Vai al contenuto
ambi

Problema PIGC e "fondo"

Buongiorno,

innanzitutto complimenti per i consigli che vengono dati in questo forum sull'utilizzo di PIGC.

Sto imparando ad utilizzare questo programma e ho un dubbio.

Pongo subito la domanda pratica e poi mi spiego.

 

Come faccio a usare la funzione Utilizzo fondo dato che il fondo ammonta a € 1.500 e io devo pagare una fattura di € 2.000?

 

Ora mi spiego!

Nel corso della gestione, per fare fronte al mancato pagamento da parte di un condomino delle quote ordinarie di sua spettanza, l'assemblea ha deliberato la costituzione di un "fondo" di importo pari alle sue quote insolute (fatta salva l'azione di recupero del credito che segue il suo corso).

La ripartizione delle quote di costituzione di questo fondo è stata operata a millesimi. Non sapendo come utilizzare il programma per questa funzione, ho inviato la ripartizione su un banalissimo excel.

Ora a fine gestione devo contabilizzare su PIGC la situazione, così da poter presentare correttamente il riepilogo finanziario e la situazione patrimoniale.

Ho imparato su questo forum che questo è possibile, inserendo nel consuntivo il fondo come una spesa del tipo "Fondo evidenziato". Poi, per pagare una spesa con il fondo, da Bilancio consuntivo si può chiamare Utilizzo fondo.

Ma il fondo che è stato creato non è un fondo comunemente inteso, ad esempio per rifacimento tetto, sostituzione caldaia, ecc, cioè un fondo vincolato ad una destinazione, in cui quindi le spese vengono erogate quando nel fondo sono stati effettivamente accantonati abbastanza denari.

È a tutti gli effetti una integrazione delle quote ordinarie da parte dei condomini paganti, al fine di fare fronte alle spese ordinarie.

Allora mi chiedo: è possibile "smobilizzare" gli importi che fanno parte del fondo e farli confluire nella gestione ordinaria?

Il problema pratico che mi trovo ad affrontare è che devo pagare una fattura ingente (€ 2.000), e nel fondo sono accantonati € 1.500 mentre altri € 1.000 costituiscono il residuo delle quote ordinarie versate... come faccio a usare la funzione Utilizzo fondo dato che il fondo ammonta a € 1.500 e io devo pagare una fattura di € 2.000?

 

Da qui mi è venuto in mente che magari esiste una funzione o un modo di smobilizzare le somme del fondo.

 

Grazie della pazienza per la lettura del post!

Devi fare due transazioni. Una parziale con utilizzo del fondo e una per cassa-c/c per il residuo. Ho letto tutta la parpaddella. L'utilizzo del fondo deve essere usato con la stessa tabella con cui è stato creato, mi spiego meglio: se si accantona una somma in un fondo con la "tabella ascensore" deve essere usato con una spesa che utilizza per la ripartizione la "tabella ascensore". In caso conrtrario si deve fare altra operazione.

Grazie della risposta, ho capito, sia per le due transazioni sia per l'utilizzo della stessa tabella.

 

Per il fondo ho utilizzato una tabella ad hoc, cioè la tabella di proprietà eliminando i millesimi del condomino moroso.

Non avrò mai la necessità di utilizzare quel fondo per pagare spese da ripartire in questo modo, semmai per pagare spese da ripartire a millesimi di proprietà ma tra tutti.

 

Quali operazioni dovrei fare?

 

Grazie molte.

allora per la creazione del fondo devi includere anche il moroso e sempre se la creazione di questo fondo è stato deliberato dall'assemblea. Devi utilizzare la tabella generale si per la costituzione sia per l'utilizzo. Qunado lo utilizzerai al condomino0 moroso verrà detratta la quota del vondo e tutto si riallinea. Ciao

Il fondo così come è stato creato non può essere utilizzato per nessuna spesa ad eccezione per spese legali al fine di fare eseguire un decreto ingiuntivo nei confronti del condomino definito "moroso" ed escluso dalla costituzione di questo fondo. Per utilizzare questo fondo per qualsiasi altra spesa sia che deve essere ripartita con la tabella generale o altra spese con diversa tabella, non deve essere collegata con l'utilizzo ma devi procedere al rimborso (tabella generale) ai condomini della quota che intendi utilizzare e poi registrare la spesa nei modi consueti. In questo modo a tutti i condomini sarà addebitata la spesa ripartita secondo la tabella scelta ma nello stesso tempo avranno in restituzione (segno algebrico opposto) la somma prelevata dal fondo che compenserà l'addebito.

×