Vai al contenuto
Sottilex

Danni da infiltrazioni fogna in locale commerciale

Buonasera,

Il locale commerciale dove sono in affitto ha subito gravi danni da un’infiltrazione dovuta ad acque luride.

Trascorsi 20 giorni dall’apertura del sinistro da parte dell’amministratore non sono stata ancora contattata dall’assicurazione per il sopralluogo del perito.

 

Il preventivo della riparazione che mi è stato fatto dalla ditta che mi ha anche approntato l’attività ( ed è l’unico in zona che puó ripararla) è abbastanza elevato in quanto vanno sostituite diverse componenti e l’ambiente deve essere riportato in condizioni di salubrità in tempi rapidi ( € 6000).

 

Cosa posso fare visto che l’assicurazione nicchia? ( non rispondono nè a mail nè alle telefonate).

Il proprietario del locale mi ha detto che comunque se l’assicurazione non mi risarcisce tutto il danno il condominio si atterrà alla stima del perito...si certo, e il resto me lo devo pagare io?? Ma siamo matti?

Io rivoglio la mia struttura esattamente com’era prima...non rattoppata perchè il

perito o l’assicurazione decidono di rimborsare meno possibile.

 

Ha ragione lui?

COsa posso fare? Ho già mandato racc di sollecito una settimana fa all’ammre condominiale e al proprietario.

 

Posso fare fare i lavori prima che venga il perito?

 

Non so come muovermi

Grazie,

 

Maria Cado

Essendo tu conduttore il tuo unico riferimento è il proprietario e nessun’altro. Tu stai subendo un danno per l’attività, lui per l’immobile, in quanto è lui il condòmino. Poi ... se vuoi avere rapporti con l’amministratore ... va bene, ma ufficialmente è il contratto di locazione che stabilisce la tua posizione. Quindi è il condòmino proprietario che si deve preoccupare del risarcimento, perchè è sempre lui che ti deve garantire contrattualmente il godimento del bene locato ... è un tuo sacrosanto diritto. Quindi se fossi in te farei scrivere una bella lettera da parte di un legale, nella quale indicare che non pagherai un solo euro per un danno che non è a carico tuo, neanche in minima parte, ma che se il locatore non provvederà quanto prima alla messa in pristino dell’immobile rischierà di dover pagare lui dei soldini a te per danno alla tua attività.

Il proprietario si sente a posto così visto che ha fatto riparare la perdita.

 

Fatto sta che la struttura è rovinata...perdita riparara o meno.

 

Mi dici che nel caso io mi devo rifare su di lui e non sul condominio?

 

Il mio avvocato mi aveva detto di interloquire con l’amministratore del condominio...andiamo bene...ne sento un altro.

 

Comunque io non posso aspettare mesi per sto perito...parliamo di fogna non di acqua calda...peró non riesco ad anticipare la somma...sono in un cul de sac.😟

Peró in rete ho letto che la fogna è di competenza del condominio il quale, in quanto custode delle parti comuni, deve essere considerato il responsabile del danno.

Non è corretto?

 

Comunque grazie.

Trascorsi 20 giorni dall’apertura del sinistro da parte dell’amministratore non sono stata ancora contattata dall’assicurazione per il sopralluogo del perito.

-----------------------------------------------------------

Chiedi all'amministratore di sollecitare l'intervento.

Inoltre ti ricordo che se l'assicurazione non copre tutto il danno,sarà il condominio a saldare il resto compresa la franchigia,perchè mi pare di capire che il danno è stato provocato da uno scarico condominiale.

Il danno alla struttura si deve preoccupare il locatore.

Per quanto riguarda arredi,merce,macchinari,insomma oggetti di tua proprietà che hanno subito i danni è compito tuo tutelarti.

Peró in rete ho letto che la fogna è di competenza del condominio il quale, in quanto custode delle parti comuni, deve essere considerato il responsabile del danno.

Non è corretto?

---------------------------------------------

Esatto,è proprio come dici.

Infatti avevo un dubbio e l'hai chiarito mentre stavo preparando la risposta al tuo quesito iniziale. ...perchè mi pare di capire che il danno è stato provocato da uno scarico condominiale.

Si è stata la fogna condominiale che ha bagnato il muro che confina con locale che affitto.

