Vai al contenuto
Salvatore92

Corona virus pagamento condominio

Buongiorno amici scusatemi del disturbo volevo un consiglio da voi che siete molto più esperti di me dovrei pagare la quota del condominio di 110€  Ma questo mese bisogna pagarla obbligatoria mente come mi ha detto L’amministratore,io non sto lavorando per colpa dell’emergenza  virus non c’è niente per sospendere come Si sono sospese le altre cose tipo luce, tasse, mutui ecc.ecc grazie del consiglio e spero che tutto finisca presto c’è la faremo Grazie .

Salvatore92 dice:

Buongiorno amici scusatemi del disturbo volevo un consiglio da voi che siete molto più esperti di me dovrei pagare la quota del condominio di 110€  Ma questo mese bisogna pagarla obbligatoria mente come mi ha detto L’amministratore,io non sto lavorando per colpa dell’emergenza  virus non c’è niente per sospendere come Si sono sospese le altre cose tipo luce, tasse, mutui ecc.ecc grazie del consiglio e spero che tutto finisca presto c’è la faremo Grazie .

normalmente paghi con bonifico o versi nelle mani dell'amministratore in contanti o assegno ?

 

nel primo caso, chiedi di pazientare e quando troverai un po' più di calma in banca o alle poste ti allineerai.

 

altrimenti chiedi se può venire a prendersi la quota nel tuo condominio.

vi incontrate nell'androne, tu con la quota, lui con la ricevuta, a distanza di sicurezza, buongiorno, grazie, arrivederci, a casa a lavarsi le mani.

 

dico questo perchè come potresti spostarti tu andando nel suo ufficio, può spostarsi lui per venire nel condomìnio (visto che dice che è urgente e l'urgenza deve sbrigarla lui): lui potrebbe giustificare uno spostamento (riscossione per pagamenti urgenti), tu no.

paul_cayard dice:

normalmente paghi con bonifico o versi nelle mani dell'amministratore in contanti o assegno ?

 

nel primo caso, chiedi di pazientare e quando troverai un po' più di calma in banca o alle poste ti allineerai.

 

altrimenti chiedi se può venire a prendersi la quota nel tuo condominio.

vi incontrate nell'androne, tu con la quota, lui con la ricevuta, a distanza di sicurezza, buongiorno, grazie, arrivederci, a casa a lavarsi le mani.

 

dico questo perchè come potresti spostarti tu andando nel suo ufficio, può spostarsi lui per venire nel condomìnio (visto che dice che è urgente e l'urgenza deve sbrigarla lui): lui potrebbe giustificare uno spostamento (riscossione per pagamenti urgenti), tu no.

Ciao Sergio, 

il problema è che @Salvatore92 in questo periodo non sta lavorando per colpa dell’emergenza  virus, ecco perché chiedevo di farsi dire dall'amministratore il motivo di così tale urgenza di pagare la quota, magari tra un po, quando il problema sarà meno grave di adesso riprenderà a lavorare e pagherà quanto dovuto.

  • Mi piace 1
JOSEFAT dice:

Ciao Sergio, 

il problema è che @Salvatore92 in questo periodo non sta lavorando per colpa dell’emergenza  virus, ecco perché chiedevo di farsi dire dall'amministratore il motivo di così tale urgenza di pagare la quota, magari tra un po, quando il problema sarà meno grave di adesso riprenderà a lavorare e pagherà quanto dovuto.

ciao.

hai ragione, ho letto molto velocemente ...

trovo sensato quel che dici.

concordo.

 

paul_cayard dice:

ciao.

hai ragione, ho letto molto velocemente ...

trovo sensato quel che dici.

concordo.

 

👍

Nessuno qui puo' dare una risposta.  I pagamenti giuridicamente non sono sospesi.  Occorre valutare cn il proprio amministratore se nel caso specifico è possibile e non pregiudizievole per il condominio  spostare piu' avanti il pagamento.

  • Mi piace 2

L' amministratore prima di pensare alle varie fatture pensa a se stesso come abbiamo più volte constatato. Inoltre tutti i distacchi delle utenze per morosità sono state sospese e perciò tutta questa urgenza non la vedo. Certamente, come è stato suggerito, è opportuno che parli con l'amministratore per sincerarsi se è possibile procrastinare il versamento.

