere, ma se qualcuno ti telefonasse e ti chiedesse di ripartire il "FUORI CAMPO" con il criterio a "corsa di cavalli" come  lo spiegò AGO nella discussione sulla quale sei stato un bel po' a leggere e come indicato nell'app in calce, come si deve operare sul tuo foglio? Si può fare? Ci sono istruzioni?

 

 

Leonardo53 dice:

Tu ti sei dato il voto 10 al tuo foglio e ci hai messo perfino il tuo numero di telefono per dare spiegazioni agli amministratori professionisti che volessero usare il tuo foglio ed hai detto che adattabile a qualsiasi condizione.
 

 

 

Il numero di telefono non è il mio , l'ho messo sulla colonna condomini come esempio e il filmato non l'ho neanche aperto ... vogliamoci bene . stop non voglio piu' replicare

Riprendo....
Ci sono 2 sistemi per compensare l'ammanco sulle  diverse date delle letture tra AQP/Condominio e sulla diversa velocita' tra i contatori ausiliari e quello Generale dell'AQP

1 - divisione dell'importo da compensare su una colonna proporzionato sul consumo ( fuori campo o ammanco )

2 - divisione dei m³ da compensare su una colonna aggiuntiva al consumo m³ e smistata sulle rispettive 5 colonne a fasce m³

Su quest'ultima ho aggiornato il mio programma con excel , il problema tecnico nel gestire il software in entrambi i sistemi non esiste

1.JPG

Modificato da nicols

Come da figura sottostante , L'errato sincronismo tra gli ingranaggi del contatore generale AQP con quelli dei singoli condomini non si puo' tecnicamente evitare , ma si puo' a livello software gestire l'importo del consumo aggiuntivo (fuori campo o ammanco) come ho scritto nel mio post precedente , sicuramente il seguente sistema è il migliore

 

Divisione dei m³ da compensare in modo proporzionato su una colonna aggiuntiva al consumo m³ e smistata sulle rispettive 5 colonne a fasce m³ , con excel io l'ho gia' fatto , vi metto la formula dei consumi aggiuntivi

 

1.JPG

1.JPG

1.JPG

Modificato da nicols
Leonardo53 dice:

Bene, ti avevo già detto che io ho conoscenze limitate e sono capace di fare solo quello che ho già fatto vedere, ma se qualcuno ti telefonasse e ti chiedesse di ripartire il "FUORI CAMPO" con il criterio a "corsa di cavalli" come  lo spiegò AGO nella discussione sulla quale sei stato un bel po' a leggere e come indicato nell'app in calce, come si deve operare sul tuo foglio? Si può fare? Ci sono istruzioni?

 

 

Ho guardato il filmato ...in pratica spiega quanto segue :

l'ente acquedotto fattura 2 fasce (  fascia agevolata e base)

un condomino ha consumato 200 m³ e rientra nelle fasce (agevolata-base-fascia 1-fascia 2)  l'amministratore mette la retromarcia sul software e riporta il condomino in fascia base ,pero' il filmato non spiega con quali limiti

☺️ , perchè se il totale della fascia base di tutte le bollette AQP nei 365 giorni non è in grado di ricevere la differenza tra 200 m³  e 76 m³  a questo punto l'amministratore dovrebbe inserire questa differenza mettendo  la retromarcia al software in fascia 1

io posso  aggiornare il mio software anche con il sistema delle retromarce da fasce superiori a quelle inferiori sino al raggiungimento della fascia agevolata .(niente di piu' facile , in pochi secondi)

domanda : ma quale sistema è piu' corretto ? quello tradizionale rispettando le singole fasce oppure quello con il sistema della divisione a retromarcia solo perchè l'ente AQP non ha fatturato oltre la fascia base ?

 

x Leonardo

 

 

 

 

1.JPG

1.pdf

2.pdf

Modificato da nicols
nicols dice:

domanda : ma quale sistema è piu' corretto ? quello tradizionale rispettando le singole fasce oppure quello con il sistema della divisione a retromarcia solo perchè l'ente AQP non ha fatturato oltre la fascia base ?

Risposta: non credo che esista un sistema pio corretto dell'altro ma vale il sistema che sceglie di adottare l'assemblea sovrana.

Sono molti i condominii che usano il criterio cosiddetto "a corsa di cavalli" che tu hai ribattezzato con il criterio "a retromarcia".

Io credo che ogni amministratore ripartisca con il criterio scelto dall'assemblea ma se si vuole realizzare un software standard per gli amministratori professionisti deve essere data la possibilità di scegliere il riparto deliberato dall'assemblea e quindi anche quello descritto nel filmato utilizzato da tanti e di cui c'è un'ampia discussione al link in calce che se non ricordo male hai già letto:

--link_rimosso--

 

Modificato da Leonardo53
Ospite
Questa discussione è chiusa.
×