Vai al contenuto
ercolino

Maggioranza x Dispensa da iniziare azione recupero morosità

In condominio ci sono dei morosi cronici, in assemblea dobbiamo decidere per l'avvio delle azioni legali ma alcuni amici dei morosi vogliono dispensare l'amministratore dal procedere, vorrei sapere la maggioranza con la quale possono far passare la dispensa.

Grazie

L'azione legale può essere intrapresa dall'amministratore senza alcuna delibera assembleare così come previsto all'art. 1129 c. 9, visto che riporta che l'amministratore è "tenuto ad agire" per la riscossione delle quote di morosità.

Per quanto riguarda la maggioranza per una eventuale dispensa, sono dell'opinione che i possano applicare i quorum previsti all'art. 1136 c.c. in I^ e 2^ convocazione.

Salvo che sia stato espressamente dispensato dall'assemblea, l'amministratore è tenuto ad agire per la riscossione forzosa delle somme dovute dagli obbligati entro sei mesi dalla chiusura dell'esercizio nel quale il credito esigibile è compreso.

 

Inoltre per la riscossione dei contributi in base allo stato di ripartizione approvato dall'assemblea, l'amministratore, senza bisogno di autorizzazione di questa, può ottenere un decreto di ingiunzione immediatamente esecutivo, nonostante opposizione, ed e' tenuto a comunicare ai creditori non ancora soddisfatti che lo interpellino i dati dei condomini morosi.

 

Per cui la prima soluzione è quella di non porre la questione all'ordine del giorno.

 

Se invece l'ordine del giorno prevede la specifica discussione su come procedere relativamente alle morosità, il legislatore non ha indicato le maggioranze necessarie ma trattandosi di materia rientrante nelle attribuzioni dell'amministratore e per la quale non è necessaria alcuna autorizzazione assembleare, potrebbe essere sufficiente, in seconda convocazione, la maggioranza degli intervenuti all'assemblea rappresentanti almeno un terzo dei millesimi.

ok, quindi in seconda convocazione, la maggioranza degli intervenuti all'assemblea rappresentanti almeno un terzo dei millesimi.

grazie

ok, quindi in seconda convocazione, la maggioranza degli intervenuti all'assemblea rappresentanti almeno un terzo dei millesimi.

grazie

Il problema si pone nell'eventuale pagamento dei fornitori, ovvero se i morosi sono dispensati dl pagare le loro quote, chi pagherà quanto dovuto ai fornitori?

Secondo me dovranno pagare i condomini che hanno votato per la dispensa, ma non i contrari.

×