Dino40 dice:

L' amministratore prima di pensare alle varie fatture pensa a se stesso come abbiamo più volte constatato. Inoltre tutti i distacchi delle utenze per morosità sono state sospese e perciò tutta questa urgenza non la vedo. Certamente, come è stato suggerito, è opportuno che parli con l'amministratore per sincerarsi se è possibile procrastinare il versamento.

Lo sai vero che se una fattura va insoluta solo di spese di recupero del credito si pagano decine di euro?

Sai poi che c'è chi ha il coraggio di contestarlo (magari tu no, ma ti garantisco che c'è chi si attacca anche a questo) come negligenza anche se non ci sono i fondi sul conto del condominio perché non sono stati versati?

 

  • Mi piace 1

E' sempre la solita musica: che vogliamo farci nel Forum c'è solo uno che sa qual'è la VERITA' e tutti si dovrebbero uniformare per non fare brutte figure per i loro post imprecisi tra cui anche il mio.

 Salvatore92 dovrebbe chiedere all'amministratorre se può attendere, non e detto che la cosa sia impossibile, visto anche il momento che stiamo attraversando

  • Mi piace 1
Dino40 dice:

E' sempre la solita musica: che vogliamo farci nel Forum c'è solo uno che sa qual'è la VERITA' e tutti si dovrebbero uniformare per non fare brutte figure per i loro post imprecisi tra cui anche il mio.

Dino non c'è bisogno di intervenire sempre e comunque anche quando non si conosce la risposta.

davidino1978 dice:

Dino non c'è bisogno di intervenire sempre e comunque anche quando non si conosce la risposta.

E' sufficiente che intervieni tu con la tua VERITA' sacrosanta su tutto.   Anche in ogni caso sono per : Davide for president!!

Dino40 dice:

E' sufficiente che intervieni tu con la tua VERITA' sacrosanta su tutto.   Anche in ogni caso sono per : Davide for president!!

Dino continua a braccarmi in ogni post così prima o poi ti accontentano e mi cacciano dal forum.

Così finalmente ti liberi e poi portare avanti le tue opinioni senza contradditorio.

davidino1978 dice:

Dino continua a braccarmi in ogni post così prima o poi ti accontentano e mi cacciano dal forum.

Così finalmente ti liberi e poi portare avanti le tue opinioni senza contradditorio.

Forse nella supervalutazione di te stesso non hai compreso che non hai la verità su ogni argomento. Avresti bisogno di un bagno di umiltà qualche volta. Non sei il super campione e forse forse qualche volta sarebbe il caso che prendessi ad esempio gli altri amministratori che partecipano al forum.

Buongiorno a tutti,

questa volta devo dare ragione a Davidino. Leggendo i post precedenti, stavo giusto valutando la mia situazione professionale, che penso sia comune a molti di noi. E' vero che, sulla carta, urgenze non ce ne sono e che i distacchi per morosità delle utenze vengono procrastinati, ma è altrettanto vero che le casse languono per mancanza di assemblee. Io entro il 5 di aprile dovrei, per esempio, pagare: assicurazione fabbricati ( euro 1100 ), ascensorista ( euro 450, già in sospeso da 2 mesi ), pulizie scale ( due fatture arretrate euro 900 totali ) più il riscaldamento ( 750 euro circa ) e in cassa attualmente ho 600 euro. Che faccio: estraggo a sorte tipo superenalotto ? E come se non bastasse, ho pure un nuovo proprietario, moroso di 3 rate riscaldamento, che ha fatto il rogito il 17/12/2019 e non si è ancora degnato di inviarmi i suoi dati per l' anagrafica e di cui non ho nulla se non la sua data di nascita, il nome e il cognome.

Sinceramente, mi affido alla provvidenza e spero che tutto finisca presto, perché anche i condomini ci mettono del loro perché chi paga vuole farlo in contanti o assegno e l' idea di fare un bonifico manco gli viene in mente.

  • Mi piace 1
Dino40 dice:

L' amministratore prima di pensare alle varie fatture pensa a se stesso come abbiamo più volte constatato. Inoltre tutti i distacchi delle utenze per morosità sono state sospese e perciò tutta questa urgenza non la vedo. Certamente, come è stato suggerito, è opportuno che parli con l'amministratore per sincerarsi se è possibile procrastinare il versamento.

