Vai al contenuto
pizzy

Passaggio di consegne - ci sia l'obbligo dell'entrante di fare prima la variazione dei dati all'anagrafe?

Egr.gi Colleghi

Vi risulta che prima di andare a fare il passaggio di consegne tra cessante e entrante, ci sia l'obbligo dell'entrante di fare prima la variazione dei dati all'anagrafe? (Mod.AA5)

L'amministratore cessante mi chiede di andare all'incontro già con la variazione effettuata, strano o mi sono perso qualcosa?

Grazie a tutti anticipatamente.

Personalmente ritengo che sia tuo interesse provvedervi al più presto. Il vecchio amministratore avrà fatto tale richiesta per mettersi al sicuro da eventuali ritardi nella variazione del rappresentante legale.

 

pizzy dice:

L'amministratore cessante mi chiede di andare all'incontro già con la variazione effettuata, strano o mi sono perso qualcosa?

Poichè con la riforma non è sufficiente essere nominati (anche ad insaputa) dall'assemblea ma occorre l'accettazione dell'incarico da parte del nuovo, il cambio di nominativo all'Agenzia delle entrate, a firma del nuovo nominato, certifica proprio l'accettazione dell'incarico, oltre a sollevare l'amministratore uscente dal dover continuare a ricevere eventuali comunicazioni per conto del condominio da lui non più rappresentato.

Io la ritengo una richiesta più che legittima.

Ma scusate fino a che non ricevo tutta la documentazione, non è il cessante ancora pro tempore?

...è responsabile della sola gestione ordinaria?

Grazie.

Se hai accettato l'incarico, ripeto, è tuo interesse provvedervi.

Mettiamo il caso che il cessante non ti consegna la documentazione... che fai? non sei amministratore?

Penso proprio di no..

pizzy dice:

Ma scusate fino a che non ricevo tutta la documentazione, non è il cessante ancora pro tempore?

...è responsabile della sola gestione ordinaria?

Grazie.

Eh no.

Tu sei stato nominato e fino al passaggio di consegne l'amministratore uscente è obbligato a svolgere solo attività urgenti che creano pregiudizio ma non ha più alcun obbligo verso il condominio.

L'amministratore entrante ha pieni poteri dal momento in cui accetta l'incarico.

Se tu accetti l'incarico si evincerà dal cambio nominativo dell'agenzia delle entrate.

Dal momento della tua accettazione al momento del passaggio di consegne continuerà a provvedere gratuitamente il vecchio amministratore solo al disbrigo di pratiche urgente.

Come fa l'amminisratore entrante a dare la documentazione ad un amministratore che non risulta ancora tale all'Agenzia delle Entrate?

Ad ogni modo, il cambio di nominativo all'Agenzia delle Entrate si fa in mezz'ora allo sportello ed in 2 minuti se lo fai fare on line da un intermediario (commercialista).

Sicuramente ci vorrà molto più tempo a controllare e smarcare l'elenco dei documenti che il vecchio amministratore ti consegnerà.

Non comprendo il tuo problema.

Volevo solo capire se il cessante mi può vincolare il passaggio di consegne fino a quando non faccio il cambio di nominativo all'anagrafe (nell'elenco dei documenti che il cessante deve al subentrante vi è anche il mod.AA5 del codice fiscale)...quindi non capisco come posso apprendere i dati delCondominio se non sono in possesso di questo documento.

 

Giovanni Inga dice:

Se hai accettato l'incarico, ripeto, è tuo interesse provvedervi.

Mettiamo il caso che il cessante non ti consegna la documentazione... che fai? non sei amministratore?

Penso proprio di no.. 

Giò secondo me si può rispondere alla domanda solo se spieghi quale è il momento in cui si ha accettazione dell'incarico conferito dall'assemblea.

Per me con la richiesta della documentazione all'uscente, quindi la variazione è successiva e la richiesta è illegittima.

Ma posso sbagliarmi.

Se io propongo la mia offerta di mandato e l'assemblea l'accetta, la conseguente comunicazione che mi viene fatta perfeziona tale rapporto. Quindi, la mia nomina, diventa effettiva.

Io penso che Pizzy abbia già avuto comunicazione della sua nomina e pertanto, nel tempo che intercorre tra la sua conoscenza e il momento in cui avverrà il passaggio di consegne, c'è tutto il tempo per fare la variazione all'AdE.

Ribadisco, tuttavia, il quesito che ho posto a Pizzy..

se il precedente amministratore non consegna la documentazione, che fa? non accetta l'incarico?