 

quello che vorrei sapere io è: il perito dell’assicurazione vede e cosa fa?? Se l’unica ditta che puó fare la riparazione ha detto che vuole 6.000 non è che il perito me ne puó accordare 4.000....o si??

E il resto?! Chi lo mette?

Peró in rete ho letto che la fogna è di competenza del condominio il quale, in quanto custode delle parti comuni, deve essere considerato il responsabile del danno.

Non è corretto?

 

Comunque grazie.

Scusa e chi ha detto il contrario? Ti ho segnalato che in quanto conduttore tu hai il diritto al risarcimento del danno per la tua attività e che è il locatore proprietario a dover sostenere le spese (coperte del tutto o in parte dall'assicurazione) per la messa in pristino della parte ammalorata.

E il resto?! Chi lo mette?

----------------------------

Il condominio.

E' una parte comune che ti ha danneggiato.

Te l'avevo già scritto nella mia prima risposta.

Per intanto,comincia a quantificare e a formalizzare il danno,pare che sia intorno ai 6.ooo €, almeno ti trovi preparato quando arriva il perito.

Pertanto non devi dare niente a nessuno,ma solo ricevere.

Ciao, bilbetto dalle tue parole avevo inteso che il danno me lo dovrebbe risarcire il proprietario e non il condominio.

 

Grazie!

...dettagliato della ditta...ma il proprietario mi ha anticipato a voce che il condominio ( e lui per quota) nel caso in cui l’assicurazione non liquidi tutto si atterranno alla stima del perito dell’assicurazione!!!

 

Oltretutto i condomini (2) sono dei farabutti...per questo non voglio anticipare nemmeno un euro...temo di non essere risarcita.

Nel contempo ho esigenza di fare i lavori il prima possibile...ma se l’assicurazione non manda il perito...

Boh, che confusione😓

Sottilex ... vedo di charire il punto.

 

Il conduttore, cioè tu, occupa l'ìimmobile locato in virtù di un contratto. L'immobile non è tuo ma del locatore (il proprietario) che si DEVE preoccupare di garantirti il godimento del bene, che è alla base del contratto che tu hai sottoscritto (corrispettivo da una parte, godimento del bene dall'altra).

 

Il fatto che un impianto condominiale abbia creato dei danni all'immobile e di riflesso alla tua attività, divide la responsabilità in due parti:

 

1) la responsabilità del condominio verso di te (terzo rispetto al condominio) per quanto riguarda i danni relativi alla tua specifica attività (danni a cose o allo svolgimento dell'attività vera e propria);

2) la responsabilità del condominio verso il proprietario (terzo rispetto al condominio ma comproprietario del condominio stesso) per quanto riguarda i danni materiali che dovranno essere risarciti PER INTERO dal condominio nei confronti del proprietario.

 

Perizia o non perizia, corrispondenza della perizia con l'importo del preventivo o meno, il danno deve essere messo a posto dal condominio e tu, in qualità di conduttore, dal momento in qui stai subendo un danno alla tua attività, PUOI RICHIEDERE UN RISARCIMENTO per questo. Io ti consiglio di non far fare alcun lavoro perchè tocca al proprietario farlo .... e anche al più presto. Da qui il mio invito a rivolgerti ad un legale che faccia capire al locatore come stanno le cose.

 

Spero di essermi spiegato meglio.

Sottilex ... vedo di charire il punto.

 

Il conduttore, cioè tu, occupa l'ìimmobile locato in virtù di un contratto. L'immobile non è tuo ma del locatore (il proprietario) che si DEVE preoccupare di garantirti il godimento del bene, che è alla base del contratto che tu hai sottoscritto (corrispettivo da una parte, godimento del bene dall'altra).

 

Il fatto che un impianto condominiale abbia creato dei danni all'immobile e di riflesso alla tua attività, divide la responsabilità in due parti:

 

1) la responsabilità del condominio verso di te (terzo rispetto al condominio) per quanto riguarda i danni relativi alla tua specifica attività (danni a cose o allo svolgimento dell'attività vera e propria);

2) la responsabilità del condominio verso il proprietario (terzo rispetto al condominio ma comproprietario del condominio stesso) per quanto riguarda i danni materiali che dovranno essere risarciti PER INTERO dal condominio nei confronti del proprietario.

