Vai al contenuto
Angelo09

Decreto ingiuntivo condomino moroso, cancellazione ipoteca immobiliare

Buonasera vi vorrei porre alla vostra cortese attenzione una situazione che mi trovo a dover gestire relativo a un condominio che ho preso in gestione da poco.

Praticamente il vecchio amministratore aveva fatto un decreto ingiuntivo a carico di un condomino moroso. Questo condomino non ha mai ritirato l'atto che gli è stato notificato e du conseguenza non era a conoscenza che l'amministratore gli aveva fatto il D.I. per morosità. 

Visto che il condomino no ha ritirato la notifica e che non ha pagato, scaduto il termine, l'avvocato ha fatto l'iscrizione di ipoteca dell'immobile.

Qualche settimana fa l'assemblea ha revocato l'amministratore ed hanno nominato me. 

Preso in gestione il condominio mi sono immediatamente messo in contatto con l'avvocato per avere tutte le info necessarie.

Poi riferendo il tutto al condomino spiegandogli bene la situazione, quest'ultimo si è deciso dando la propria disponibilità a pagare quanto dovuto al condominio a fine di scongiurare un pignoramento dell'immobile.

Pertanto, ho ricontattato l'avvocato per informarlo che il condomino è disponibile a pagare il dovuto e di non procedere oltre con la pratica di pignoramento.

A questo punto l'avvocato mi dice che oltre a pagare le spese di decreto (sorte capitale, precetto, competenze avvocato, etc.), mi ha detto che il condomino deve pagare anche la cancellazione dell'ipoteca e che ci vorrà un notaio.

Quest'ultima cosa sinceramente non la conosco... ossia quanto costa un notaio per una cosa del genere? Il notaio lo sceglie l'avvocato, io o il condomino? Dice che al notaio dovrò andare anche io per firmare delle carte... insomma come funziona la cosa perchè per me è nuova...

Angelo09 dice:

Buonasera vi vorrei porre alla vostra cortese attenzione una situazione che mi trovo a dover gestire relativo a un condominio che ho preso in gestione da poco.

Praticamente il vecchio amministratore aveva fatto un decreto ingiuntivo a carico di un condomino moroso. Questo condomino non ha mai ritirato l'atto che gli è stato notificato e du conseguenza non era a conoscenza che l'amministratore gli aveva fatto il D.I. per morosità. 

Visto che il condomino no ha ritirato la notifica e che non ha pagato, scaduto il termine, l'avvocato ha fatto l'iscrizione di ipoteca dell'immobile.

Qualche settimana fa l'assemblea ha revocato l'amministratore ed hanno nominato me. 

Preso in gestione il condominio mi sono immediatamente messo in contatto con l'avvocato per avere tutte le info necessarie.

Poi riferendo il tutto al condomino spiegandogli bene la situazione, quest'ultimo si è deciso dando la propria disponibilità a pagare quanto dovuto al condominio a fine di scongiurare un pignoramento dell'immobile.

Pertanto, ho ricontattato l'avvocato per informarlo che il condomino è disponibile a pagare il dovuto e di non procedere oltre con la pratica di pignoramento.

A questo punto l'avvocato mi dice che oltre a pagare le spese di decreto (sorte capitale, precetto, competenze avvocato, etc.), mi ha detto che il condomino deve pagare anche la cancellazione dell'ipoteca e che ci vorrà un notaio.

Quest'ultima cosa sinceramente non la conosco... ossia quanto costa un notaio per una cosa del genere? Il notaio lo sceglie l'avvocato, io o il condomino? Dice che al notaio dovrò andare anche io per firmare delle carte... insomma come funziona la cosa perchè per me è nuova... 

Il costo dipende dal valore iscritto a ipoteca, il notaio potrà sceglierlo il condomino visto che dovrà pagare la cancellazione.

Ma l'avvocato mi può dire l'esatta cifra? Oppure è un incognita fino a quando non si andrà dal notaio?

Perchè il condomino vorrebbe saperlo prima in modo da regolarsi.

Angelo09 dice:

Ma l'avvocato mi può dire l'esatta cifra? Oppure è un incognita fino a quando non si andrà dal notaio?

Perchè il condomino vorrebbe saperlo prima in modo da regolarsi.

La cifra te la saprà dire più o meno il notaio chiedendo il preventivo come prevede la legge.

Quindi spetta a me contattare notai e chiedere preventivi e il costo della cancellazione dell'ipoteca immobiliare? 

Io pensavo che ci avrebbe pensato l'avvocato...

E quando si andrà dal notaio dovrà partecipare anche l'avvocato che ha emesso il decreto ingiuntivo. Chiedo questo perchè lui dice che io dal notaio dovrò sottoscrivere l'atto di cancellazione dell'ipoteca.

Angelo09 dice:

Quindi spetta a me contattare notai e chiedere preventivi e il costo della cancellazione dell'ipoteca immobiliare? 

Io pensavo che ci avrebbe pensato l'avvocato...

E quando si andrà dal notaio dovrà partecipare anche l'avvocato che ha emesso il decreto ingiuntivo. Chiedo questo perchè lui dice che io dal notaio dovrò sottoscrivere l'atto di cancellazione dell'ipoteca.

Il notaio sarà scelto e pagato dal condomino, quindi dovrà chiederei lui i preventivi. L'ipoteca potrà essere cancellata una volta sottoscritto l'atto di accordo e pagato il dovuto (personalmente non firmerei mai per togliere l'ipoteca in assenza di saldo del dovuto). Immagino che l'avvocato suggerisce di far sottoscrivere l'atto di accordo con pagamento e ritiro dell'ipoteca contestualmente davanti al notaio.

L'atto di accordo dovrà essere redatto dall'avvocato che a sua volta dovrà farlo firmare dal condomino moroso.

L'avvocato mi ha detto che il condomino dovrà versare quanto riportato nel decreto ingiuntivo nel conto corrente intestato al condominio perchè lui non vuole maneggiare il contante.

Non mi ha detto che si deve firmare un atto di accordo dal condomino moroso.

×