 

 

Giovanni Inga dice:

Se io propongo la mia offerta di mandato e l'assemblea l'accetta, la conseguente comunicazione che mi viene fatta perfeziona tale rapporto. Quindi, la mia nomina, diventa effettiva.

concordo, infatti in questo caso non   c'è bisogno  che l'amministratore accetti la sua nomina,  in quanto  a seguito della sua proposta è venuto   a conoscenza della delibera di  accettazione,  naturalmente deve comunicare  ai condomini i propri dati anagrafici, i propri recapiti, ed i giorni  di ricevimento

JOSEFAT dice:

concordo, infatti in questo caso non   c'è bisogno  che l'amministratore accetti la sua nomina,  in quanto  a seguito della sua proposta è venuto   a conoscenza della delibera di  accettazione,  naturalmente deve comunicare  ai condomini i propri dati anagrafici, i propri recapiti, ed i giorni  di ricevimento 

Ti sei dimenticato la firma della documentazione privacy, non so se voi avete l'antiriciclaggio ecc ecc

 

Per me Giò anche se in punto di diritto nominato in punto di fatto senza la documentazione pregressa nessuno può amministrare nulla.

Io la vedo come una fattispecie a formazione progressiva

Proposta + accettazione + consegna

se manca la consegna la fattispecie non si perfeziona non si può variare nulla

 

Mi spiego meglio molti dei dati che mi servono per subentrare ad un collega li ha il collega. Come faccio a fare la variazione se il collega si rifiuta di consegnarmi i documenti contenenti i dati che dovrei comunicare in variazione?

 

pizzy dice:

Volevo solo capire se il cessante mi può vincolare il passaggio di consegne fino a quando non faccio il cambio di nominativo all'anagrafe (nell'elenco dei documenti che il cessante deve al subentrante vi è anche il mod.AA5 del codice fiscale)...quindi non capisco come posso apprendere i dati delCondominio se non sono in possesso di questo documento.

 

Modificato da Bah_

Scusami, non entro nei meandri del diritto ma in un rapporto di mandato, se il mandatario viene a conoscenza del mandato conferitogli dal mandante, il rapporto non si perfeziona il quel momento?

La consegna della documentazione rientra in una fase successiva, consequenziale al perfezionamento.

In altre parole, non è la consegna della documentazione che perfeziona il mandato bensì, in questo caso, la conoscenza della volontà del mandante.

 

  • Mi piace 1
Bah_ dice:

Mi spiego meglio molti dei dati che mi servono per subentrare ad un collega li ha il collega. Come faccio a fare la variazione se il collega si rifiuta di consegnarmi i documenti contenenti i dati che dovrei comunicare in variazione?

questo è un altro discorso che non c'entra nulla con la nomina dell'amministratore,  se viene presentato un  preventivo da parte dell'amministratore e successivamente viene accettato dall'assemblea e la  delibera di nomina viene comunicata al predetto. non   c'è bisogno  che l'amministratore accetti la sua nomina,  in quanto  a seguito della sua proposta è venuto   a conoscenza della delibera di  accettazione,

 

Bah_ dice:

Per me Giò anche se in punto di diritto nominato in punto di fatto senza la documentazione pregressa nessuno può amministrare nulla.

anche questo non riguarda la nomina

Scusate ma ancora nessuno ha risposto alla mia domanda:

Mi puo obbligare il cessante a fare lavariazione con minaccia di non consegnarmi la documentazione?

Grazieeeeeeeeeeeeeee.

Non esiste un obbligo ma, ripeto per l'ultima volta, è nel tuo interesse provvedervi.

Per l'ultima volta, ti ripeto la domanda. Mettiamo il caso che il precedente amministratore non ti consegni la documentazione. Che fai? secondo il tuo ragionamento non dovresti accettare la nomina.

 

Facciamo un discorso serio

a viene nominato da assemblea

b viene revocato

b chiede ad a variazione dati sul presupposto che a li abbia ma li ha b

 

Ora

chi ha il numero del conto corrente condominiale?

chi ha depositato specimen in banca per conto corrente condominiale?

chi sa il numero di conto corrente condominiale?

 

Ora diciamo che a fesso comunica variazione

b svuota conto corrente condominiale

a è il responsabile

 

art. 1346 cod. civ

determinatezza oggetto contratto

a non sa nulla del mandante

 

art 1418 cod. civ

nullità del contratto per indeterminatezza dell'oggetto

 

Questo direi se pizzy mi nominasse

 

pizzy dice:

Scusate ma ancora nessuno ha risposto alla mia domanda:

Mi puo obbligare il cessante a fare lavariazione con minaccia di non consegnarmi la documentazione?

Grazieeeeeeeeeeeeeee. 

per me no

O ti consegna tutto oppure tu lo citi per danni.

