Vai al contenuto
antonio9357

Pagare o non pagare installazione telecamere androne/ingresso scala

Buon giorno,a seguito di due furti avvenuti nella mia scala,su venti condomini diciassette hanno chiesto l'installazione di una telecamere di videosorveglianza posta all'ingresso dell'androne.Posto che lo ritengo un deterrente inutile stante che si può entrare camuffati con berretti ed altro,stante che non si potrà mai sapere se una persona seppur sconosciuta possa essere stata l'autrice di un furto oppure in visita e visto che solo l'androne è coperto mentre il resto della scala no,posso rifiutarmi di pagare queste spese ?Aggiungo che hanno firmato questi condomini per questa innovazione ed hanno deliberato in tal senso stante che il condominio è composto da due scale separate e che l'altra non ha trovato un consenso così quasi unanime.

Non è innovazione, ma miglioria e se validamente deliberata dall'assemblea, vincola tutti.

La Cassazione, con la sentenza n. 71 del 3 gennaio 2013, ha stabilito che il condominio può installare, senza preventivo consenso dell’assemblea, una telecamera nel parcheggio oggetto di furti. Non solo. Si tratta di una decisione unilaterale giustificata dall'urgenza che dà quindi diritto al rimborso delle spese sostenute.

 

Ciao

Diego

La Cassazione, con la sentenza n. 71 del 3 gennaio 2013, ha stabilito che il condominio può installare, senza preventivo consenso dell’assemblea, una telecamera nel parcheggio oggetto di furti. Non solo. Si tratta di una decisione unilaterale giustificata dall'urgenza che dà quindi diritto al rimborso delle spese sostenute.

 

Ciao

Diego

Chi dice che si tratta di urgenza?

In quel caso specifico vi era l'urgenza di intervenire visto che si era già verificato un caso di furto...quindi immagino che in casi similari (uno o peggio ancora più furti/danneggiamenti nelle parti comuni) sia possibile applicare la stessa logica e non sia necessario ottenere il consenso.

 

Ovviamente sono il primo a riconoscere che attendere l'assemblea per avere il consenso sia la cosa migliore...altrimenti si potrebbe anche rischiare un esito diverso da quello previsto dalla Cassazione, anche se l'esempio citato dovrebbe creare il precedente per cui applicare sempre gli stessi criteri di giudizio (con motivazioni FONDATE).

certo che siamo in italia .. eh ...

miglioria e non innovazione ? se prima non c'era è una innovazione ... se c'era ed è stata migliorata è una miglioria ...

o ormai è in disuso anche il vocabolario.

e per quanto riguarda l'utilità e l'urgenza, segnalo che ormai neppure le banche si dotano di telecamere, molti bancomat non sono piu sorvegliati ormai, tanto si sono resi conto che non servono a nulla.

e se se non servono nulla ad una banca, figuriamoci all'androne di un palazzo dove non c'è alcun nesso con il passaggio e il furto.

povera italia ...

×