Vai al contenuto
Giovanni Giordano

Posto auto, danni strutturali

Nel 90 ho acquistato un posto auto coperto in un'ex autorimessa. Il condominio è costituito da 60 posti auto de quali 12 sono in un soppalco. Il mio nei trova nel soppalco. La scorsa estate ho casualmente scoperto che questo soppalco non è più stabile strutturalmente. La causa sarebbe da imputare al fatto che sono state rimosse da sconosciuti una decina di pilastri che sorreggevano il soppalco. A seguito di questa fraudolenta modifica il soppalco non è più agibile. Abbiamo avuto diverse assemblee ed i condomini che nn fanno parte del soppalco si rifiuterebbero di dividere le spese. Considerando il fatto che la spesa si aggira sui 170.000 Euro, cosa posso fare? Come posso agire? Fra un paio nei

settimane vi sarà una nuova assemblea. Grazie.

Nel 90 ho acquistato un posto auto coperto in un'ex autorimessa. Il condominio è costituito da 60 posti auto de quali 12 sono in un soppalco. Il mio nei trova nel soppalco. La scorsa estate ho casualmente scoperto che questo soppalco non è più stabile strutturalmente. La causa sarebbe da imputare al fatto che sono state rimosse da sconosciuti una decina di pilastri che sorreggevano il soppalco. A seguito di questa fraudolenta modifica il soppalco non è più agibile. Abbiamo avuto diverse assemblee ed i condomini che nn fanno parte del soppalco si rifiuterebbero di dividere le spese. Considerando il fatto che la spesa si aggira sui 170.000 Euro, cosa posso fare? Come posso agire ? Fra un paio nei

settimane vi sarà una nuova assemblea. Grazie.

Se c'è un amministratore di condominio significagli le tue rimostranze e fallo intervenire con la massima urgenza !!!

Poichè, a norma dell'art. 1135 del Codice Civile, in caso di imminente e reale pericolo di danni a cose, persone o animali, l'Amministratore E' OBBLIGATO ad intervenire con la massima urgenza al fine di evitare dei danni verso terzi. E' suo obbligo di intervenire e sarà suo obbligo riferire nella prima assemblea possibile al fine di resocontare i fatti e la spesa occorsa.

Questo è uno dei due casi in cui l'Amministratore può intervenire senza ricorrere alla delibera assembleare.

Poichè il danno da te lamentato è nel soppalco, io vedo un pericolo immediato nel fatto da te descritto.

A causa della attuale carenza strutturale del soppalco, lo stesso potrebbe cedere e creare danni o alle auto sopra parcheggiate o su quelle posteggiate sotto il soppalco (non si capisce se sia possibile parcheggiare sotto il soppalco...)

Inoltre, oltre che danni alle auto... potrebbero verificarsi anche danni alle persone E NEL QUAL CASO LA RESPONSABILITA' sia del Condominio che dell'amministratore saranno serie...

Per cui, invita l'Amministratore a porre rimedio alla attuale carenza strutturale del soppalco.

Concordo sull'urgenza di intervenire, ma mi chiedo come sia possibile che "sconosciuti" abbiano potuto rimuovere 10 pilastri senza che nessuno dei condòmini sia intervenuto per dire qualcosa....

 

Possibile che non ci sia traccia di tale rimozione tra la documentazione condominiale? Chi ha fatto l'intervento? I 170.000 euro dovrebbero essere risarciti da loro ...

Possibile che non ci sia traccia di tale rimozione tra la documentazione condominiale? Chi ha fatto l'intervento? I 170.000 euro dovrebbero essere risarciti da loro ...

Secondo me... il nome (o i nomi) degli sconosciuti qualcuno li conosce... Forse proprio l'amministratore che avrà qualche motivo per "non intervenire" o per "non impicciarsi".

Resta il fatto che il nostro amico "Giovanni Giordano" dovrà attivarsi per far intervenire SENZA POR TEMPO IN MEZZO, l'amministratore.

Se c'è un amministratore di condominio significagli le tue rimostranze e fallo intervenire con la massima urgenza !!!