Quando ti ha consegnato tutto, e solo allora, in pari data fai variazione.

Modificato da Bah_

Scusate, ma senza copia del verbale di nomina, e quindi senza Libro dei Verbali, l'AdE non accetta il cambio, quindi fino a che non riceve almeno questa documentazione, non può andare all'AdE.

Giovanni ho capito quello che dici, ma saranno anche fatti miei quando andare all'anagrafe non credi?

Ciò non toglie che il cessante deve svolgere i suoi compiti senza consigliarmi cosa devo o non devo fare.

Ho reso ilsenso?

Grazie siete tutti stupendi.

 

  • Mi piace 1
pizzy dice:

Giovanni ho capito quello che dici, ma saranno anche fatti miei quando andare all'anagrafe non credi?

Ciò non toglie che il cessante deve svolgere i suoi compiti senza consigliarmi cosa devo o non devo fare.

Ho reso ilsenso?

Grazie siete tutti stupendi.

 

infatti il cessante è diventato un perfetto sconosciuto per il condominio e non può più dare consigli oppure obbligare quello che deve fare il nuovo. L'unica cosa che deve fare è il passaggio di consegne. 

Modificato da JOSEFAT
nana.l dice:

Scusate, ma senza copia del verbale di nomina, e quindi senza Libro dei Verbali, l'AdE non accetta il cambio, quindi fino a che non riceve almeno questa documentazione, non può andare all'AdE. 

Tra parentesi ma il vero problema è il cc condominiale che resta nella disponibilità del revocato nonostante il subentrante se ne sia assunto la responsabilità.

Bah_ dice:

Tra parentesi ma il vero problema è il cc condominiale che resta nella disponibilità del revocato nonostante il subentrante se ne sia assunto la responsabilità.

anche qui sbagli, colpevole di un illecito è chi lo commette, quindi in questo  caso,  se il vecchio amministratore opera sul conto corrente condominiale  illegittimamente dopo la sua revoca senza più avere titolo per operare,  è lui il responsabile e non certo il nuovo amministratore.

Anche presuppone un prima

Dico questa poi stop la risposta l'ho data

Io subentrante faccio variazione ed il revocato mi consegna tutto

io subentrante non so che in pari data il revocato ha svuotato il cc condominiale

sui documenti che il revocato mi ha consegnato c'e' la sua firma un fottio di volte

io subentrante subisco processo per sostituzione di persona ed appropriazione indebita

il revocato se la ride

 

Ho editato per essere preciso così si capisce cosa è sostituzione di persona

Modificato da Bah_
Bah_ dice:

o subentrante non so che in pari data il revocato ha svuotato il cc condominiale

sui documenti che il revocato mi ha consegnato c'e' la sua firma un fottio di volte

io subentrante subisco processo per appropriazione indebita

il revocato se la ride

ma cosa stai dicendo, responsabile di un illecito è chi lo commette e non altri. 

JOSEFAT dice:

ma cosa stai dicendo, responsabile di un illecito è chi lo commette e non altri. 

Jose tu mi consegni documenti con la tua firma sopra

tu hai già svuotato cc condominiale

io come un fesso accetto

quando si scopre l'appropriazione indebita tu disconosci la firma, dici che io ho messo la tua firma in banca, io finisco in galera

 

Chiunque, al fine di procurare a sé o ad altri un vantaggio o di recare ad altri un danno, induce taluno in errore, sostituendo illegittimamente la propria all'altrui persona, o attribuendo a sé o ad altri un falso nome, o un falso stato, ovvero una qualità a cui la legge attribuisce effetti giuridici, è punito, se il fatto non costituisce un altro delitto contro la fede pubblica, con la reclusione fino ad un anno

 

A parte il fatto che è già stato detto che la variazione l'ade non l'accetta

chi l'ha chiesta l'ha chiesta per un motivo

questo potrebbe, condizionale, essere il motivo.

Modificato da Bah_
Bah_ dice:

Jose tu mi consegni documenti con la tua firma sopra

tu hai già svuotato cc condominiale

io come un fesso accetto

quando si scopre l'appropriazione indebita tu disconosci la firma io finisco in galera

una cosa è il passaggio di consegne, altra è quella di svuotare il conto condominiale, se l'ha fatto il vecchio amministratore prima del passaggio di consegne se ne deve assumere tutte le responsabilità, ma non può certo essere colpa del nuovo amministratore.

Secondo te il vecchio amministratore si prende i soldi dal conto condominiale prima del passaggio di consegne e la colpa è del nuovo perché ha firmato la consegna dei documenti; forse stai scherzando.

×