Vai al contenuto
acherusia

Provvigione a kiron e tecnocasa

 Salve. Ho firmato una proposta di acquisito di un appartamento, lasciando un assegno di 5000 euro.' proposta accettata dal venditore quindi perfezionata in preliminare. La tecnocasa  ha posto come condizione sospensiva l  ok reddittuale per la richiesta di mutuo.  Mi hanno consigliato di farmi seguire dalla kiron per l espletamento del istruttoria per la richiesta di mutuo. La kiron mi chiama e mi dice che l unica banca che é disposta a concedermi  il mutuo é  il banco di Sardegna. Purtroppo però non mi eroga tutta la somma occorrente per pagare l appartamento il quale costa 130000 ma mi concede 110000. Quindi a me mancherebbero 15000 euro senza i quali non posso acquistare l appartamento. Dopo vari incontri finalizzati tutti alla risoluzione del "preliminare"  a causa della concessione del mutuo con una somma inferiore a quella richiesta in quanto non ho a disposizione  i 15000 euro mancanti la tecnocasa mi chiede 2000 euro come provvigione e la kiron 2400 euro ma mi avrebbe chiesto 1900  in nero, senza la ricevuta, insomma la sua provvigione la kiron la voleva in nero.  Premetto che la data  del rogito era fissata per il 3O ottobre e mi chiedo se spetta la provvigione alla tecnocasa e alla kiron visto che non é  riuscita a procurarmi una banca che mi concedesse  la cifra richiesta e visto che il preliminare é  stato annullato dal venditore per motivi oggettivi del mutuo. Chiaramente non potendo acquistare l appartamento ci siamo incontrati con kiron e tecnocasa per definire i termini della risoluzione del preliminare. Il venditore ha annullato il preliminare e mi ha reso l assegno. la tecnocasa mi ha chiesto 2000 euro e io ho dato 900  in contanti perché li avevo dietro e  gli altri 1100 con assegno il giorno dopo. Salvo che la tecnocasa mi ha fatto la ricevuta per 1100, che disonesti. Con la kiron,( la quale agente sapeva della risoluzione a causa della cifra troppo bassa di mutuo che mi aveva procurato )ho preso appuntamento per definire le competenze. Ho avuto una sorpresa in quanto mi ha detto che.....da giugno a oggi......mi aveva trovato una banca che mi dava il 100% della cifra richiesta. Le ho fatto notare che la banca l avrebbe dovuta cercare da giugno non ora che il contratto col venditore era stato risolto a causa del mutuo troppo basso che la banca trovata dalla kiron mi avrebbe erogato. Non mi ha neppure detto quale banca fosse. Non ci ho creduto e cmq non aveva senso visto che sapeva anche la kiron che il contratto era stato risolto proprio perché kiron non era riuscita a trovare una banca che mi contenesse il mutuo al 100%.  Mi chiede i 2500 originari. Personalmente penso non le spetti certo l intera provvigione. Vorrei sapere se spettano le provvigioni e in quale misura, cordiali saluti Manuela piega

ciao

 

devi leggere con attenzione il preliminare ed i contratti che hai sottoscritto, sia per quanto riguarda l'Agenzia di intermediazione che quella di assistenza per il mutuo.

solo quello può darti una risposta, visto che si tratta di un contratto tra le parti dove potrebbe essere stato raggiunto un patteggiamento diverso da quanto dettoti oralmente.

Salve e grazie per la risposta. Il contratto kiron in una delle clausole dice che la provvigione di 2400 euro dovrà essere versata sia nel caso in cui venga accettata una somma minore o maggiore o se non venga  accettata la somma, ma ripeto la provvigione andrà versata in seguito a convocazione scritta della banca e  contestualmente alla accettazione del mutuo. Inoltre la modalità per bonifico....non in nero....

acherusia dice:

Salve e grazie per la risposta. Il contratto kiron in una delle clausole dice che la provvigione di 2400 euro dovrà essere versata sia nel caso in cui venga accettata una somma minore o maggiore o se non venga  accettata la somma, ma ripeto la provvigione andrà versata in seguito a convocazione scritta della banca e  contestualmente alla accettazione del mutuo. Inoltre la modalità per bonifico....non in nero....

ciao

quindi devi pagare anche se il mutuo non ti è stato concesso, visto che così avevi concordato essendo chiaramente esplicitato che la non concessione del mutuo comportava comunque il pagamento.   Dovevi leggere con attenzione prima.

Verifica se hai fatto la controfirma nel contratto per l'accettazione delle clausole vessatorie.

Si purtroppo le ho firmate singolarmente .....non lo farò mai più....grazie per le dritte, cordiali saluti

acherusia dice:

Si purtroppo le ho firmate singolarmente .....non lo farò mai più....grazie per le dritte, cordiali saluti

prova a chiedere uno sconto.  E' facile che te lo concedano, specie dopo che avevano trovato dopo la tua chiusura, una banca che avrebbe accettato.     

Salve . Si l ho chiesto ma non mi pare siano propensi a concedermelo . Oltre tutto il proprietario forse mi rende quasi tutto l importo perché pare che l appartamento, un trovano a pirri  lo stanno acquistando una coppia quindi a lui non interessa trattenersi la mia caparra. Mai più con agenzie immobiliari e kiron, saluti cordiali

acherusia dice:

nel caso in cui venga accettata una somma minore o maggiore o se non venga  accettata la somma

"se non venga accettata la somma" dovrebbe significare se TU cambi idea e non accetti la somma nonostante questa sia quella pattuita. Un po' come quando incarichi un agente per vendere la tua casa, pattuisci che il tuo obiettivo sono tot €€€ e poi quando ti porta il cliente con i soldi tu cambi idea e non vendi più.

 

Quando parlano dell'accettazione si premurano di specificare l'irrilevanza del fatto che la somma possa essere inferiore o maggiore, mentre in caso della non accettazione non lo specificano perché evidentemente è scontato che il soggetto è la somma che avevi richiesto.

 

Probabilmente il tizio si è reso conto che sei un ingenua/o (senza alcuna offesa me è così se paghi in contanti senza farti rilasciare alcuna ricevuta) e ci sta provando.

Modificato da Maxi
×