Poichè, a norma dell'art. 1135 del Codice Civile, in caso di imminente e reale pericolo di danni a cose, persone o animali, l'Amministratore E' OBBLIGATO ad intervenire con la massima urgenza al fine di evitare dei danni verso terzi. E' suo obbligo di intervenire e sarà suo obbligo riferire nella prima assemblea possibile al fine di resocontare i fatti e la spesa occorsa.

Questo è uno dei due casi in cui l'Amministratore può intervenire senza ricorrere alla delibera assembleare.

Poichè il danno da te lamentato è nel soppalco, io vedo un pericolo immediato nel fatto da te descritto.

A causa della attuale carenza strutturale del soppalco, lo stesso potrebbe cedere e creare danni o alle auto sopra parcheggiate o su quelle posteggiate sotto il soppalco (non si capisce se sia possibile parcheggiare sotto il soppalco...)

Inoltre, oltre che danni alle auto... potrebbero verificarsi anche danni alle persone E NEL QUAL CASO LA RESPONSABILITA' sia del Condominio che dell'amministratore saranno serie...

Per cui, invita l'Amministratore a porre rimedio alla attuale carenza strutturale del soppalco.

Ciao, sarà pure uno di quei casi in cui l'amministratore può intervenire senza ricorrere all'assemblea ma.......ci sono dei ma, tanti ma......

 

1° Come mai Giordano se ne è accorto solo ora che mancano i pilastri?

2° Se ha acquistato dal 1990 o già non c'erano i pilastri oppure da quando Giordano ha acquistato, cioè dal 1990, qualcuno li avrà tolti sti pilastri, o no?

Se sono stati tolti dopo il 1990 Giordano dove era quando quel qualcuno faceva rumore per togliere quei pilastri?

 

Dico, santa pace, qualcuno avrà pur visto e sentito qualche...... rumorino

 

3° Giordano dice che, a riguardo, hanno già svolto delle assemblee e che i condòmini che non hanno il posto auto nel soppalco non vogliono partecipare alle spese.

Lo credo bene!!!!!

L' art. 1123 c.c., vedere ultimo comma di questo articolo è chiarissimo.

 

4° L'amministratore se intende rimanere con un rischio del genere che pende sul suo capo (io mi sarei già dimessa) al massimo può far mettere in sicurezza il soppalco, non è che lo ristruttura o ricostruisce i pilastri.

Infatti con quali soldi ristrutturerebbe?

 

Se hanno già fatto alcune assemblee e non ne sono venuti a capo (come in genere capita quando ci sono tanti soldini da spendere) figurati se in breve tempo aggiustano tutto.........ragion per cui, io al posto di questo amministratore, come dicevo, mi dimetterei subito.

 

5° ma non ultimo quesito. Giordano scrive:

 

La scorsa estate ho casualmente scoperto che questo soppalco non è più stabile strutturalmente. La causa sarebbe da imputare al fatto che sono state rimosse da sconosciuti una decina di pilastri che sorreggevano il soppalco.

 

Ti chiedo: Chi è che ha stabilito che mancano 10 pilastri?

Una perizia?

E chi l'ha chiesta questa perizia?

La dovrebbe aver chiesta l'amministratore, non credo Giordano a sue spese.........

Diversamente come si fa a dire che ci dovrebbero essere 10 pilastri ed invece non ci sono.

 

Oh....?????!!!! 10 pilastri non sono mica uno scherzo, ci sono sopra a questo soppalco 12 autovetture, non 12 passeggini, o 12 biciclette.

 

Possibile che una struttura che tiene 12 autovetture, senza 10 pilastri che la sorreggono sta ancora in piedi?

 

Mha ......non mi tornano tante cosette.

 

Secondo me Giordano dovrebbe essere un po' più chiaro nell'esposizione dei fatti e soprattutto verificare (o meglio far verificare soprattutto con l'amministratore ) con dei tecnici competenti il progetto originale, depositato presso l'ufficio tecnico del Comune e vedere se veramente mancano questi 10 pilastri, allora e solo allora si potrà parlare di situazione grave.

ciao

 

Scusate mi sono soltanto ora accorta che Giordano è un ingegnere, adesso non so se edile o di qualche altra disciplina però.......un minimo d'occhio........magari, forse......chissà potrebbe o poteva darlo........a meno che non ci sono altre ragioni, ovvio.

×