 

Perizia o non perizia, corrispondenza della perizia con l'importo del preventivo o meno, il danno deve essere messo a posto dal condominio e tu, in qualità di conduttore, dal momento in qui stai subendo un danno alla tua attività, PUOI RICHIEDERE UN RISARCIMENTO per questo. Io ti consiglio di non far fare alcun lavoro perchè tocca al proprietario farlo .... e anche al più presto. Da qui il mio invito a rivolgerti ad un legale che faccia capire al locatore come stanno le cose.

 

Spero di essermi spiegato meglio.

Ti sei spiegato, grazie.

 

Aspetteró a fare i lavori anche se sono veramente urgenti. Il cuore della mia attività si svolge in quella stanza e le parti rovinate sono visibili senza contare la possibilità di contaminazione.

 

Comunque sentiró un altro avvocato.

 

Davvero grazie, vi aggiorno.

 

Maria

Aspetteró a fare i lavori anche se sono veramente urgenti.

-----------------------------------------------------------

Non fare niente,aspetta l'agente assicurativo,che deve prendere visione del "disastro" e quantificare il danno,non solo dal suo punto di vista,ma anche dei massimali assicurativi.

Sottilex ... vedo di charire il punto.

 

Il conduttore, cioè tu, occupa l'ìimmobile locato in virtù di un contratto. L'immobile non è tuo ma del locatore (il proprietario) che si DEVE preoccupare di garantirti il godimento del bene, che è alla base del contratto che tu hai sottoscritto (corrispettivo da una parte, godimento del bene dall'altra).

 

Il fatto che un impianto condominiale abbia creato dei danni all'immobile e di riflesso alla tua attività, divide la responsabilità in due parti:

 

1) la responsabilità del condominio verso di te (terzo rispetto al condominio) per quanto riguarda i danni relativi alla tua specifica attività (danni a cose o allo svolgimento dell'attività vera e propria);

2) la responsabilità del condominio verso il proprietario (terzo rispetto al condominio ma comproprietario del condominio stesso) per quanto riguarda i danni materiali che dovranno essere risarciti PER INTERO dal condominio nei confronti del proprietario.

 

Perizia o non perizia, corrispondenza della perizia con l'importo del preventivo o meno, il danno deve essere messo a posto dal condominio e tu, in qualità di conduttore, dal momento in qui stai subendo un danno alla tua attività, PUOI RICHIEDERE UN RISARCIMENTO per questo. Io ti consiglio di non far fare alcun lavoro perchè tocca al proprietario farlo .... e anche al più presto. Da qui il mio invito a rivolgerti ad un legale che faccia capire al locatore come stanno le cose.

 

Spero di essermi spiegato meglio.

Aspetteró a fare i lavori anche se sono veramente urgenti.

-----------------------------------------------------------

Non fare niente,aspetta l'agente assicurativo,che deve prendere visione del "disastro" e quantificare il danno,non solo dal suo punto di vista,ma anche dei massimali assicurativi.

Grazie aspetto! Intanto ho chiamato un altro avvocato che ha sollecitato l’amministratore.

Speriamo bene!

Maria

Dopo la lettera dell’avvocato sono stata contattata ed oggi verrà il perito...come mi devo comportare?

Scusa, ma dove hai questa attività, nella CAPPELLA SISTINA, per cui solo Michelangelo può riparare i danni?

Infatti scrivi:

Il preventivo della riparazione che mi è stato fatto dalla ditta che mi ha anche approntato l’attività ( ed è l’unico in zona che puó ripararla)

 

Perciò chiedi che siano gli altri (condominio/locatore) a occuparsi delle dovute riparazioni, dando un congruo termine. Una volta cha hai passata la patata bollente a loro, e il termine fissato è passato nella più assoluta inerzia, credo possa passare alla realizzazione in proprio delle riparazioni, e alla richieste del risarcimento per il fermo attività.

Non avevo letto...evidentemente non sono solo lavori di tinteggiatura, la mia è una stanza del sale. Ad oggi, l’assicurazione ha proposto di liquidarmi € 5000 su 5800 di imponibile...vorrei capire il resto chi ce lo deve mettere io? Col cavolo. Ho in ballo l’avvocato ma...non rispondono manco a lui...

×