Buongiorno

scrivo per la prima volta nel forum, anche se lo seguo.

Sono un amministratore professionista e mi dispiace constatare quanta poca stima ci sia in chi ogni giorno con grande professionalità e fatica cerca di risolvere i problemi della gente.....sempre in secondo piano e senza essere mai ricompensato giustamente, umanamente ancor prima che economicamente.

E' vero che ci sono stati casi in cui l'amministratore abbia potuto approfittare della situazione, ma questo vale per qualsiasi soggetto e lavoratore, soprattutto non è una caratteristica della figura dell'amministratore, ma un cattivo comportamento di "qualcuno" (e non di tutti!) che"si improvvisa amministratore".

Ci tengo a precisare che attualmente non è stato sospeso nessun pagamento,ma semplicemente dato il momento storico che viviamo, nessuna società elettrica o acquedotto procederà mai ad effettuare dei distacchi per morosità. tant' è vero  che anch'io nei condomini dove ho la disponibilità, ho proceduto ad effettuare i pagamenti,

Ciò non toglie che dette somme, oggi non pagate, dovranno essere pagate non appena la situazione si sistemerà. 

Detto questo, in risposta a Salvatore92 vorrei meglio consigliargli, come anticipato da Josefat, di sentirsi con il suo amministratore e di spiegare la sua situazione personale, e sono sicuro che da professionista quale sicuramente sarà, troverà un modo per rimediare.

Buon lavoro a tutti.

  • Mi piace 2
giupa76 dice:

Detto questo, in risposta a Salvatore92 vorrei meglio consigliargli, come anticipato da Josefat, di sentirsi con il suo amministratore e di spiegare la sua situazione personale, e sono sicuro che da professionista quale sicuramente sarà, troverà un modo per rimediare.

👍

  • Mi piace 1
Chicca67 dice:

Buongiorno a tutti,

questa volta devo dare ragione a Davidino. Leggendo i post precedenti, stavo giusto valutando la mia situazione professionale, che penso sia comune a molti di noi. E' vero che, sulla carta, urgenze non ce ne sono e che i distacchi per morosità delle utenze vengono procrastinati, ma è altrettanto vero che le casse languono per mancanza di assemblee. Io entro il 5 di aprile dovrei, per esempio, pagare: assicurazione fabbricati ( euro 1100 ), ascensorista ( euro 450, già in sospeso da 2 mesi ), pulizie scale ( due fatture arretrate euro 900 totali ) più il riscaldamento ( 750 euro circa ) e in cassa attualmente ho 600 euro. Che faccio: estraggo a sorte tipo superenalotto ? E come se non bastasse, ho pure un nuovo proprietario, moroso di 3 rate riscaldamento, che ha fatto il rogito il 17/12/2019 e non si è ancora degnato di inviarmi i suoi dati per l' anagrafica e di cui non ho nulla se non la sua data di nascita, il nome e il cognome.

Sinceramente, mi affido alla provvidenza e spero che tutto finisca presto, perché anche i condomini ci mettono del loro perché chi paga vuole farlo in contanti o assegno e l' idea di fare un bonifico manco gli viene in mente.

immagino che ti sia già mossa in precedenza e per tempo con lettere di sollecito, messa in mora o d.i. (visto che sono debiti con scadenze certe o conosciute) proprio per non arrivare sotto scadenza senza denari in cassa.

 

per il resto, a parte le utenze che già slittano da loro, non ti resta che parlare con i fornitori, sollecitare i condòmini e aspettare l'evolversi della situazione.

per mio conto, se qualcuno vuole pagare, purchè paghi, vado io a versare al bancomat i loro contanti o assegni (se proprio non vogliono fare un bonifico ...).

questo è quanto mi sento di fare per il condominio oltre che gestire le cose via telefono o email (come quando "sparisco" per le ferie).

 

davidino1978 dice:

Dino continua a braccarmi in ogni post così prima o poi ti accontentano e mi cacciano dal forum.

Ci si mette in condizione di.....non essere "cacciati", ma ripresi. Per il ban....ce ne vuole (e tutto di propria produzione).

 

Dino40 dice:

Non sei il super campione

Dino...si è capito, modera i toni. Grazie.

 

Chicca67 dice:

Sinceramente, mi affido alla provvidenza e spero che tutto finisca presto, perché anche i condomini ci mettono del loro perché chi paga vuole farlo in contanti o assegno e l' idea di fare un bonifico manco gli viene in mente.

Indubbiamente il periodo rende tutto estremamente difficile, vuoi per il timore della malattia, vuoi per la "reclusione", vuoi per l'inevitabile confusione.

Penso che anche il modus operandi solito abbia necessità di essere rivisto; credo che ora piu' che mai ci sia da scegliere la priorità e indurre i condòmini a capire anche la situazione del "Paese condomìnio" e farsi aiutare a risolvere solo la priorità. Mi rendo conto che è facile a dirsi, ma sono anche convinta che spingendo sui tasti giusti (i condòmini che piu' sono flessibili e piu' capiscono) si riesca a mantenere il livello di galleggiamento, che per il momento in tante situazioni penso sia già una vittoria.

 

giupa76 dice:

Detto questo, in risposta a Salvatore92 vorrei meglio consigliargli, come anticipato da Josefat, di sentirsi con il suo amministratore e di spiegare la sua situazione personale, e sono sicuro che da professionista quale sicuramente sarà, troverà un modo per rimediare.

concordo.

Chicca67 dice:

Sinceramente, mi affido alla provvidenza e spero che tutto finisca presto, perché anche i condomini ci mettono del loro perché chi paga vuole farlo in contanti o assegno e l' idea di fare un bonifico manco gli viene in mente.

Forse avrebbe fatto meglio a non esporre in pubblico la situazione del suo condominio. Che cosa ha fatto nei mesi passati? Visto che ha elencato i deficit del condominio che amministra ha fatto mai un D.I. per far pagare i morosi? Forse no e allora di che cosa si lamenta se non ha fatto quello che prevede la legge visto che lo deve fare entro 6 mesi?

Dino40 dice:

Forse avrebbe fatto meglio a non esporre in pubblico la situazione del suo condominio. Che cosa ha fatto nei mesi passati? Visto che ha elencato i deficit del condominio che amministra ha fatto mai un D.I. per far pagare i morosi? Forse no e allora di che cosa si lamenta se non ha fatto quello che prevede la legge visto che lo deve fare entro 6 mesi?

Dino, scusami sai, ma forse non ti rendi conto che stai "bacchettando" una persona che ha semplicemente esposto una difficoltà, che è contingente per tanti condomìni, al di là delle morosità.

 

Ellapeppa consenti di esprimere anche un po' di problemi, senza censurare dei comportamenti che non conosci. Fai il bravo Dino, dai..😉

Chicca67 dice:

Sinceramente, mi affido alla provvidenza e spero che tutto finisca presto, perché anche i condomini ci mettono del loro perché chi paga vuole farlo in contanti o assegno e l' idea di fare un bonifico manco gli viene in mente

Ecco, è proprio in questi casi, a mio avviso, che si deve valutare la professionalità di un amministratore.

Se i condòmini fossero stati abituati a pagare le quote condominiali con le stesse modalità con le quali pagano la luce e il gas, forse non ci sarebbero di questi problemi perchè il condòmino più evoluto che paga con addebito in conto significa che ha un conto con il quale può fare un bonifico. 

Per tutti gli altri, bollettino postale - mav - bollettino freccia - bonifico con carte conto prepgate.... insomma di mezze ce n'è tanti.

Anche nel mio condominio son quasi tutti pensionati ma pagano tutti con bonifico ed in questi giorni, pur essendo amministratore del mio condominio, me ne sto chiuso in casa e comunico solo per telefono.

Soltanto ad una vedova ho fatto un'opera di volontariato e gli ho fatto una carta conto ed ogni mese mi da il contanti ed io lo verso all'ATM e poi faccio il bonifico a suo nome ma non essendoci necessità di liquidità, a questa vedova le ho detto di soprassedere.

Secondo me. un amministratore professionale deve indirizzare i condòmini a certi comportamenti, innanzitutto per snellire il proprio lavoro

×